Febbraio 6, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Secondo i ricercatori, il nucleo terrestre potrebbe aver cambiato il senso di rotazione

di base
Secondo gli scienziati dietro l’affermazione, l’ultimo spostamento rotazionale del nucleo è avvenuto nel 2009 e il prossimo dovrebbe avvenire a metà degli anni ’40.

Sotto la superficie terrestre, un gigante potrebbe aver iniziato a ruotare nella direzione opposta rispetto a noi, secondo uno studio le cui conclusioni non dovrebbero porre fine alla polemica che fa infuriare gli specialisti in materia. Il nucleo della Terra, una palla ardente delle dimensioni di Plutone, ha smesso di ruotare e potrebbe essere andato nella direzione opposta, secondo questo studio pubblicato lunedì 23 gennaio sulla rivista Nature. Scienze Naturali della Terra.

Questo “pianeta dentro un pianeta” è fatto principalmente di ferro, a 5.000 chilometri sotto la superficie, ed è libero di muoversi perché galleggia nell’involucro liquido del nucleo esterno. L’esatto meccanismo di questa alternanza rimane dibattuto. Perché quel poco che sappiamo si basa su un’attenta analisi delle onde sismiche, che sono causate dai terremoti, quando attraversano il centro del pianeta.

Analizzando i dati delle onde sismiche degli ultimi 60 anni, Xiaodong Song e Yi Yang dell’Università di Pechino hanno concluso che la rotazione del nucleo “si è fermata all’incirca intorno al 2009 prima di tornare indietro nella direzione opposta”. Hanno spiegato: “Pensiamo che, rispetto alla superficie terrestre, il nucleo centrale ruoti in una direzione e poi nell’altra, come un’altalena”. “Il ciclo completo (avanti e indietro) di questo swing è di circa 70 anni”, dicono.

L’ultimo cambiamento di rotazione prima di quello del 2009 sarebbe avvenuto nei primi anni ’70, e il successivo sarebbe avvenuto a metà degli anni ’40, per completare il ciclo, aggiungono i ricercatori cinesi.

READ  la puce Apple est-elle plus performante qu'une RTX 3090 ?

Ricambio

Secondo loro, questa rotazione sarà in una certa misura correlata ai cambiamenti nella lunghezza del giorno, che sono lievi differenze nel tempo esatto impiegato dalla Terra per ruotare sul proprio asse. Finora, ci sono poche indicazioni dell’effetto di questa rotazione su ciò che accade sulla superficie terrestre. Ma gli autori sono convinti che esistano connessioni fisiche tra tutti gli strati che compongono la Terra. “Speriamo che la nostra ricerca motiverà i ricercatori a progettare e testare modelli che trattino la Terra come un sistema dinamico integrato”, spiegano.

Esperti indipendenti hanno accolto con interesse questa ricerca, ma con alcune riserve. “Questo è uno studio molto attento condotto da scienziati eccellenti che hanno utilizzato molti dati”, ha affermato John Vidal, un sismologo dell’USC. Ma secondo lui, “nessuno dei modelli esistenti spiega molto bene tutti i dati disponibili”.

L’accademico americano ha pubblicato lo scorso anno uno studio che indica che il nucleo interno sta oscillando più velocemente, cambiando direzione circa ogni sei anni, secondo i dati sismici di due esplosioni nucleari risalenti alla fine degli anni ’60 e all’inizio degli anni ’70. A questo lo studio dei ricercatori cinesi ha fatto riferimento, secondo il sismologo americano, come una “coincidenza”.

Un’altra teoria, con una solida base secondo John Fedel: il nucleo interno si è mosso in modo significativo solo tra il 2001 e il 2013, prima di stabilizzarsi da allora.

Forme “forse tutte errate”

Per Hrvoje Tkalcic, geofisico presso l’Australian National University, il ciclo interno del nucleo è di 20-30 anni, invece dei 70 anni suggeriti dallo studio su Nature Geoscience. “Forse tutti questi modelli matematici non sono corretti”, dice, perché anche se spiegano i dati osservati, questi ultimi potrebbero rispondere ad altri modelli che devono ancora essere immaginati. Pertanto, la comunità geofisica, secondo lui, ha tutte le ragioni “per essere divisa su questa scoperta, e l’argomento rimane controverso”.

READ  Discord, Spotify, Snapchat e molti altri sono ora disponibili!

Paragona i sismologi ai medici “che studiano gli organi interni di un paziente con attrezzature imperfette o limitate”. Come se stessimo cercando di capire il lavoro del fegato solo con l’aiuto degli ultrasuoni. Senza uno scanner equivalente, “la nostra rappresentazione dell’interno della Terra rimane ambigua”, dice, anticipando altre sorprese sul campo. Come la teoria secondo cui il nucleo interno nasconde al suo interno una sfera di ferro più piccola, simile alle bambole russe.