Giugno 26, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Scienziati analizzano in Antartide, il “ghiacciaio dell’apocalisse” minacciato da nuove crepe

A ovest del continente ghiacciato, secondo nuove osservazioni scientifiche, l’ultimo ripiano del ghiacciaio Thwaites si sta rompendo sempre più. Ha avuto conseguenze disastrose per le zone costiere.

Articolo di

pubblicato

aggiornare

momento della lettura : 2 minuti.

Sotto l’influenza del riscaldamento globale, minacciano fastidiose crepe “Apocalisse ghiacciata”. Nell’Antartide occidentale, il ghiacciaio Thwaites, largo 120 km, lungo 600 km e profondo 3 km, sta diventando sempre più fragile, secondo il Prendi nuove note per il pubblico*Lunedì 13 dicembre. “L’ultima valanga dell’ultima piattaforma di ghiaccio del ghiacciaio Thwaites [qui représente un tiers du glacier] Può iniziare ad attraversare crepe e fessure nascoste entro cinque anni”., Tipo glaciologi.

Grazie ai dati satellitari, ai radar sotterranei e alle misurazioni GPS, hanno notato rotture in questa banchisa che funge da supporto del ghiacciaio. “La piattaforma di ghiaccio è una specie di parabrezza, con una serie di fessure che si aprono lentamente. Dici, ‘Dovrò cambiare il parabrezza e un giorno, bang, ci saranno un milione di fessure in più'”spiega la glaciologa Erin Pettit a Scienza*. Anche la struttura del ghiaccio si sta indebolendo a causa dell’intrusione di acqua di mare più calda sul fondo.

Il destino di questo lontano pezzo di ghiaccio è cruciale, soprattutto per coloro che vivono nelle regioni costiere. Il crollo di questa piattaforma accelererà infatti la separazione del ghiacciaio e il suo scioglimento nelle acque oceaniche. Thwaites contribuisce già al 4% dell’innalzamento del livello del mare di 8 pollici visto oggi e questo contributo potrebbe aumentare di un quarto con la scomparsa dell’ultima piattaforma. Se il ghiacciaio, minacciato all’orizzonte da diversi secoli, scomparisse, il livello del mare si alzerebbe di 65 cm. Ancora peggio, l’Antartide occidentale, che ha abbastanza ghiaccio da spingere gli oceani a 3,3 metri di altezza, sarà a rischio prossimamente.

READ  Quali lezioni dovrebbe trarre la Francia dalla crisi afgana?

Come hanno spiegato tre glaciologi a franceinfo nel 2019, questo scenario catastrofico è oggi irreversibile a causa del riscaldamento globale causato dai nostri stili di vita ad alta intensità di carbonio (trasporti, cibo, alloggio). Ma c’è ancora tempo per limitare i danni. “Se potessimo tornare a un periodo leggermente più fresco, ad esempio, è abbastanza concepibile che il ghiacciaio continui a ritirarsi ma in modo molto, molto lento”, ha spiegato nel 2019 Eric Regno, professore di scienze della terra all’Università della California, Irvine. Finché riduciamo significativamente le emissioni di gas serra.

* Tutti i link contrassegnati da un asterisco sono in inglese.