Febbraio 6, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Recensione AOC Q27G2E: monitor reattivo Full HD 155Hz da 27 pollici

Ambiente di lavoro

Il monitor AOC Q27G2E è molto classico.

Il monitor AOC Q27G2E è molto classico.

I piccoli tocchi di rosso sulla base della soletta e del piede non lasciano dubbi sullo scopo di questo paravento: i giocatori. Per il resto, il design alla fine è piuttosto pudico.

Non c'è regolazione in altezza, devi accontentarti di una sola inclinazione.

Non c’è regolazione in altezza, devi accontentarti di una sola inclinazione.

L’unica regolazione ergonomica offerta, l’inclinazione può essere regolata tra -5° e +23°. Questo è tutto. Non c’è regolazione in altezza o rotazione, e nemmeno perno per passare alla modalità verticale.

il retro dello schermo

Il retro della custodia è in plastica nera opaca pieno fiore. Le voci rosse ricordano di nuovo il lato i giochi dallo schermo, ma senza eccessi. Il connettore è rivolto verso il basso. La base dello stand ha un passaggio cavi piuttosto stretto che non lascia passare tutti i cavi, ma è sufficiente per una DisplayPort e due porte HDMI. Il monitor è compatibile con i supporti VESA 100 x 100 mm, ma per questo è necessario rimuovere il supporto.

Comunicazione: le basi.

Comunicazione: le basi.

La connettività si concentra sull’essenziale, ovvero due ingressi HDMI e DisplayPort e un’uscita per le cuffie. Questo modello rinuncia alle porte USB o USB-C o persino agli altoparlanti integrati.

Quattro pulsanti di controllo e un pulsante di accensione

Quattro pulsanti di controllo e un pulsante di accensione

I quattro pulsanti utilizzati per controllare l’OSD sono probabilmente tra i peggiori sul mercato. È molto difficile e il feedback dei clic a volte è impercettibile e quindi soggetto a molti errori di elaborazione. Siamo molto lontani dalla praticità del joystick cliccabile, che ormai molti produttori utilizzano. Il design del menu leggermente obsoleto non aiuta.

Schermo AOC Q27G2E sul nostro banco di riferimento

Schermo AOC Q27G2E sul nostro banco di riferimento

Sulla nostra scrivania da 120 x 80 cm, l’AOC Q27G2E è comodo con una diagonale di 27 pollici. La profondità del piede è limitata a 22,7 cm associata al suo design altamente ventilato che consente spazio sufficiente per tastiera e mouse. La definizione Quad HD di 2560 x 1440 pixel è molto buona su questo pannello da 27 pollici (risoluzione 109 ppi) e consente di visualizzare un buon livello di dettaglio aumentando notevolmente lo spazio di lavoro. I più sensibili potranno scalare al 125 o al 150% a seconda della distanza che hanno, a costo di ridurre leggermente lo spazio di lavoro disponibile. Per i giochi, è necessaria una scheda grafica abbastanza potente da utilizzare la definizione Quad HD con una frequenza massima di 155 Hz.

Valutazione dell'editore: 4 su 5

Colori e contrasto


Il display dell’AOC Q27G2E è abbastanza ben calibrato per impostazione predefinita. Certo, i colori non sono perfetti perché il Delta E misurato a 3,7 è superiore a 3, soglia oltre la quale l’occhio umano può distinguere le differenze tra le tonalità, ma la curva della temperatura colore è abbastanza stabile, con una media misurata a 6865 K, vicina a Riferimento 6500k. Anche i livelli di grigio sono perfettamente riprodotti, con una curva gamma completamente lineare mediata a 2.2, quindi in fase con il valore di riferimento. L’abbassamento della luminosità a 150 cd/m² non influisce sulla qualità dell’immagine stessa. La calibrazione dello schermo con la sonda consente di impostare la curva di temperatura sul valore di riferimento e di migliorare la precisione del colore, ad eccezione del colore blu primario Delta E che rimane maggiore di 8. Il profilo colore è disponibile su questo link.

varianza

Valutazione dell'editore: 5 su 5

4325: 1

Il rapporto di contrasto di 4325:1 è tra i migliori mai misurati in laboratorio sui monitor dei computer. Solo pochi schermi come Huawei Mate View GT34 (5140: 1) e rari modelli OLED (contrasto infinito) comeAlienware AW5520QF essere migliore. Questo elevato rapporto di contrasto si traduce in immagini dai neri profondi, anche in una stanza buia. È molto meglio di uno schermo IPS in quanto il rapporto di contrasto raramente supera 1200:1.

La differenza media nel livellamento della luminosità è dell’8% misurata sull’intero pannello da 27 pollici; Il buon valore garantisce l’uniformità della soletta. Il modello che abbiamo testato non è stato influenzato da alcun fenomeno le nuvole. Il pannello VA offre angoli di visione medi con una differenza significativa di luminosità di 45 gradi.

Valutazione dell'editore: 4 su 5

Interattivo

L’AOC Q27G2E non utilizza la modulazione di larghezza di impulso (PWM) per regolare la luminosità; Pertanto, è privo di sfarfallio e non provoca mal di testa a coloro che sono sensibili a questo fenomeno.

Funziona con FreeSync tra 48 e 155 Hz, quindi funziona in modo ottimale quando la scheda grafica invia tra 48 e 155 fotogrammi al secondo. Pertanto la gamma supportata è molto ampia e copre tutti gli usi. Consigliamo comunque di utilizzare una scheda grafica ad alte prestazioni, ad esempioAMD Radeon RX 6900XT o il NVIDIA GeForce RTX 4070t, al fine di sfruttare la definizione originale Quad HD e un gran numero di immagini. In tutti i casi la liquidità è presente e l’immagine non soffre di problemi di rottura (rottura) o sciocchi (sottile balbuzie).

Interattivo

Valutazione dell'editore: 4 su 5

6 ms

Abbiamo misurato il tempo di postluminescenza a 6 ms utilizzandola stravaganza impostato su medio. Spingendolo al livello massimo (forte), ha un effetto Ombre inverse suono. Il display dell’AOC Q27G2E è leggermente più lento dei monitor più reattivi di Samsung, che lo sonoOdissea G7 27 dov’è il 49G9 (4,5 ms), ma è abbastanza reattivo da soddisfare i giocatori amanti delle prestazioni. Il ritardo di visualizzazione è misurato a 12,8 ms a 60 Hz, un valore ridotto che si traduce in un ritardo quasi nullo tra un’azione eseguita con un mouse o una tastiera e il suo impatto sullo schermo.

Punti forti

  • Comoda risoluzione Quad HD.

  • Alto contrasto (nero profondo).

  • La frequenza massima è 155 Hz.

  • Compatibilità FreeSync.

vulnerabilità

  • Non c’è regolazione in altezza.

  • Ambiente di lavoro generalmente limitato.

  • Nessun hub USB.

  • Nessun sistema di input di immagini nere (ELMB o ULMB).

READ  5 pepites à ne pass rater!