Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Quando milioni di insetti attraversano una gola dei Pirenei: Novità

Quando milioni di insetti attraversano una gola dei Pirenei: Novità

“Una bufera di farfalle gialle e bianche, come una tempesta di petali”: più di 17 milioni di insetti attraversano ogni anno una gola dei Pirenei, secondo uno studio che descrive per la prima volta in dettaglio questa grande migrazione della natura.

In una calda giornata di settembre, nel passo del Bugaruelo, al confine tra Francia e Spagna, lo scienziato britannico Will Hawkes si ritrovò circondato da una nuvola di insetti che ronzavano in maniera “determinata”.

Il ricercatore dell’Università di Exeter (Regno Unito) e primo autore dello studio pubblicato mercoledì su Proceedings B della British Royal Society, ha detto all’AFP di aver visto un “tappeto vivente” ai suoi piedi.

Mosche domestiche, farfalle, libellule…: ogni anno più di 17 milioni di insetti attraversano il passo Pujaruelo, largo solo 30 metri, secondo il lavoro svolto da questo specialista in migrazione degli insetti.

Al culmine dell’onda, ogni minuto più di 3.000 persone si precipitano nella breccia. Provenendo dall’Europa continentale, dirigersi verso sud.

Questo fenomeno era già stato documentato nel 1950 dalla coppia ornitologica britannica Elizabeth e David Luck, che parlavano dei “migranti più straordinari di tutti i tempi”.

Ma questa migrazione di massa non può essere quantificata. Ecco perché, ogni autunno dal 2018, il team di ricercatori di Will Hawks si reca al Passo Pujaruelo, dove hanno installato videocamere e trappole dove passano gli insetti, per contarli e identificarli.

La maggior parte (90%) sono sirfidi con strisce arancioni e nere. Will Hawks spiega che questi insetti volanti della famiglia delle mosche si nutrono di afidi e sono quindi ideali per liberare le colture o i giardini dai parassiti.

READ  COVID-19 - Il 90% degli adulti nella regione ha ricevuto almeno una dose del vaccino

Sono anche impollinatori di talento, aggiunge, e poiché viaggiano per centinaia di miglia, potrebbero rivelarsi impollinatori migliori delle api “relativamente sedentarie”.

Lo scienziato, che fa affidamento su uno studio tedesco del 2020 che indica un crollo del numero di specie simili, afferma che il loro numero è diminuito a causa del cambiamento climatico, dell’uso di pesticidi e della perdita di habitat.

In passato, secondo Will Hawks, la migrazione dei sirfidi dal collare doveva essere stata più drammatica. Tuttavia, lo scenario rimane “incantevole”, commenta, e consiglia di recarsi al Passo Bujaruelo in una giornata soleggiata di settembre o ottobre. Soprattutto se il vento soffia da sud.

Pubblicato il 12 giugno alle 19:07, AFP