Dicembre 1, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Qual è l’aumento dei consumi elettrici delle famiglie?

ChargeGuru, un’azienda di soluzioni di ricarica, ha condotto uno studio sulle abitudini di ricarica dei conducenti di veicoli elettrici e sull’evoluzione del consumo energetico domestico. 67 famiglie che hanno installato a portare in giro Tra gennaio 2020 e agosto 2021, sulla condivisione dei dati sul consumo di elettricità.

La stragrande maggioranza dei partecipanti (57) a casa dispone di una stazione da 7,4 kW, che è un buon compromesso per le soluzioni di ricarica, consentendo loro di recuperare circa 40 km di autonomia all’ora. 8 case hanno un impianto da 3,7 kW, che è una soluzione più economica quando si guida poco… o quando il consumo di energia elettrica in casa è già alto.

Perché, ovviamente, è necessario prestare attenzione ai picchi di consumo che si possono generare ricaricando la propria auto elettrica, in modo da evitare tutte le interruzioni, a causa delle quali viene superata la potenza massima acquisita. Secondo l’analisi di ChargeGuru, dopo l’installazione della stazione di ricarica, si registra un aumento del 28% del valore del picco di consumo giornaliero, che va da 2,9 a 3,7 kW.


Leggi anche
Che tipo di elettricità sei?

I clienti dei veicoli elettrici ne sono consapevoli. Il 93% dei partecipanti ha installato un sistema di controllo della gravidanza. Soprattutto, gli automobilisti sono abituati a programmare la ricarica di notte, quando il resto della casa consuma meno. Nel sondaggio, circa un terzo delle sessioni di addebito si è svolto tra le 19:00 e la mezzanotte e un terzo tra la mezzanotte e le 6:00. Alla fine, solo il 3% delle famiglie ha dovuto aumentare la potenza del proprio contatore.

READ  Fine della suspense della Fed, rialzo dei tassi all'orizzonte - 26/01/2022 alle 07:46

Un terzo dei partecipanti ricarica la propria auto ogni giorno a casa, mentre il resto lo fa da una a tre volte a settimana. Qual è l’effetto sul consumo di elettricità? Secondo lo studio, i partecipanti consumano in media 50 kWh per caricare la propria auto, ovvero circa 300 km. ChargeGuru osserva che con una stazione di ricarica da 3,7 kWh, il 75% dei partecipanti consuma meno di 40 kWh a settimana. Per una stazione di ricarica da 7,4 kW, il 75% degli intervistati consuma meno di 60 kWh.

Per quanto riguarda il consumo totale domestico di energia elettrica, prima e dopo l’installazione della stazione, lo studio ha rilevato un aumento medio del 21%, da 16 kWh a 19,4 kWh. Logicamente, la bolletta dell’elettricità per la casa aumenta in modo alquanto comparabile. Con un consumo medio di 51 kWh per ricaricare un’auto, il costo della ricarica a casa è compreso tra 30 e 40 euro al mese, a seconda delle tariffe praticate dal fornitore di energia elettrica.