Ottobre 21, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Presto test di screening gratuiti anche senza ricetta?

Inserito il lunedì 11 ottobre 2021 alle 12:25

L’associazione sta studiando la possibilità di far circolare “in laboratorio senza prescrizione medica” un dispositivo che permetta di testarlo gratuitamente senza prescrizione medica. “Una buona risposta” secondo il presidente dell’Associazione francese contro l’AIDS, mentre “il ritardo nella diagnosi è molto alto in Francia”, dove può “arrivare a 4 anni”.

Per due anni, a Parigi e nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, è stato testato il dispositivo “Au labo sans ordo”, che consente il test HIV gratuito senza prescrizione medica. Una delle procedure del disegno di legge sul finanziamento della sicurezza sociale, che è stata studiata in commissione all’Assemblea nazionale a partire da lunedì 11 ottobre, propone di far circolare questo dispositivo. Una “buona risposta” per combattere l’epidemia, secondo Pascal Puglis, presidente dell’Associazione francese contro l’AIDS.

Se nel 2019 in laboratorio sono stati eseguiti sei milioni di test HIV, nel 2020 il numero è diminuito del 15% con l’epidemia di Covid. “Forte l’impatto del Covid-19 sulla lotta all’HIV Per raggiungere i nostri obiettivi di porre fine alla pandemia entro il 2030, dobbiamo raddoppiare le offerte”, di cui in franceinfo Pascal Puglis, che è anche presidente del Comitato di coordinamento regionale per il controllo dell’HIV nel distretto orientale di PACA.

“Durante il periodo di prova e nonostante il periodo di confinamento, “in vitro senza regime” ha rappresentato il 7% del volume totale del numero di sieri eseguiti. Rispetto al 2018, Aumenta il volume di scansione totaleHa sottolineato che il primo obiettivo del dispositivo è stato raggiunto.

READ  SpaceX invierà una "fabbrica" ​​in orbita nel 2023

Un altro obiettivo del sistema: attirare le persone a rischio di contrarre l’HIV. “In effetti, riconosciamo anche di avere un tasso di sieropositività con questa offerta di screening da banco che è superiore ai test prescritti.Attiriamo persone particolarmente vulnerabiliHa spiegato Pascal Pugliese.

Inoltre, “Il ritardo nella diagnosi è molto alto in Francia Dove può essere fino a 4 anni. Durante questo periodo, ovviamente, una persona cambia la sua immunità e può anche trasmettere il virus”, avverte mentre si trova ogni anno in Francia tra 5000 e 6000 persone sono state diagnosticate con l’HIV.

Se il dispositivo viene fatto circolare, a partire dal 1 gennaio, per un test di screening dell’HIV, sarà sufficiente “entrare in laboratorio con la sua tessera bio, richiedere il test dell’HIV” e “avere i risultati entro 24 ore”, spiega Pascal Puglis, Ha sottolineato che questo vale per tutte le persone “che si espongono”, in particolare quelle “che hanno rapporti sessuali che non sono sistematicamente protetti dal preservativo”.