Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Perché mangiare i vermi fa bene a te e al pianeta

Un verme pieno di leccornie. A volte bisogna saper superare le apparenze, anche se non è sempre facile. In una certa misura per questo motivo insetti Piatto ancora raro in Francia, viene spesso acquistato per scherzo durante un aperitivo con gli amici. Tuttavia, questi animaletti poco interessanti sono pieni di qualità,
Sia nutrizionale che ecologico. Maline, azienda del Nord Nutriearth ha l’idea di sviluppare un prodotto a base di insetti commestibili in polvere o olio da incorporare
per certi cibi.

Con sede a Lomme, vicino a Lille, Nutriearth impiega ancora tre anni per sviluppare il suo prodotto. Una lunga fase di ricerca e sviluppo può essere spiegata dal fatto che l’insetto selezionato non è un semplice verme. “L’ambizione era quella di utilizzare gli insetti come bioaccumulatori di importanti nutrienti che spesso mancano negli esseri umani e negli animali”, spiega Thomas Dormini, direttore dell’azienda. Il mostro in questione è Tenbrio Multor, un tipo di verme della farina.

Concentrazione di vitamina D3

Il primo vantaggio, quindi, è in termini di salute. “Questo insetto è ricco di proteine, minerali e soprattutto di Vitamina D3. Quest’ultimo è necessario, in particolare, per garantire la fissazione del calcio nelle ossa, ma è molto poco presente negli alimenti “, assicura il direttore di Nutriearth. Secondo lui, assumendolo in piccole quantità quotidiane, il suo prodotto è utile per immunitarie, tensioni muscolari o contro l’osteoporosi.

L’altra caratteristica principale è legata all’allevamento di tenebrio molitor. “Noi non produciamo nulla per nutrire questi insetti, si nutrono dei resti di piante organiche non utilizzate per il consumo umano, come la crusca di frumento o il mais esausto”, insiste Thomas Dormini. Anche questa particolare specie non ha bisogno di acqua, quindi l’impatto sulle risorse del pianeta è notevolmente ridotto.

READ  Nobel e scienza lenta

C’è ancora una barriera psicologica da superare. “Gli insetti sono stati mangiati per molto tempo in alcuni paesi, ma stanno appena iniziando a diventare comuni in Francia”, ha lamentato. Per passare una pillola, la polvere di tenebrio molitor verrà incorporata negli alimenti in piccole quantità, fino a un massimo del 4%. “Questo non cambia il prodotto finale, né l’odore, né il colore, né il gusto”, giura il direttore dell’azienda. In ogni caso, Nutriearth commercializza i suoi ingredienti solo ai professionisti. “Molte persone sono interessate e stanno solo aspettando di ottenere l’approvazione per il cibo umano prima di iniziare”, continua l’imprenditore, aggiungendo che lo ha già ottenuto per il cibo animale.