Ottobre 20, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Perché è sempre più difficile modellare l’evoluzione di un’epidemia

Gli ultimi risultati sono stati pubblicati l’8 ottobre Computer di squadre di modellisti, che alimentano alle autorità pubbliche il futuro della pandemia di Covid-19. con uno ‘cauto ottimismo’, non si aspettano una grande ripresa prima dell’inizio del 2022. Ma tutto dipende dal clima, dalle coperture vaccinali, dall’efficacia dei vaccini, dalla presenza di varianti, dall’allentamento dei francesi… un lungo elenco che testimonia la difficoltà di assimilare, per un anno e mezzo, i disturbi epidemiologici e questo riassume l’avvertimento che dà Tradizionalmente, questi risultati sono: “Questi scenari sono sviluppati sulla base di dati incompleti e ipotesi incerte. (…) I percorsi descritti dipendono dalle ipotesi fatte; Se le ipotesi non sono soddisfatte, la dinamica osservata può differire dalle aspettative. “

“Spesso ci viene detto che i nostri modelli prevedono tutto e i loro opposti e sono inutili, Riconosce la designer Vittoria Colisa dell’Istituto nazionale di sanità e ricerca medica (Inserm), il cui lavoro ha informato la decisione pubblica dall’inizio della pandemia. Ma ci aiutano a capire cosa potrebbe accadere sotto diverse ipotesi. “ con un obiettivo “Fai mentire questi modelli, in modo che il peggio non accada mai”Il ricercatore conferma.

Leggi anche: Questi designer che anticipano l’epidemia

Se, viste le aspettative, le misure adottate dalle autorità pubbliche hanno permesso di evitare lo scenario peggiore, più volte durante la pandemia i modelli sono apparsi confusi da molte incertezze. Oppure sulle caratteristiche del virus e delle sue varianti la cui trasmissibilità è difficile da valutare in tempo reale. o sul comportamento dei francesi stessi (rispetto dei gesti di barriera o di rilassamento, comportamenti rischiosi o eccessivamente prudenti, ecc.), difficili da modellare e prevedere, ma indispensabili per stimare la velocità di un’epidemia. O, ancora, sulle decisioni politiche, che non sempre cadono nel momento scelto dai progettisti per i loro calcoli.

READ  Amazon offre quasi € 100 di sconto su Jabra Elite 85T

Da gennaio a febbraio 2021: una svolta difficile da riprendere

Il 29 gennaio, i modellisti dell’Institut Pasteur e dell’Inserm pubblicano una nota per descrivere possibili scenari in Francia a fine inverno, vista la presenza di L’ultima alternativa è arrivata, dice Alpha. L’attuale crescita dovrebbe continuare e solo un nuovo contenimento sarà in grado di controllare l’epidemia. Ma Patatras, pochi giorni dopo, l’epidemia al contrario è in rapido declino. “I nostri modelli sono stati calibrati al momento del ricovero, ma l’effetto del coprifuoco non era ancora chiaro”, conferma Vitoria Colisa.

Hai ancora il 76,8% di questo articolo da leggere. Il resto è solo per gli abbonati.