Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Parker Solar Probe, la prima sonda spaziale della storia ad avvicinarsi molto al Sole!

La sonda solare Parker della NASA, lanciata nel 2018, mira a studiare la corona, la parte più esterna dell’atmosfera solare. Questa volta continua a battere nuovi record mentre attraversa l’atmosfera solare, creando davvero un precedente storico nel campo dell’esplorazione spaziale.

Sarai interessato anche a te


[EN VIDÉO] Tuffati nel “fuoco” solare
L’Extreme Ultraviolet Imager (EUI) della missione Solar Orbiter ha prodotto immagini mozzafiato del nostro sole. Qui, in primo luogo, la zona di transizione tra la cromosfera relativamente fredda – circa 100.000 ° C – e la corona – più di 1 milione di ° C. Poi qualche dettaglio sulla corona solare. E rispetto alla cromosfera in rosa grazie al canale Alpha Lyman per l’imaging. Infine, un altro ingrandimento rivela il “fuoco” del sole, eruzioni vulcaniche in miniatura che potrebbero aiutare i ricercatori a spiegare il riscaldamento della corona. © Solar Orbiter / EUI Team / ESA e NASA

È la prima volta nella storia che una navicella spaziale ha “toccato” il sole: è appena entrata la Parker Solar Probe corona solare (La sua parte esterna atmosfera) per studiare particelle e campi magnetici Solare.

Parker Solar Probe batte di nuovo il record attraversando l’atmosfera del sole! © NASA

Corridoi nell’atmosfera solare ricchi di scoperte

Il confine tra l’atmosfera solare e lo spazio interplanetario è sfocato, perché il Sole non ha superficie. Solido. Si chiama superficie critica Alfvén, ed è segnata dal punto in cui gravità Il campo magnetico del sole non è più in grado di trattenere le particelle che lo spingono costantemente verso l’esterno il calore A partire dal’stella. Le successive entrate e uscite della sonda Parker hanno anche mostrato che il confine di Alvin non seguiva una forma sferica ben arrotondata, ma presentava le forme di colline e valli, come se ne “rugginesse” la superficie.

READ  Sei un abbonato Amazon Prime? Puoi ottenere questi fantastici giochi gratuitamente

In questa vicinanza al Sole, la sonda è in grado di misurare le condizioni nell’atmosfera solare come mai prima d’ora, indicando importanti progressi nella comprensione della nostra stella. La sonda ha identificato, ad esempio, le strutture magnetiche nei “legamenti” del vento solare, ma è comunque inciampata nel individuarne l’origine.

La sonda continuerà ad avvicinarsi sempre di più al Sole con il suo prossimo passaggio nella corona previsto per gennaio 2022, fornendo dati su fenomeni impossibili da studiare dalla Terra.

8,5 milioni di km dal sole: la sonda solare Parker batte il record di distanza e velocità!

Parker Solar Probe della NASA, lanciato nel 2018, mira a studiare corona solare, la parte esterna dell’atmosfera solare. Dopo l’operazione di assistenza gravitazionale intorno VenereHa battuto nuovi record domenica all’età di 10 anni orbitante, accedendo a a Velocità Ha una velocità di 163 chilometri al secondo (o 586.800 chilometri all’ora), a una distanza di circa 8,5 milioni di chilometri dal Sole.

Materia Gaspard SalomonInserito il 23 novembre 2021

Dopo un’operazione gravitazionale attorno a Venere, domenica ha battuto nuovi record durante la sua decima orbita, raggiungendo una velocità di 163 chilometri al secondo (586.800 km/h), a una distanza di circa 8,5 milioni di chilometri dal Sole.

il corona solare La sua temperatura raggiunge un milione di gradi (più di cento volte la temperatura sulla superficie del Sole). Lei è originariamente vento solare (flusso d’ioni E’elettroni che bombardano i nostri pianeti sistema stellareI meccanismi alla base di questi fenomeni sono ancora poco conosciuti.

L’obiettivo principale della Parker Solar Probe è determinare i processi che causano il riscaldamento della corona solare e l’accelerazione delle particelle energetiche. Durante le sue misurazioni, orbiterà in un’orbita ellittica che il fondo (il punto più vicino al centro dell’orbita) si trova vicino al Sole, eAvila (Il punto più lontano dal centro dell’orbita) nell’orbita di Venere. L’effetto gravitazionale di quest’ultimo servirà a ridurre gradualmente il perielio e permettere alla sonda di avvicinarsi sempre di più dal sole.

Una scoperta sorprendente e inaspettata

mentre quello sonda Accelerando verso il sole, i dispositivi a bordo hanno permesso di fare una scoperta inaspettata: secondo Nour Al-Rawafi, ricercatore coinvolto nel progetto Sonda solare Parker, « Notiamo maggiori quantità di polvere vicino al sole del previsto ».

READ  Riconoscimento: l'esclusiva Xbox sarà costituita da mondi esterni fantasy medievali | Xbox One

La sonda non è stata inizialmente progettata per rilevare le particelle suolo, ma gli effetti che genera lungo il percorso della forma della sonda nuvole Plasma che produce scariche elettriche che raccoglie l’instrument ل campi Dalla sonda, inizialmente progettata per la misurazione campi elettrici Il magnetismo del sole. Evidenzia questi effetti luce La presenza di una nuvola di polvere che circola nella regione interna di sistema solare, è ancora molto poco esplorato.

dopo altre due ponti Da Venere, nel 2023 e nel 2024, la sonda Parker raggiungerà una distanza di soli 6,2 milioni di km dal Sole, a una velocità vicina ai 700.000 km/h.

Estensione casa! #LeMagFutura

Il conto alla rovescia è iniziato e l’avventura finirà molto presto… Hai tempo fino a venerdì 17/12 per preordinare la tua copia di Mag Futura e riceverla in anteprima nella tua casella di posta! Siamo all’inizio della strada!

Cos’è Mag Futura? Una rassegna di oltre 200 pagine, 4 dossier sulla scienza che celebreranno il 2022, Nessuna fake news, solo scienza !

Perché è importante continuare a sostenerci fino all’ultimo minuto?

  • Per avere successo nel formato definitivo, secondo le tue aspettative: ricco di fumetti educativi, illustrazioni straordinarie e tutorial ingegnosi (obiettivo: 2500 prevendite)
  • Per rendere la scienza accessibile al mondo intero e vietare le notizie false!
  • A dimostrazione che il giornalismo ha ancora un brillante futuro davanti (con 4.000 prevendite: Mag Futura in uscita in edicola e libreria).
  • Per darci speranza per il futuro e per garantire il futuro del progetto Mag Futura.

riunione di un giorno Ulule per sostenere il progetto ! Contiamo su di te più che mai!

READ  Recensione Apple M1 Pro MacBook Pro da 16 pollici: pieno di core che fanno la differenza

Ti interessa quello che hai appena letto?