Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Omicidio di Daria Dogwina: il governo ucraino ha “permesso” l’attacco, secondo Washington

Omicidio di Daria Dogwina: il governo ucraino ha “permesso” l’attacco, secondo Washington

La domanda è stata sulla bocca di tutti sin dal dramma. Chi ha ucciso Daria Daqina lo scorso agosto? L’intelligence statunitense ritiene che parti del governo ucraino abbiano autorizzato un’autobomba vicino a Mosca ad agosto, che uccise la figlia dell’eminente nazionalista Alexander Dugin, Secondo un sondaggio condotto da Il New York Times.

Il giornale ha citato funzionari dell’intelligence statunitense che hanno affermato che gli Stati Uniti non hanno partecipato all’attacco, né fornendo informazioni né qualsiasi altra forma di assistenza. Hanno detto che non sapevano dell’operazione in anticipo e si sarebbero opposti all’omicidio se fossero stati consultati. Hanno detto che i funzionari statunitensi hanno poi incolpato i funzionari ucraini per l’assassinio.

Chi ha autorizzato specificamente questo attacco? Funzionari statunitensi non hanno rivelato quali elementi del governo ucraino abbiano autorizzato la missione, chi ha effettuato l’attacco o se il presidente Volodymyr Zelensky abbia firmato la missione.

Paura dell’escalation

Il 21 agosto, la figlia dell’eminente nazionalista Alexander Dugin è stata uccisa nell’esplosione di un’auto vicino al villaggio di Bolshey Vyazimy, alla periferia di Mosca. E presto le forze russe hanno accusato Kiev, che ha sempre negato il coinvolgimento in questo assassinio.

L’attentato è avvenuto dopo una serie di attacchi ucraini in Crimea, una parte dell’Ucraina catturata dalla Russia nel 2014. Questi attacchi hanno spinto gli ultranazionalisti della cerchia di Alexander Dugin a esortare Vladimir Putin a intensificare la guerra in Ucraina.

Se la Russia non risponde a questo attacco, potrebbe lanciare i propri attacchi contro alti funzionari ucraini, temendo i servizi americani. Temono soprattutto che questo nuovo elemento di responsabilità ucraina amplierà il conflitto.

READ  Due persone sono state uccise in un attacco di droni ucraini nella regione di Belgorod

“Dall’inizio della guerra, i servizi di sicurezza ucraini hanno dimostrato la loro capacità di infiltrarsi in Russia per effettuare operazioni di sabotaggio lì”, specificano i servizi statunitensi. Il New York Times osserva che i paesi tradizionalmente non discutono delle azioni segrete di altri paesi per paura di mostrare le proprie operazioni, ma alcuni funzionari statunitensi ritengono che sia necessario reprimere quelle che considerano avventure pericolose, compresi gli omicidi politici. .