Luglio 12, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Nella giungla urbana del Parc des Portes de Paris, le aziende coltivano la scienza partecipativa

Nella giungla urbana del Parc des Portes de Paris, le aziende coltivano la scienza partecipativa

“Hai perso qualcosa nell’erba?” D’ora in poi, quando i dipendenti aziendali verranno al Parc des Portes de Paris per godersi la tranquillità della giungla urbana situata nel cuore di questo campus di 44 ettari ad Aubervilliers (93), a nord della capitale, potrebbero essere sorpresi di vedere piccoli gruppi di circa una dozzina di dipendenti appoggiati ai fiori.

Immersi in questo spazio in cui la società immobiliare di uffici Icade ha ripiantato circa 1.500 alberi dove un tempo sorgevano dei magazzini, questi attenti osservatori non sono alla ricerca delle chiavi perdute, né di un gioiello smarrito, ma di un intero tesoro della stessa cosa: impollinatori che volteggiano tra le viole, il trifoglio e la consolida maggiore e perfino la salvia.

8.000 dipendenti sono stati invitati a unirsi a Pauses Nature

Nel corso di un anno, Icade ha invitato sul suo sito quasi 8.000 dipendenti di startup, PMI e grandi gruppi a contribuire a programmi di scienza partecipativa, attraverso workshop chiamati La natura si ferma. Si tratta della prima volta per un’azienda privata, Henri Chapoutier, responsabile dello sviluppo sostenibile di Foncière d’Icade – che ha avviato il progetto con il suo partner CDC Biodiversité – dice a GEO.

Il resto è sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!

Viene così presentato ai dipendenti “Tre programmi coerenti con ottimi voti per la biodiversità” : Spipoll, BirdLab e Mission Hérisson, organizzati dal Museo Nazionale di Storia Naturale, dall’Università della Sorbona e dalla Lega per la Protezione degli Uccelli, sono dedicati rispettivamente agli impollinatori e al comportamento invernale degli uccelli e dei piccoli mammiferi.

“Alla fine dell’anno, il museo ci invia i risultati, permettendoci, se necessario, di adeguare le nostre pratiche Babilonia Raramente pianteremo un fiore specifico per aiutarlo a ritornare”.“, ha osservato Henri Chapoutier.

Dati preziosi sulla biodiversità urbana

Questo pomeriggio, mentre questo tratto di foresta urbana riceve il via libera per l’apertura al pubblico, a pochi metri di distanza, Marie José partecipa per la prima volta a una pausa nella natura. Al suo fianco, Clement Roussel, Direttore della Trasformazione Ecologica di Foncière d’Icade, la guida a scaricare l’app SPIPOLL (monitoraggio fotografico degli insetti impollinatori).

READ  L'iniziativa SFFILM Sloan Science in Cinema annuncia i destinatari della borsa di studio 2022

Il resto è sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!

“Mi piacciono più o meno gli insetti”incontra un’addetta alla raccolta tedesca, che trascorrerà circa venti minuti a fotografare ogni piccola creatura che atterra o si arrampica sulla pianta in fiore che ha scelto di osservare – “Stai per perdere”“, spiega Melanie, che lavora per l’azienda responsabile degli spazi verdi, ed è venuta per sostenere la pausa nella natura di oggi.

Le fotografie di Marie-José, così come le sue risposte a una serie di semplici domande, aiuteranno a identificare le specie immortalate dal suo smartphone. Fornendo così ai ricercatori dati preziosi sulla biodiversità urbana.

Una foresta urbana accessibile ai visitatori vicino a Parigi

Oltre al personale, possono partecipare a questi programmi anche i residenti di Albertivilla, seguendo le indicazioni presenti nei tabelloni didattici. Perché il bosco urbano è a loro disposizione anche durante l’orario lavorativo, così come ai visitatori di passaggio. Il Parc des Portes de Paris è servito dalla linea 12 della metropolitana, da una rete di autobus e da piste ciclabili.

Il resto è sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo..
Metti mi piace a questo annuncio!

Marie José ha finito di inserire i suoi appunti nell’app. Parteciperesti di nuovo a una vacanza nella natura? “Sì, l’ho trovato interessante.”Sottolinea. “Ci dà una nuova prospettiva sulle cose e ho scoperto un insetto che non conoscevo.”

“È straordinario: più scopriamo, più vogliamo sapere.”Lo conferma Henri Chapoutier.

Come disse Benjamin Franklin, «Dimmi, me ne ero dimenticato. Tu mi insegni, ricordo. Mi coinvolgi e imparo. “È proprio di quest’ultimo passo che ci occupiamo oggi.”“, afferma il GEO Benjamin Ficquet, responsabile immobiliare e direttore operativo di Foncière d’Icade. L’obiettivo finale sarà quello di non dover più organizzare queste pause nella natura. In altre parole, che le aziende presenti nel complesso e gli stessi dipendenti si occupino le problematiche e gli strumenti a loro disposizione.

READ  les bébés de mères vaccinées durant leur grossesse bien protégés contro i ricoveri

Un’ape macinata che si nutre di un fiore di cannella, in una foresta urbana nel Parc Icade des Portes de Paris. Nastassia Michaels