Dicembre 2, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Negli Stati Uniti, il rallentamento dell’inflazione sta alimentando l’ottimismo dei mercati e degli economisti

Il peggior aumento dei prezzi dopo il superamento del Covid-19 negli Stati Uniti? L’inflazione è aumentata del 7,7% su base annua a ottobre, secondo i dati dell’Ufficio del lavoro, ed è aumentata di 0,4 punti su base mensile. Questo è meglio delle aspettative degli economisti, che avevano previsto un aumento rispettivamente del 7,9% e dello 0,6%. Si tratta del numero più basso da un anno, dopo un picco di 9,1 punti a giugno.

Leggi anche: Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Stati Uniti: alta inflazione, la quota pubblica delle pensioni ai pensionati aumenta dell’8,7%

Soprattutto, l’inflazione core, al netto di energia e alimentari, cala sensibilmente: in un anno è stata del 6,3% e tra settembre e ottobre i prezzi sono aumentati solo dello 0,3%, la metà di agosto e settembre. Secondo Jason Furman, economista dell’Università di Harvard, è quest’ultimo numero – un aumento del 3,6% anno su anno – che conta. Ancora meglio, l’indice, che esclude i veicoli usati e le abitazioni, secondo i suoi calcoli, è sceso all’1,8%. Le automobili sono particolarmente volatili, mentre il calo delle abitazioni è molto lento, con solo una piccola parte dei contratti di locazione rinnovati ogni mese. Questa cifra mostra che l’inflazione, che ha permeato tutte le parti dell’economia, sta diminuendo. Di conseguenza, il signor Foreman, che è stato uno dei pochi che, sostenuto dagli studi, si aspettava che l’aumento non sarebbe stato completato alla fine di agosto, è soddisfatto. “Un altro mese o due così e possiamo rilassarci un po’”.ha twittato.

I mercati stessi non hanno aspettato di prendere lo champagne. Ora si aspettano che la Federal Reserve, che ha alzato i suoi tassi chiave da zero a marzo a oltre il 3,75% nell’ultima riunione di ottobre, abbasserà solo il ritmo e aumenterà il costo dei fondi.Più di 0,5 punti nella riunione di dicembre. Di conseguenza, Wall Street ha avuto la sua migliore sessione da aprile 2020. Giovedì, l’S&P 500, che rappresenta le grandi aziende, è aumentato del 5,54%, mentre il Nasdaq, ricco di tecnologia, è balzato del 7,35%.

READ  Rebond en vue en Europe en attendant les "minutes" de la Fed - 25/05/2022 à 08:35

La tecnologia è particolarmente sensibile alla politica monetaria perché le sue aziende non sempre realizzano profitti. Pertanto, sono i primi a risentire del rallentamento e dei maggiori oneri finanziari causati dall’aumento dei tassi di interesse. Dall’inizio dell’anno, questi due indicatori sono in calo del 29% e del 17%.

Leggi anche: Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Negli Stati Uniti, paura di un grave incidente finanziario

In festa anche i mercati obbligazionari: il rendimento dei titoli di Stato, che si è attestato al 4,10%, dopo la pubblicazione dell’indice dei prezzi ha subito un forte calo, al 3,82%. Logicamente, il dollaro è sceso e l’euro è balzato da $ 0,99 a $ 1,01. Lo stato d’animo contrasta con la conferenza stampa di Jerome Powell, che ha deluso le speranze di un allentamento della politica monetaria all’inizio di novembre. Ha anche indicato che il livello finale dei tassi di interesse necessari per ridurre l’aumento dei tassi al 2% è aumentato. Ma con questo indice dei prezzi, per la prima volta, gli Stati Uniti hanno un segno concreto che il peggio potrebbe esserci dietro.

Hai ancora il 41,9% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.