Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’Italia avanza agli ottavi degli Europei grazie a un gol ai supplementari contro la Croazia.

L’Italia avanza agli ottavi degli Europei grazie a un gol ai supplementari contro la Croazia.

L’Italia può respirare tranquillamente dopo la qualificazione agli ottavi di finale degli Europei contro la Croazia (1-1). Mattia Saccagni pareggia ai supplementari e pareggia la Nacionale. Terzo, i croati sono sull’orlo della retrocessione con soli 2 punti nel Gruppo B.

Partita: 1-1

Sotto pressione fin dall’inizio, gli italiani possono contare sul volo di Gianluigi Donnarumma mentre il tiro dalla distanza di Luka Sucic si insacca all’incrocio dei pali (5°). Il resto del primo periodo è stato dominato dal Nacional, che non ha sbagliato nessun tiro in porta fino all’intervallo.

Gli uomini di Luciano Spalletti creano la prima occasione al 21′. Sostituto per Gianluca Scamacca, Mateo Redegui ha visto il tiro di Dominik Livakovic finire sopra la traversa. Di fronte agli attacchi italiani, il portiere croato è stato vigile quanto il potente colpo di testa di Alessandro Bastoni (26esimo) o il cross di Lorenzo Pellegrini (36esimo).

I campioni d’Europa in carica spingono per il pareggio e la Croazia resiste a lungo, ma chiude in grande stile dopo i tempi supplementari. Dopo un ultimo attacco a tutto asse, Riccardo Calafiori ha sostituito Mattia Zaccagni sulla sinistra e il suo tiro ad effetto all’ingresso dell’area è finito nell’incrocio dei pali di Livakovic (1-1, 90°+8).

38

Luka Modric, l’autore dell’apertura, è diventato il giocatore più anziano nella storia dell’Euro con 38 anni e 289 giorni.

Giocatore: Zaccagni presentato all’Italia

Al termine di un incontro teso, l’Italia è sull’orlo del precipizio, Mattia Zacagni regala all’Italia la qualificazione. Eppure non è previsto che ricopra il ruolo. Il laziale non è stato la scelta numero 1 di Spalletti, avendo giocato solo 28 minuti contro Albania (2-1) e Spagna (0-1). Ma otto giorni dopo aver festeggiato il suo 29esimo compleanno, l’esterno (ora 2 gol in 8 presenze) ha segnato il gol più importante della sua carriera.