Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’inflazione ha raggiunto il 5% a dicembre, il livello più alto degli ultimi venticinque anni

Il tasso di inflazione nell’area dell’euro, a dicembre, ha raggiunto il livello più alto degli ultimi venticinque anni, al 5% in un anno, ancora trainato dagli alti prezzi dell’energia, secondo prima stima Pubblicato venerdì 7 gennaio da Eurostat.

L’Ufficio statistico dell’Unione europea non ha mai registrato un tale numero dall’inizio delle sue stime, nel gennaio 1997, per i 19 paesi che hanno adottato la moneta unica. A novembre, l’inflazione dell’eurozona aveva già battuto un record al 4,9%.

Questi numeri sono ben al di sopra dell’obiettivo della Banca centrale europea (BCE) del 2% di inflazione nell’Eurozona. Ma per l’istituzione monetaria, questa inflazione è considerata temporanea. L’aumento dei prezzi degli ultimi mesi si spiega soprattutto con l’eccezionale aumento dei prezzi del gas e dell’elettricità.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri abbonati La speranza per un’inflazione una tantum sta svanendo

Rendono meno del 2% di inflazione solo nel 2023

Eurostat ha spiegato in un comunicato che a dicembre l’aumento annuo dei prezzi dell’energia è stato del 26%, molto più avanti delle altre componenti. I prezzi di generi alimentari, alcolici e tabacco salgono ancora del 3,2%, davanti a beni industriali (2,9%) e servizi (2,4%).

In vista di Natale, la Banca centrale europea ha alzato significativamente le sue previsioni sull’inflazione dell’eurozona, citando già i prezzi dell’energia, ma anche difficoltà di approvvigionamento del settore, che stanno interrompendo la produzione mentre la domanda dei consumatori è particolarmente forte. L’istituto finanziario europeo prevede ora un aumento dei prezzi del 3,2% nel 2022 rispetto all’1,7%.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Energia: nuovo shock, vecchie dipendenze

Si aspetta un ritorno appena al di sotto della soglia del 2% nel 2023, un orizzonte che si è costantemente ampliato negli ultimi mesi. La presidente della Fondazione Christine Lagarde ha governato ‘Molto spiacevole’ Un aumento dei loro prezzi prime nel 2022, che attualmente sono ai minimi storici. La nuova ondata di Covid-19, causata dalla variante Omicron, crea ulteriore incertezza per l’economia europea e mondiale.

READ  La Borsa di Parigi è vicina al pareggio

Italia e Francia sono al di sotto della media dell’Eurozona

“Dopo aver raggiunto il 5% a dicembre, l’inflazione nell’area euro dovrebbe scendere quest’anno a causa del calo della componente energetica”., prevede Jack Allen Reynolds, analista di Capital Economics. “Possiamo aspettarci di vedere tassi di inflazione più bassi d’ora in poi, perché l’aumento della capacità diminuirà”.Anche Bert Cullen, economista di ING Bank, ha commentato.

L’aumento dei prezzi causa ansia nelle famiglie i cui redditi non crescono allo stesso ritmo. Il dolore è particolarmente palpabile in Germania, la più grande economia europea, dove i giornali hanno registrato aumenti di prezzo in prima pagina, i più alti dal 1992.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Inflazione nell’area dell’euro ai massimi degli ultimi trent’anni

Tra i maggiori Paesi, Spagna (6,7%) e Germania (5,7%) hanno registrato i maggiori incrementi nel mese di dicembre, superando la media europea. Al contrario, i prezzi sono rimasti più stabili in Italia (4,2%) e soprattutto in Francia (3,4%), secondo i dati armonizzati europei calcolati da Eurostat.

Gli Stati Uniti affrontano la stessa difficoltà

L’inflazione è stata particolarmente elevata negli Stati baltici, la più alta per l’area euro registrata dall’Estonia (12%), davanti alla Lituania (10,7%). Gli aumenti di prezzo più contenuti si sono verificati a Malta (2,6%) e in Finlandia (3,2%).

La situazione è ancora più tesa negli Stati Uniti, dove i prezzi al consumo sono aumentati del 6,8% a novembre, un ritmo che non si vedeva dal giugno 1982. Pessime notizie per il presidente Joe Biden, che ha promesso di invertire la tendenza ma fatica a ottenere servizi sociali e adottare un piano di spesa ambientale.

READ  Bain Capital considera l'investimento azionario nel business benefit e premi di Sodexo - 17/01/2022 21:54
Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri abbonati La Fed prevede di aumentare i tassi di interesse tre volte nel 2022, poiché l’inflazione erode il potere d’acquisto degli americani

I funzionari della banca centrale degli Stati Uniti, la Federal Reserve, ritengono che un aumento anticipato dei tassi possa essere giustificato, soprattutto se Omicron aumenta i tassi, secondo il verbale del suo ultimo incontro monetario, pubblicato mercoledì. Come la Banca centrale europea, la Federal Reserve ha aumentato le sue previsioni di inflazione. Tuttavia, ha ritirato questo aggettivo dal suo comunicato stampa ufficiale “transitorio”, utilizzato dall’inizio della crisi per qualificare l’aumento dei prezzi.

Il mondo con AFP