Settembre 19, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’indice DAX della Borsa di Francoforte è salito a 330 miliardi di euro

Il più importante indice del mercato azionario tedesco, il Dax, ha iniziato la sua più grande riforma sin dal suo inizio nel 1987. Il numero di titoli che compongono l’indice principale della piazza di Francoforte è già aumentato da 30 benchmark (Dax 30) a 40 benchmark. (Dax 40), ovvero quanto l’indice parigino CAC 40.

Questa riforma, che entrerà in vigore dal 20 settembre, avrà importanti conseguenze per La concorrenza non riguarda solo i mercati europei (Deutsche Börse vs. Euronext), ma anche e soprattutto indici con potere crescente in Europa per gestire gli indici. Più azioni, più capitalizzazione, questi indicatori più robusti possono attrarre una gestione più passiva.

Concentrati sulla crescita delle scorte

Secondo i calcoli dell’asset manager DWS, i 10 nuovi titoli apportano all’indice circa 330 miliardi di euro di capitale aggiuntivo, che dovrebbe sfiorare i 1.900 miliardi di euro (contro i 2.200 miliardi di euro del CAC 40). Ma soprattutto, l’indice ora sarà composto da titoli più in crescita, come Zalando (abbigliamento online) o Hello Fresh (consegna pasti a domicilio). Una gradita diversificazione dato che il DAX 30 è stato finora pesante per industrie, automobili e prodotti chimici.

I 10 nuovi titoli appartengono a mondi di investimento molto diversi. Il principale nuovo valore, Airbus (con un capitale di 91 miliardi di euro) porta un tocco di aviazione mentre entra in vigore la salute, con Siemens Healtheners (67 miliardi), Sartorius (47 miliardi) o la società biotech Qiagen (11 miliardi).

Si rafforza anche l’industria automobilistica con la holding Porsche SE (26 miliardi). Tessile/abbigliamento/tempo libero hanno debuttato con Zalando (25 miliardi) e Puma (16 miliardi). La nuova economia è qui con Hello Fresh. Quello vecchio con il chimico Brentnag (13 miliardi) o il profumiere Symrise (17 miliardi). Come molti valori che in precedenza erano presenti nell’indice Mdax, che successivamente verrà ridotto da 60 a 50 valori. Quello che il Dax guadagnerà, il Mdax lo perderà necessariamente…

READ  Aggiornamento sulle modifiche alle raccomandazioni a Parigi: Kering, FDJ

attirare la gestione dell’indice

Secondo DWS, è probabile che si integrino più titoli in crescita “Per aiutare Dax ad attirare più interesse da parte degli investitori internazionali”. L’indice include anche più attori nell’e-commerce o nella tecnologia medica, un settore in rapida crescita. Alcuni osservatori ritengono che la tecnologia e la medicina possano spiegare il peso dell’auto di oggi nell’indice.

L’ultimo tentativo di rinnovare l’indice è stato quello di inserire il precedente indice dei pagamenti Wirecard nel DAX, prima che la società precipitasse bruscamente nell’estate del 2020, a seguito di accuse di frode contabile. È anche un tentativo di ignorare questo fiasco, che ha messo in discussione la credibilità del regolatore BaFin, in cui la Borsa di Francoforte ha lanciato questa riforma.

In totale, il Dax 40 rappresenterà circa l’80% della capitalizzazione azionario tedesca, che si avvicina al mercato francese (75% nel CAC 40) o al mercato americano (S&P 500). In altre parole, per giocare con la Germania, il Dax sarebbe più rappresentativo del potenziale degli investitori, tramite l’ETF Dax.

Dax è in ritardo

Un altro vantaggio: un maggior numero di titoli in crescita può anche contribuire alla performance di un indice che, finora, ha difficilmente sovraperformato il mercato europeo in senso lato, pur restando lontano dal principale indice statunitense, o addirittura dall’indice francese. che ha beneficiato eccezionalmente del rilancio del settore bancario e dei beni di lusso). Da inizio anno, quindi, escludendo i dividendi reinvestiti, il DAX è aumentato del 15%, contro il 20% del CAC 40, il 18% dell’Eurostoxx 50 e il 20% dell’S&P 500.

Ovviamente, il problema principale di questa correzione ha a che fare con la gestione dei puntatori, La madre di tutte le battaglie nella gestione patrimoniale. Secondo Bloomberg, quasi 20 miliardi di dollari in ETF saranno interessati da questa revisione. I fondi indicizzati dovranno agire rapidamente per riponderare i propri portafogli, a partire dal 17 settembre, mentre il nuovo indice sarà operativo il 20 settembre.

READ  Medef chiede la cessazione immediata della tessera sanitaria nei centri commerciali e "il prima possibile" ovunque