Novembre 27, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lampi radio intergalattici: 1.600 in due mesi

Questi “impulsi rapidi” (in inglese, esplosioni radio veloci, o FRB) è milioni di volte più potente del Sole. “Forse”, perché dura solo un millisecondo. E non sappiamo cosa siano.

Va detto che la loro scoperta è recente. La prima persona ad ottenere questa etichetta è stata scoperta nel 2007. La breve durata ha reso impossibile indirizzare con precisione la fonte. Nel decennio successivo, diverse dozzine Sono stati scoperti FRB, ma nessuno è stato osservato in più di due occasioni fino al 2016.

E ora, 1652 in 47 giorni.

All’inizio sembravano tutti molto lontani, centinaia di milioni o addirittura miliardi di anni luce, ma nel 2020, Uno di loro è stato rivelato Dentro la nostra galassia, la Via Lattea. meglio, Siamo riusciti a collegarlo NS magnetico, qualsiasi stella di neutroni con un campo magnetico molto forte. Il che è in linea con le teorie: per essere così potenti, gli FRB devono attaccarsi a un oggetto di rara forza a sé stante, e i magneti sono “mostri”.

Ma questo non risolve il mistero di ciò che crea tali segnali. E anche meno di averne 1.652 in 47 giorni.

il fortunato È lui che è stato il primo ad essere oggetto di una seconda nota. FRB 1211102 E così è stato riesaminato, per 60 ore distribuite su quasi due mesi, da agosto a ottobre 2019, a cura di A squadra internazionale, sotto la guida dell’Accademia cinese delle scienze, nel radiotelescopio cinese rapidamente (Radiotelescopio sferico con apertura di cinquecento metri).

le loro note È stato pubblicato il 13 ottobre sulla rivista temperamento natura.

In teoria, potrebbe essere un oggetto che si ribalta su se stesso molto velocemente e vengono rilevati “sbuffi” di radiazioni quando diretti verso di noi. Cioè, una media di 1.600 osservazioni in 60 ore, un ciclo ogni due minuti. Il problema con questa idea è che le note sono irregolari. “La mancata divulgazione di eventuali sfide periodiche o quasi periodiche”, hanno scritto umilmente i ricercatori.

READ  Fete de la science: Presentazione a Illkirch Graffenstaden

Al massimo, notiamo la possibilità di un altro ciclo: FRB 121102, basato sul follow-up nel corso degli anni, sembra “esplodere” in raffiche casuali di 90 giorni, per poi ridursi per 67 giorni. Ciò potrebbe significare che sta orbitando attorno a un’altra stella, quindi questo ce lo nasconde per 67 giorni. Poiché l’oggetto si trova a un miliardo e mezzo di miliardi di anni luce da noi, solo pochi strumenti astronomici potranno prendere il comando. Ma poiché le loro esplosioni variano tra 10.000 e 100.000 volte l’energia al secondo emessa dal Sole, gli astrofisici potrebbero continuare a svelare il mistero.

Foto: FAST Radio Telescope nelle montagne della provincia di Guizhou / Jeff Dai, TWAN