Ottobre 4, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L’agenzia di rating S&P Global mantiene il rating della Francia ad “AA”, che è un “segno positivo” per Bruno Le Maire

L’agenzia di rating S&P Global mantiene il rating della Francia ad “AA”, che è un “segno positivo” per Bruno Le Maire

Il rating AA è tra i più alti nelle categorie di rating, a significare una forte capacità di rimborso del debito.

Articolo scritto da

pubblicato

aggiornare

momento della lettura : 1 minuto.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze a Parigi, 25 maggio 2023. (MAGALI COHEN / HANS LUCAS / AFP)

La decisione era molto attesa. L’agenzia di rating statunitense S&P Global ha deciso venerdì 2 giugno di mantenere il rating della Francia ad “AA”. “Ciò è dovuto principalmente alla revisione della strategia di consolidamento fiscale del governo”., ha scritto l’agenzia di rating, citando fatti positivi sulla prevista fine dei sussidi energetici e sulla recente riforma delle pensioni. Il rating “AA” è tra i più alti nella categoria di rating, a significare una forte capacità di rimborso del debito.

“È un segnale positivo. La nostra strategia fiscale è chiara. È ambiziosa. È credibile”. risposto a Giornale della domenica Ministro dell’Economia e delle Finanze Bruno Le Maire. La nostra ambizione, fissata dal Presidente della Repubblica, è accelerare più che mai la riduzione del debito della Francia, raggiungere il livello del 108% del PIL nel 2027 e ridurre il disavanzo pubblico a meno del 3% nel 2027.Aggiunge.

A fine aprile un’altra agenzia di rating, Fitch, ha declassato la Francia di un grado, da “AA” a “AA-“. L’agenzia ha giustificato questa decisione con i fatti IL “deficit fiscale” La Francia, le sue spese, il suo rapporto debito/PIL e l’aumento del tasso di interesse a cui prende a prestito. Come ho già dettoLe tensioni sociali legate alla riforma delle pensioni, le aspettative di crescita più deboli. Stallo politico e movimenti sociali (a volte violento) Rappresentano un pericolo per l’agenda di riforme di Macron e potrebbero creare pressioni per una politica fiscale più espansiva o un’inversione delle riforme precedenti”.redatto dall’agenzia di rating In un comunicato stampa (in inglese).