Novembre 29, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La WTA “sospende i tornei in Cina” per il caso Peng Shuai

La Women’s Tennis Association (WTA) ha annunciato mercoledì la sospensione dei tornei di tennis femminile in Cina, a sostegno di Peng Shuai, che ha accusato l’ex leader comunista del paese di violenza sessuale. In una dichiarazione particolarmente maligna, il presidente della WTA Steve Simon ha annunciato una forte misura del suo potere e ha chiamato “leader mondialiper seguirlo.

Annuncia la sospensione immediata di tutti i tornei WTA in Cina, Hong Kong compresa. In buona coscienza, non vedo come posso chiedere agli atleti di partecipare ai tornei quando Peng Shuai non è autorizzato a comunicare liberamente e sembra che abbia subito pressioni per ritrattare le sue affermazioni. aggressione sessualeScrive Steve Simon.Data la situazione attuale, sono anche molto preoccupato per i rischi che tutti i nostri giocatori e il nostro staff potrebbero affrontare se organizziamo tornei in Cina nel 2022 (…) I leader cinesi non hanno lasciato scelta per il WTAIl campionato WTA non è previsto prima della fine dell’anno e il programma 2022 non è ancora stato rilasciato.

Coppa Davis

Djokovic tiene la Serbia in semifinale

4 ore fa

Chiamata dei leader

Durante la stagione 2019, l’ultima non colpita dal Covid-19, in Cina si sono svolti 10 tornei, tra cui il Masters di fine anno femminile che, con 14 milioni di dollari, è stato migliore di quello maschile. suoi coetanei. “La WTA farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere i suoi giocatori, Simone insiste. Al nostro fianco, spero che i leader mondiali continueranno a difendere la giustizia per Peng e per tutte le donne, indipendentemente dalle conseguenze finanziarie.S.”

READ  Vladimir Putin stabilisce la legge marziale nei territori annessi

Peng Shuai, 35 anni, è scomparsa pochi giorni a novembre dopo aver postato un lungo messaggio sul social network cinese Weibo accusando l’ex vice primo ministro Zhang Gaoli, che ha 40 anni più di lei e da allora è in pensione, di aver subito abusi sessuali prima di farla sua possedere. padrona. Molte star mondiali del tennis, da Chris Evert a Novak Djokovic, e molti paesi occidentali, in particolare Francia e Stati Uniti, nonché l’Unione Europea e le Nazioni Unite, hanno chiesto a Pechino termini diplomatici per fare luce sul destino di Ping. Shuai. La giovane donna è ricomparsa il 21 novembre in un ristorante di Pechino e durante un torneo di tennis tenutosi nella capitale cinese, secondo i video diffusi dai media ufficiali.

Ha anche detto durante una videoconferenza con il presidente del CIO Thomas Bach, “Sottile e sana a casa a Pechino“Ma quello”Vuole che la sua privacy sia rispettataIl membro del Comitato Olimpico Cinese Li Lingui ha partecipato alla videoconferenza.Anche se ora sappiamo dove si trova Peng, ho seri dubbi che sia libera, al sicuro e non soggetta a censura, coercizione o intimidazione.‘, dice Steve Simon mercoledì.I leader cinesi hanno avuto l’opportunità di revocare la censura, di dimostrare in modo verificabile che Ping era libero e in grado di parlare senza interferenze o intimidazioni esterne e di condurre un’indagine completa, equa e trasparente sulle sue accuse di abuso. sessuale”, aggiunge, con rammarico che Pechino non l’abbia fatto.agire con credibilità“.

L’unica reazione ufficiale di Pechino finora è stata quella di appellarsi al portavoce diplomatico cinese Zhao Lijian il 23 novembre”.Smettila di incolpare deliberatamente questo problema per fini ostili, e soprattutto di trasformarlo in un problema politico“.”Niente di tutto questo è accettabile e mai lo sarà. Se i potenti possono sopprimere le voci delle donne e nascondere le accuse di aggressione sessuale sotto il tappeto, le fondamenta su cui è stata costruita la WTA – l’uguaglianza per le donne – saranno scosse drammaticamente. Non posso lasciare che questo accada ai giocatori e non lo farò“Insiste Steve Simon.

READ  Emmanuel Macron annonce une aide financière et humaine pour les enquêtes sur les mosques…

Tra le prime a rispondere alla decisione del presidente della WTA, la ceca Petra Kvitova ha twittato un’emoji sotto forma di applauso, mentre la francese Alize Cornet ha twittato “Che leader!” In campo maschile è intervenuto anche Andy Roddick, rilevando il rischio per il presidente WTA: “Fare del bene è molto più facile quando non costa nulla. rispettoL’ITF ha sottolineato l’integrità della WTA in una breve dichiarazione all’AFP: “La WTA è rimasta fedele ai suoi valori fin dall’inizio e comprendiamo la sua decisione. Continueremo a monitorare attentamente la situazione”.

Coppa Davis

Djokovic sovralimenta Bublik e mette la Serbia al pari

7 ore fa

Tennis

kunta piega

15 ore fa