Agosto 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La spiaggia sta riacquistando colore grazie alla tecnologia galleggiante

Poiché è ancora quasi inesistente sulla costa italiana, la brezza marina può sperimentare un boom incredibile con lo sviluppo del parco eolico galleggiante.

Con una capacità installata di 10,5 GW entro la fine del 2020, TheItalia Il suo consumo di energia da parte dell’energia eolica è stato del 7%. Ad oggi nessun parco eolico marino ha contribuito a questa conclusione, nonostante l’elevata probabilità data la lunghezza delle sue spiagge. Il primo progetto da 30 MW Beliolico Sarà presto in servizio Toronto (in Puglia). Le sue 10 turbine eoliche sono fornite dal produttore cinese di turbine Mingyang.. Ma tutto è ancora da fare per quanto riguarda la costa della penisola.

Tanti ostacoli da superare

In questo paese, la burocrazia è spesso isolata come una delle responsabilità per impedire lo sviluppo dell’energia eolica costiera. Secondo Simon Tokni, il leaderANEV, Associazione Professionisti, Il tempo medio per ottenere un permesso è superiore a cinque anni.
Negli ultimi dieci anni, la capacità eolica costiera annua installata è diminuita dell’80%: dopo aver costruito quasi 1.200 gigawatt nel 2012-2014, la potenza installata è scesa a 760 MW tra il 2015 e il 2017 ea soli 126 MW dal 2018 al 2020.

Interruzione delle rotte di navigazione assegnate alla Marina Mercantile mediterraneo L’energia eolica nell’oceano pone un altro problema per l’elettricità. E tu a nord O il baltico.
Le difficoltà di connessione alla rete elettrica sono un altro ostacolo allo sviluppo costiero, poiché le infrastrutture in alcune parti del sud della penisola sono sottosviluppate.

Infine, la profondità dei fondali oceanici nel Mediterraneo è estranea alle insignificanti capacità stabilite sulla costa italiana: se un sasso viene lanciato dalla zona costiera, non è raro che sprofondino fino a un’altezza di 300 metri, il che impedisce installazione. Mulini a vento ancorati in mare. Lo sviluppo della tecnologia galleggiante consentirà di rimuovere proprio questa barriera, e ha già spostato l’Italia verso l’alto dei suoi obiettivi.

READ  L'Italie Réalise l'Exploit face aa pays di Galles à Cardiff

Obiettivi di PNIEC

Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC)[1]) Piani per aumentare la capacità di acqua di mare a 900 MW entro il 2030 e a 5.000 MW entro il 2040. L’ANEV stima che potrebbe raggiungere i 950 MW entro il 2030, di cui 375 installati entro il 2020 se le sole funzioni di gestione fossero migliori. Secondo l’associazione, possono essere installati circa 550 MW di capacità, tenendo conto di vari ostacoli.Adriatico, Insieme a Abruzzo e Puglia, E altri 300 MW tra Sardegna E questo Sicilia io La barriera vicino alla spiaggia può essere notevolmente ridotta .

I progetti di parchi galleggianti stanno iniziando a prosperare

Il primo parco eolico galleggiante con 25 turbine è previsto sulla costa siciliana, a 35 km dalla città. Marsala (Provincia Tropani) E le Isole Ekadi, tra Italia e Tunisia. battezzato AnnibaleQuesto progetto da 250 MW sarà generato da 7 Formaggio Med, In collaborazione con un’azienda danese Partner offshore di Copenaghen (COP), e con il sostegno del Fondo Partner infrastrutturali di Copenaghen (CIP) è specializzato in grandi progetti di energia rinnovabile. Se il programma sarà rispettato, le prime turbine eoliche dovrebbero essere installate nel 2023.

A proposito, la stampa italiana Brevetto La Sicilia ha ora annunciato che gestirà il più grande parco eolico galleggiante del mondo: un parco di 190 turbine con una capacità installata totale di 2.900 MW.

Recentemente, la rivista Electrek Dice l’azienda svedese Hexicon Completata la partnership 50-50 con il promotore di progetti eolici Avapa Energia, con sede a Bologna, per lo sviluppo di progetti eolici galleggianti. Lo scopo della joint venture, denominata AvenHexicon, è creare una piattaforma galleggiante progettata da Hexicon. Questo concetto innovativo è montato sulla sommità di due torri inclinate con due turbine gemelle montate sulla stessa piattaforma galleggiante.

READ  Generalizzazione della tessera sanitaria sul lavoro e rischio di ostruzione

Se la sua idea innovativa convince altri sviluppatori di progetti sull’acqua di mare, Hexigon potrebbe effettivamente contribuire alle emissioni di acqua di mare in Italia perché il suo sito produrrebbe il doppio di elettricità rispetto al costo di un sito galleggiante.

___________________________________________________

[1] PNIEC: Il programma di decorbonizzazione del governo italiano sulla composizione energetica punta sull’incremento del ruolo delle risorse rinnovabili.