Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Russia governa Google e Meta con multe

Le autorità russe impongono regolarmente sanzioni alle grandi aziende digitali, soprattutto straniere. Ma queste multe, pari a 87 milioni e 23 milioni, non hanno precedenti in termini di importi.

La Russia venerdì ha condannato Google e Meta a registrare multe da 87 milioni e 23 milioni di euro per non aver rimosso i contenuti”Muharram»», segno della crescente pressione nel Paese contro i colossi della digitalizzazione.

Negli ultimi anni, le autorità russe hanno continuato a rafforzare il loro controllo su Internet, l’ultimo spazio in cui le voci critiche del Cremlino possono ancora parlare in modo relativamente libero. Sanzionano regolarmente le grandi aziende digitali, soprattutto straniere, accusate di non aver cancellato contenuti ritenuti pericolosi per i minori o legati al dissenso.

Tuttavia, le multe di 7,2 miliardi di rubli (87 milioni di euro al cambio attuale) e 1,9 miliardi di rubli (23,8 milioni di euro) ricevute da Google e Meta (la società madre di Facebook) non sono state rese pubbliche. Il servizio stampa dei tribunali di Mosca ha riferito che i colossi californiani sono stati condannati”regressioneCosì sono stati condannati, per la prima volta, a un’ammenda calcolata sulla base del loro reddito in Russia.

In una dichiarazione, la gendarmeria russa delle comunicazioni, Roskomnadzor, ha affermato che il contenuto proibito in questo caso ha innescato o “odio religioso“informazioni incluse”inaffidabile“o rappresenta un pericolo per i minori, o è stato promosso”Organizzazioni terroristiche o estremiste“. Secondo Roskomnadzor, i social network Facebook e Instagram (di proprietà di Meta) hanno ancora più di 2.000 contenuti vietati in Russia. Per Google, questo numero raggiunge più di 2.600. “Studieremo i documenti del tribunale e poi decideremo quale azione intraprendere.Lo ha detto a mezzogiorno il servizio stampa di Google all’Afp.

READ  Le banche troppo indulgenti saranno punite

Multe, minacce e divieti

Oltre alla pressione delle multe, le autorità hanno minacciato di arrestare i dipendenti di Apple e Google in Russia se non collaborano, secondo fonti interne ai gruppi. A settembre, poco prima delle elezioni generali, Mosca è riuscita in questo modo a costringere queste due società accusate”interferenza elettorale”, di ritirare dai loro negozi virtuali in Russia l’applicazione dell’avversario imprigionato Alexei Navalny.

Per avere successo, le autorità russe possono anche rallentare o bloccare i servizi. Diversi siti di Alexe Navalny le cui organizzazioni sono state riconosciuteestremistiDalla giustizia russa, è stato definitivamente bandito. A settembre, la Russia ha anche vietato sei reti private virtuali (VPN) ampiamente utilizzate che consentono l’accesso a siti Web bloccati.

Leonid Volkov, alleato di Alexe Navalny, ritiene che Google dovrà presto affrontare una scelta difficile: non pagare la multa e lasciare il mercato russo, oppure cancellare tutti i suoi contenuti”illegale“, in particolare i video molto popolari di Alexeï Navalny su Youtube (di proprietà di Google). “Il mercato è abbastanza grande, Google non vuole perderlo, ma una multa di queste dimensioni lo rende meno interessanteLeonid Volkov ha scritto su Telegram venerdì.

Dal 2014, la legge russa ha anche richiesto alle società web di archiviare i dati dei loro utenti russi in Russia, legislazione che è costata alle società digitali straniere migliaia di euro di multe. Le autorità stanno anche lavorando allo sviluppo di un sistemaInternet sovranoChe alla fine darà la possibilità di isolare Internet russo separandolo dai principali server globali. Il Cremlino nega di voler costruire una rete nazionale sotto controllo, come in Cina, ma è ciò che temono Ong e dissidenti.

READ  Wall Street in forte calo dopo i risultati di Goldman Sachs - 18/01/2022 alle 22:41

Nel gennaio 2021, il presidente Vladimir Putin ha deciso che i giganti di Internet “In concorrenza reale con gli Stati Uniti‘, deplorare’Tentativi di controllare brutalmente la societàLa potenza russa ha finalmente rafforzato la sua presa sui campioni della tecnologia digitale russa, passando sotto il controllo di una sussidiaria del colosso del gas Gazprom, il gruppo tecnologico russo VK, capogruppo del primo social network in Russia.VKontakte».


Guarda anche Putin spera di proteggere la Russia dagli “oscurantisti” transgender.