Dicembre 2, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La produzione industriale in Italia è nuovamente diminuita

Dopo due mesi consecutivi di rialzi, la produzione industriale italiana è scesa dell’1,8%. Ciò è particolarmente indicato nei settori ad alta intensità energetica.

Dopo un mese di agosto fantastico, che ha anche superato le aspettative, la produzione industriale in Italia sta invertendo la rotta. Il Paese ha registrato a settembre un calo dell’1,8% rispetto al mese precedente, ha affermato giovedì l’Istituto nazionale di statistica (Istat). Nel periodo luglio-settembre è sceso dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. La produzione industriale italiana è diminuita dello 0,5% rispetto a settembre 2021, in dati rettificati per effetti di calendario.

Ad agosto è aumentato del 2,3%, seguito da un aumento dello 0,4% a luglio.
Praticamente tutti i settori sono stati colpiti, ma soprattutto il settore energetico, che ha subito il calo maggiore della produzione industriale (-2,7%), così come i beni intermedi (-1,8%), mentre è rimasto stabile il settore dei beni di consumo e dei beni strumentali è leggermente aumentato, dello 0,1%.

L’analisi Istat evidenzia una netta distinzione tra settori industriali che consumano più o meno energia. Le industrie chimiche, ma anche i produttori di carta-legno, metallo e plastica, grandi consumatori di gas o energia elettrica, hanno ridotto la loro produzione.

In questo contesto, il La fiducia delle imprese è in forte calo, per la quarta volta consecutiva in ottobre. Anche i consumatori sono nervosi. Il loro indice di fiducia è sceso a 90,1, il livello più basso dal 2013.

Le prospettive di crescita dell’Italia

Secondo le stime del nuovo governo, quest’anno la crescita del PIL italiano dovrebbe essere del 3,7%. Questa previsione è stata rivista al rialzo a causa di un annuncio Sorprendente aumento dello 0,5% Nel terzo trimestre era previsto un leggero calo.
Tuttavia, il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha affermato che il governo prevede un calo del prodotto interno lordo nell’ultima parte dell’anno, con un calo della produzione industriale e un rallentamento nel settore dei servizi.

READ  Il deficit della Francia è superiore a quello dell'Italia, mais ne devrait pas riscer une PDE. Come mai? - L'Europa 