Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Federal Reserve statunitense prevede tre aumenti dei tassi nel 2022 per arginare l’inflazione – 15/12/2021 20:23

(con dettagli, contesto, reazione del mercato)

di Howard Schneider

WASHINGTON, 15 dicembre (Reuters) – La Federal Reserve statunitense ha dichiarato mercoledì che avrebbe posto fine ai suoi acquisti sul mercato obbligazionario a marzo e ha aperto la strada a un aumento dei tassi di interesse di tre quarti a marzo. La fine della politica di sostegno attuata all’inizio della pandemia di COVID-19.

La sua nuova previsione economica prevede per l’anno prossimo un’inflazione del 2,6%, contro il 2,2% previsto a settembre, e un calo del tasso di disoccupazione al 3,5%.

Su questa base, la previsione mediana dei suoi gestori è che il tasso obiettivo per i fondi federali (“fondi federali”) salga, attualmente all’incirca, allo 0,9% entro la fine del 2022 e poi all’1,6% nel 2023 e al 2,1% nel 2024 , al fine di riportare l’inflazione all’obiettivo del 2% che si era prefissato.

Nel suo comunicato stampa diffuso dopo due giorni di discussioni sulla politica monetaria, la Federal Reserve spiega che un rialzo dei tassi dipenderà esclusivamente dall’andamento del mercato del lavoro.

“Con un’inflazione superiore al 2% per un po’ di tempo, il Comitato prevede che sarà opportuno mantenere i tassi attuali vicini allo zero fino a quando il mercato del lavoro non tornerà alla piena occupazione”, afferma la nota.

Così, la Federal Reserve conferma di essere ora pienamente impegnata a normalizzare la sua politica monetaria dopo le misure eccezionali messe in atto dal marzo 2020 per sostenere l’economia nell’affrontare le ripercussioni della crisi del virus Corona.

Mentre il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti ha continuato a diminuire a novembre per tornare al 4,2%, il livello più basso da febbraio 2020

nL8N2SO3MA

L’inflazione ha accelerato ulteriormente al 6,8% su base annua, il tasso più alto dal 1982

nL8N2SV3U0

.

READ  Amazon è stata accusata di aver copiato e promosso prodotti concorrenti sul suo sito web

La variante Omicron dell’epidemia di coronavirus del mese scorso è anche una nuova fonte di incertezza di cui la Fed è costretta a tenere conto, mentre i suoi funzionari hanno regolarmente rivisto il potenziale impatto della pandemia sull’economia.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell dovrebbe commentare le decisioni del FOMC in una conferenza stampa a partire dalle 19:30 GMT.

Sur les marchés financiers, le rendement des bons du Trésor à deux ans US2YT=RR , le plus sensate aux anticipations des investisseurs en matère d’évolution des taux, montait à 0,7074% quei minuti après de la Fedqué, comunion 3 % a breve prima di.

L’indice Standard & Poor’s 500 .SPX della Borsa di New York è tornato in positivo e ha guadagnato lo 0,45%; Nel mercato dei cambi, il dollaro è salito rispetto alle altre principali valute. DXY (+0,23%).

(Segnalazione di Howard Schneider, versione francese di Marc Angrand)