Luglio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La Corea del Nord invierà forze in Ucraina per aiutare… la Russia!

La Corea del Nord invierà forze in Ucraina per aiutare… la Russia!

Questo è un articolo di Kiev Pubblica qui Che ne parla in modo molto formale. Se la NATO invierà truppe di terra, gli alleati della Russia faranno lo stesso. È così che, poco a poco, il conflitto può diventare internazionale.

Pyongyang annuncia che invierà forze in Ucraina entro un mese

L’accordo di difesa firmato il 19 giugno tra Russia e Corea del Nord prevedeva la promessa di fornirsi reciprocamente assistenza militare – e giorni dopo Pyongyang ha annunciato che avrebbe inviato truppe in Ucraina.

La settimana scorsa, il presidente Vladimir Putin ha effettuato una visita ufficiale di stato nella Repubblica popolare democratica di Corea – Corea del Nord, la sua prima visita in quasi un quarto di secolo. Nell’ambito della visita, Putin e Kim Jong Un hanno firmato il 19 giugno nella capitale nordcoreana il cosiddetto accordo di difesa.

Il trattato militare afferma: “Se una Parte si trova in uno stato di guerra a causa di un’invasione armata da parte di uno o più Stati, l’altra Parte fornirà senza indugio assistenza militare e di altro tipo con tutti i mezzi a sua disposizione”.

In risposta, Pyongyang ha annunciato all’inizio di questa settimana che avrebbe inviato truppe sotto forma di unità di ingegneria militare per sostenere le forze russe sul terreno nella regione di Donetsk. Si prevede che le truppe arriveranno sul campo di battaglia all’inizio del prossimo mese.

La Corea del Nord ha già fornito quasi due milioni di proiettili di artiglieria e munizioni per i sistemi missilistici russi a lancio multiplo, presumibilmente missili balistici, per sostenere le forze di Putin da quando i due leader si sono incontrati in Russia a settembre. La partecipazione attiva delle forze combattenti nordcoreane solleva lo spettro di un’escalation del conflitto.

READ  Storm Juliet porta nevicate record e freddo gelido

Il portavoce del Pentagono Pat Ryder ha detto in una conferenza stampa il 25 giugno che le forze nordcoreane erano effettivamente destinate al massacro, e ha messo in dubbio l’opportunità di schierare queste forze. “Penso che se fossi a capo del personale militare nordcoreano, metterei in dubbio la mia scelta di inviare le mie truppe come carne da cannone in una guerra illegale contro l’Ucraina – abbiamo visto il tipo di perdite che hanno subito le forze russe”, ha detto.

Ha aggiunto che gli Stati Uniti stanno monitorando quello che sembra essere un approfondimento delle relazioni militari tra i due paesi.

Ilya Ponomarev, ex deputato russo, ha dichiarato al quotidiano britannico Daily Express che la Corea del Nord è diventata un importante ponte tra il Cremlino e la Cina. Pechino può trasferire indirettamente attrezzature militari a Mosca attraverso Pyongyang senza cadere sotto le sanzioni occidentali.

Come ha spiegato: “La Corea del Nord è uno dei partner chiave della Russia, e la ragione per cui è diventata tale è perché funge da ponte tra Cina e Russia.

“Fondamentalmente, tutto l’equipaggiamento militare che la Corea del Nord ha consegnato ai nordcoreani è stato sviluppato dai cinesi.

Ha aggiunto: “La Cina è cauta e non vuole cadere sotto le sanzioni secondarie imposte dagli Stati Uniti, ma la Corea del Nord non è in pericolo.

“Quindi non c’è alcun problema per i cinesi nell’aiutare i nordcoreani, e per i nordcoreani nel commerciare con la Russia e trarne vantaggio finanziariamente e in termini di sviluppo militare”.

Il giorno dopo la firma del trattato di difesa da parte di Putin e Kim, il membro del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti Michael Carpenter ha affermato che l’alleanza che Putin sta costruendo tra Russia, Corea del Nord, Iran e Siria è in netto contrasto con il G50. Insieme all’Ucraina, fa parte del Gruppo di contatto per la difesa di Ramstein e dei 100 paesi che hanno sostenuto i principi della Carta delle Nazioni Unite al vertice mondiale per la pace tenutosi in Svizzera il 15 e 16 giugno.

READ  Canicule : violents incendies en Espagne, des dizaines de milliers d'hectares déjà partis en fumée

Carlo Sanat

Per coloro che vogliono andare oltre, è possibile iscriversi al Messaggio sulle strategie per accedere a questo file speciale “10 soluzioni per prepararsi alle conseguenze della dissoluzione” (tutte le informazioni qui). Qualsiasi abbonamento dà accesso a tutti i file già pubblicati e a tutti gli archivi.

“Insolentiae” significa “insolenza” in latino
Per scrivermi [email protected]Per scrivere a mia moglie [email protected]

Puoi anche iscriverti alla mia newsletter mensile Strategie per andare avanti in cui condivido soluzioni concrete da implementare per prepararti al mondo del futuro. Queste soluzioni sono incentrate sull’approccio PEL – Patrimonio, occupazione e localizzazione. L’idea è quella di condividere con te gli strumenti e le tecniche necessarie per costruire la tua resilienza personale e familiare.

“Con il nostro desiderio di soffocare le rivoluzioni pacifiche, rendiamo inevitabili le rivoluzioni violente.” (John Kennedy)

“Questo è un articolo ‘presslib’, cioè non può essere copiato, in tutto o in parte, a condizione che questo paragrafo venga riprodotto successivamente. Insolentiae.com è il sito dove Charles Sannat parla quotidianamente e fornisce analisi impudenti e senza compromessi delle notizie economiche. Grazie per la visita mio sito Puoi iscriverti gratuitamente alla newsletter quotidiana su www.insolentiae.com »