Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La condanna di Donald Trump nel processo a New York è stata rinviata al prossimo settembre

La condanna di Donald Trump nel processo a New York è stata rinviata al prossimo settembre

La sentenza nel processo penale di Donald Trump per l’accusa di pagamenti nascosti alla porno star Stormy Daniels è stata rinviata di nove giorni, da martedì 2 luglio al 18 settembre. È questo il primo impatto tangibile della decisione della Corte Suprema americana, che ha prorogato, un giorno fa, l’immunità dell’ex presidente americano.

“La data della sentenza dell’11 luglio è quindi vacante”. et al “Rinviato al 18 settembre se ancora necessario.”Circa sei settimane prima delle elezioni presidenziali, il 5 novembre, il giudice di New York Juan Merchant ha scritto in una decisione notificata alle parti e resa pubblica martedì.

Ciò alleggerirà notevolmente, nel prossimo futuro, il calendario giudiziario per il candidato alla Casa Bianca. Perché la sentenza, che potrebbe comportare una pena detentiva fino a quattro anni, era prevista inizialmente quattro giorni prima della Convention repubblicana – che si terrà dal 15 al 18 luglio a Milwaukee (Wisconsin) – durante la quale dovrebbe aver luogo l’insediamento di Donald Trump è ufficialmente presidente. candidato.

Leggi anche | Il materiale è riservato ai nostri abbonati La Corte Suprema consegna una grande vittoria a Donald Trump sulla questione dell’immunità presidenziale

Il giudice Merchan, che ha presieduto il processo di impeachment di Donald Trump tra aprile e maggio, il primo processo penale contro un ex presidente degli Stati Uniti, ha preso la sua decisione poche ore dopo che l’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan aveva dichiarato che era disponibile al rinvio.

Lunedì, sulla scia della decisione della Corte Suprema, gli avvocati di Donald Trump hanno scritto al giudice Merchant per chiedere l’annullamento del verdetto unanime del 30 maggio della giuria: l’ex presidente era stato successivamente condannato per trentaquattro reati contabili. Frode per nascondere agli elettori il pagamento di 130.000 dollari (120.000 euro) alla star del cinema per adulti Stormy Daniels, alla fine della campagna elettorale presidenziale del 2016.

READ  I repubblicani accusano Barack Obama di minacciare la democrazia

Sul suo vero social network, il miliardario repubblicano Ha reagito immediatamente Assicurando in maiuscolo che si tratta di a “esenzione totale”mentre il giudice non si è mai pronunciato nel merito della richiesta.

Una situazione senza precedenti per un contendente alla Casa Bianca

La difesa aveva già invocato senza successo la sua immunità per ostacolare parte del caso. Ma per gli avvocati, la sentenza della Corte Suprema del giorno prima a maggioranza conservatrice, secondo la quale il presidente degli Stati Uniti “Ha diritto almeno a una presunzione di immunità per le sue azioni ufficiali.”rimescola le carte.

“Durante il processo e le sue argomentazioni conclusive, l’accusa si è concentrata in modo molto pregiudizievole sulle prove derivanti da atti ufficiali, come le testimonianze su eventi accaduti nello Studio Ovale.” (…) Post sui social network [sur les comptes de Donald Trump en tant que président] E registrazioni di telefonate che includevano Donald Trump mentre era in carica nel 2017 », sostengono in un documento preparatorio al loro appello, pubblicato martedì. L’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan crede a queste argomentazioni “Infondato” Ma non si è opposto allo studio della richiesta.

Leggi anche | Il materiale è riservato ai nostri abbonati Gli europei temono il ritorno di Donald Trump alla Casa Bianca

Donald Trump era solo un candidato alle presidenziali del 2016 quando, al termine della campagna, Stormy Daniels, il cui vero nome è Stephanie Clifford, ricevette un pagamento di 130.000 dollari per tacere su una relazione sessuale che afferma di aver avuto nel 2006 con lei marito. Imprenditore repubblicano, cosa che quest’ultimo nega.

READ  Il capo della marina tedesca si dimette dopo commenti controversi sull'Ucraina

Applicazione universale

Buongiorno mondo

Ogni mattina trovi la nostra selezione di 20 articoli da non perdere

Scarica l’applicazione

Il denaro è stato pagato dall’ex confidente del candidato, Michael Cohen. Ma dal compenso che Donald Trump ha riconosciuto al suo fedele luogotenente, nel 2017, mentre era alla Casa Bianca, nasce l’accusa per frode contabile.

“Anche in questo caso, che è il più lontano immaginabile dalle sue responsabilità ufficiali, alcune delle azioni criminalizzate sono avvenute dopo il suo insediamento”.Lo conferma all’AFP Asha Rangappa, docente all’Università di Yale (Connecticut) ed ex agente dell’FBI. “Ci diciamo istintivamente che questi non possono essere atti ufficiali, ma piuttosto giudiziari [suprême] Ha dato pochissime indicazioni (…) “È difficile determinare cosa verrà preso in considerazione e cosa non verrà preso in considerazione”.Lei avverte.

Se Donald Trump, 78 anni, rischia il carcere, un giudice potrebbe anche imporre una pena alternativa come la sospensione e la libertà vigilata. Il repubblicano potrebbe ricorrere in appello, ma in ogni caso si tratterebbe di uno scenario senza precedenti per un contendente alla Casa Bianca.

Leggi anche | Il materiale è riservato ai nostri abbonati Elezioni presidenziali americane: chi sostituirà Joe Biden o Donald Trump se abbandonano la campagna?

Il mondo con l’Agence France-Presse

Riutilizza questo contenuto