Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La CNIL richiede al governo di fornire prove dell’efficacia della tessera sanitaria

Nel suo quarto parere, emesso martedì 30 novembre, la Gendarmeria dei dati personali si rammarica della mancanza di dati forniti dal governo per valutare il dispositivo.

La Commissione Nazionale Informatica e Libertà (CNIL) sta perdendo la pazienza. Diciotto mesi dopo la pandemia, la gendarmeria ha rilasciato dichiarazioni personali martedì 30 novembre a Quarto parere sulle misure di contrasto al Covid-19. Nonostante il testo sia indirizzato al Parlamento, questa volta il testo contesta direttamente il governo sulla necessità di fornire garanzie sull’efficacia tangibile della tessera sanitaria, in vigore dal 9 giugno 2021 in Francia.

conseguenze Un comitato Cita 42 controlli per varie normative in vigore da marzo 2020, di cui una decina dalla scorsa estate. Sottolinea la mancanza di dati forniti dal governo sulla tessera sanitaria. “La Commissione insiste affinché le siano trasferiti gli elementi che consentono di valutare rapidamente l’efficacia dei rimedi di cui sopra, al fine di continuare a esercitare la sua missione.Ha scritto nella sua recensione. Quest’ultimo si rammarica anche che “Nonostante diverse richieste»Da settembre 2021, un «Questa valutazione non è stata ancora inviata a CNIL». A questo proposito, ricorda che “L’utilizzo dei suddetti dispositivi resta soggetto a garanzie circa la loro efficacia».

Con il sostegno del Consiglio Scientifico in più occasioni, la creazione della Tessera Sanitaria come misura importante in Francia per combattere il virus, per il momento, non è stata oggetto di analisi quantitativa. Il Ministero della Salute, infatti, non alloca alcun dataset per evidenziarne l’efficacia. Dall’implementazione del dispositivo e dai suoi vari sviluppi, il CEO sottolinea in particolare i massicci aumenti delle vaccinazioni. Un fenomeno che si è riproposto dopo il discorso del ministro della Salute Olivier Veran, giovedì scorso, in cui ha annunciato la necessità di una terza dose del vaccino per mantenere il passaporto sanitario dopo il 15 gennaio 2022.

READ  iOS 15.1: versione finale disponibile online con SharePlay e ProRes

Negli ultimi mesi, l’introduzione del permesso sanitario ha portato anche a molte frodi. I cittadini che in privato portano falsi permessi sanitari dichiarano di aver ricevuto la vaccinazione. Anche la tratta di esseri umani è stata denunciata da molti media, in particolare da individui che vendono documenti falsi.

Protezione dei dati personali

Oltre alla questione del nulla osta sanitario, la CNIL cita nel suo parere anche le carenze in materia di sicurezza dei dati personali degli utenti dell’applicazione TousAntiCovid. Ma lei nota cheIl Ministero della Solidarietà e della Salute ha sviluppato nuovi metodi per ridurre il rischio di sfruttamento doloso dei dati raccolti».

L’autorità ha anche annunciato una quinta fase di controllo, “In merito al periodo di conservazione, cancellazione e/o anonimizzazione dei dati” su varie misure per combattere il Covid-19. Questa nuova fase di monitoraggio è prevista per la fine del 2021 e i risultati saranno resi noti nel suo prossimo parere.

Fin dall’estate la Cnil ha più volte ricordato la necessità di limitare per tempo le misure di emergenza stabilite dall’esecutivo, per non diventare un ostacolo alle libertà individuali. Per poter eliminare “Appena possibile” Tutti i dati personali dei cittadini francesi utilizzati per questi documenti.