Luglio 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Jean Daret, tra Bruxelles, Italia e il quartiere di Mazzarino

Jean Daret, tra Bruxelles, Italia e il quartiere di Mazzarino

Religioso o laico, i suoi ordini ad Aix furono eseguiti, tra gli altri, nella chiesa della Madeleine, a Saint-Sauveur e presso collezionisti privati: il clero della Controriforma, i parlamentari, i suoi clienti, mecenati e dilettanti lo cercarono. Decora per interni e formati medio-piccoli. Jean Daret sposò Madeleine Cabasol di Aix nel 1639 ed ebbe otto figli. Visse vicino a Place Bellegarde in un appartamento in rue du Putz-Neuf prima di acquistare un terreno nel 1646 e costruire una casa nel quartiere Mazzarino in 4 rue du Quatre Septembro. Il suo ultimo progetto residenziale, completato dopo la sua morte e occupato dalla vedova, era un palazzo privato situato al 29 di rue Cardinal.

Venendo dai santuari di Aix, ci identifichiamo con il percorso di questa mostra Crocifissione, Il Salvatore dell’Orda guarisce i malati e sei ritratti Santi, 22 sopravvissuti di una serie di dipinti apparsi prima della distruzione in rue du Bon Pasteur, nella cappella dell’ex Convento dell’Oratorio. Una rivolta Morte di San Giuseppe Lambesc viene dalla chiesa. Tra i successi di Jean Daret, lo ricordiamo subitoAngelo custode La mostra è stata riprodotta su un manifesto, solitamente appeso nella chiesa di Saint-Pierre a Simeon-Colongue. I pannelli si riferiscono ad affreschi rinvenuti ad Aix, nella cattedrale di Saint-Sauveur, in rue Espariat, nella chiesa di Saint-Esprit e nella regione, in particolare nelle chiese di Pertuis e Oppède-le-Old.

Un sogno elaborato
Alla croce di Aix

In linea con lo slancio dato da questa mostra, 22 dipinti di Daret e dei suoi contemporanei sono stati restaurati presso il CICRP, centro interdisciplinare per la conservazione e il restauro del patrimonio a Marsiglia, nel quartiere di Belle de Mai.

READ  Gazprom sospende le consegne all'Eni italiana per "problema" in Austria

Soprattutto nel campo della pittura religiosa, ammiriamo spesso alcune tele fragili e creative di Daret, dipinti dei suoi colleghi Reynaud Levieux e Nicolas Mignard. D’altronde un luogo chiuso al pubblico per lungo tempo è stato straordinariamente restaurato per comprendere l’unicità del talento di Jean Daret. Dopo aver percorso i due piani della mostra Jean Tarot, arriverete al 19 di rue Gaston de Saborta, dall’altra parte del Cours Mirabeau.

Ci è piaciuto molto nel 1978 durante l’indimenticabile mostra di “La Peinture en Provence au XVII.e », Henri Wittenhove (1946-1988) L’autoritratto dei Tarocchi, datato 1636, è stato portato al Musée des Beaux-Arts di Marsiglia.
Questa volta questa tela
Non potevo lasciare il museo
Dall’Ermitage di San Pietroburgo, il busto dell’artista è stato portato insieme a pennelli, compasso e una testa scolpita, ricordandoci che all’inizio della sua carriera Dared voleva diventare architetto e scultore. Il suo sogno fu ben realizzato nel 1654 quando al suo successore, Pierre Pavillon, fu chiesto di immaginare la decorazione dello scalone cerimoniale, della tripla ringhiera e del pianerottolo dell’Hôtel de Sétournard. Il suo trompe-l’oeil presenta figure scolpite di una Minerva alata e con l’elmo che vola sul soffitto e sull’oculo, celebrando le arti liberali, la pittura, la musica, la matematica e l’astronomia. Una finta finestra oscurata da una tenda rossa sollevata dall’ombra improbabile di un giovane cameriere, un’alta gabbia di pappagallo e il profilo di un giardino primaverile, con cipressi e alberi tremanti nella luce, accrescono questa visione meditativa. Spazio. Lontano dalle meraviglie di una città vetrina, Jean Daret avrebbe realizzato con calma la sorprendente visualizzazione di un monumento le cui armonie dotte traducono la presenza irriducibile, le convinzioni e la freschezza di un Grande Ciclo provenzale.

READ  Iliad estende la sua offerta in fibra ad altri 3 milioni di case in Italia