Gennaio 31, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Italiani a Hong Kong

Quando pensiamo all’Italia, alla sua gastronomia, ai suoi paesaggi, alla sua creatività nei campi del design, della moda, della pittura, dell’architettura, della musica, del cinema… una vera e propria arte vivente. LePetitJournal.com ha visitato gli espatriati italiani a Hong Kong (stimati in 3.000 nella comunità italiana) per raccogliere le loro testimonianze e trovare i loro buoni indirizzi.

Gabriele Ha vissuto a Hong Kong per 6 anni dove ha fondato la sua società di consulenza di moda, design e strategia per marchi di lusso.

Davide, 36 anni, sposato, lavoro nel web3. Dopo un’esperienza a Shanghai tra il 2008 e il 2016, vive a Hong Kong da 6 anni.

GiulianoPadre di una bambina di due anni (la madre è francese), ha vissuto a Hong Kong, dove è arrivato come architetto, e ora lavora per un’azienda italiana specializzata in illuminazione.

“Il ritmo italiano è molto diverso dal ritmo di Hong Kong”

Come ti stai godendo la lontananza dell’Italia? Cos’ha di diverso Hong Kong?

Gabriele : Amo l’Asia e ho scelto di vivere a Hong Kong perché combina mare, montagna e città, è così unica! Apprezzo il clima: in Italia si indossano ancora i pantaloncini pur coprendosi con i cappotti. In questo “hub” dell’Asia c’è questa vita urbana, cosmopolita, un punto di passaggio, connessioni, relazioni e, allo stesso tempo, una ricchezza di natura e cultura e tradizioni locali.

Davide : Ho sempre creduto che qualsiasi cosa possa essere adattata dato il tempo che ci vuole. La differenza che mi colpisce di più è il calendario delle festività nazionali che spezzano l’anno e preparano tutti in Italia. Lo noto quando parlo con i miei amici e la mia famiglia in Italia: loro vivono in una certa situazione quando preparano certe feste o celebrazioni. Questo crea un contraccolpo.

READ  Louis, 87 anni, ottiene un BV dall'Italia anche se non ha lasciato il suo villaggio

Giuliano : Per tutti gli espatriati, la pandemia ha sicuramente avuto un enorme impatto negativo sul modo di vivere nella lontananza del proprio paese. Ho sempre desiderato vivere all’estero, soprattutto in Asia, ma è facile tornare in Italia almeno 2 o 3 volte l’anno. Non sono un senzatetto. Le differenze tra l’Italia e Hong Kong sono ovviamente tante, ma vorrei comunque sottolineare il punto in comune che ognuna ha un’identità molto forte, la sua unicità. Hong Kong ha questa dimensione internazionale e questo dinamismo eccezionale, una certa arte di vivere, una forma di stravaganza.

“Mi manca il mio cappuccino mattutino”

Come mantenere la connessione con il tuo paese? Cosa ti manca di più?

Gabriele : Cosa mi sto perdendo? Un buon cappuccino la mattina, un buon frito misto di pesce una volta alla settimana e una buona insalata. Ho sempre viaggiato molto per lavoro e, prima della pandemia, tornavo in Italia 3 o 4 volte l’anno per godermi le bellezze del mio Paese e trovare amici per tutta la vita.

Davide : Come la maggior parte degli espatriati a Hong Kong, mantengo la connessione tramite Whatsapp. Non manca molto nei tipici italiani e nella partecipazione ai grandi raduni organizzati durante alcune feste e momenti salienti che fermano la vita lì.

Giuliano : Mantengo la connettività tramite telefono e internet. Viaggiare non è facile come lo era prima della pandemia. Vengo da Roma, nessun volo diretto. Devo ammettere che ultimamente sono meno interessato a quello che sta succedendo in Italia, ma mi mancano la mia famiglia e i miei amici. Mia figlia ha 2 anni e voglio che la conoscano. L’Italia è le mie radici, la mia lingua, l’intero stile di vita.

READ  La conferma del croissant è dello 0,6% nel primo trimestre

“Mercato Gourmet è l’indirizzo italiano da non perdere a Hong Kong”

Quali sono i posti migliori per trovare prodotti italiani a Hong Kong?

Tutti ci citano Buon mercato alimentare (Indirizzi multipli: Wan Chai, Sheung Wan, TST, Mid-levels, Happy Valley, Ap Lei Chau) La qualità della sua offerta di prodotti, il suo livello di servizio. “Ci sono ottimi prodotti in diverse fasce di prezzo.”

In PMQ, devi andare Custaci Pisalonche. Gabriele’s ha “la migliore pizza di Hong Kong” e buoni prodotti italiani, salumi e formaggi a prezzi accessibili.

Infine, non perdere l’occasione Bel Paese (più indirizzi a Hong Kong), che ha anche ottimi prodotti.

David dice anche che gli italiani bevono sempre al Bella Lee in Beale Street o al Crust in Van Chai. Secondo lui, la presenza di italiani in un bar o in un ristorante è un buon indicatore del fatto che il posto sia un buon indirizzo, quindi chiedi consiglio con attenzione.

“Gli italiani non conoscono molto bene Hong Kong”

Come parlano i tuoi amici di Hong Kong?

Il loro giudizio è unanime: gli italiani non conoscono molto bene Hong Kong. “Quando dico che vivo a Hong Kong, sento spesso: ‘Oh, amo il Giappone!'” sembra un errore comune. Le notizie in Italia si concentrano più sull’Europa. Parliamo di Hong Kong con un misto di interesse e preoccupazione perché degli eventi degli ultimi anni, mostrano interesse e i visitatori di Hong Kong ne hanno un’immagine molto positiva.

“Quando dico che vivo a Hong Kong, sento dire:” Oh, adoro il Giappone! » »

“L’Italia Mia Festival riunisce il meglio della cultura italiana”

Quali sono le principali istituzioni e luoghi di scambio per la comunità italiana a Hong Kong?

READ  In Germania e in Italia, sei pazienti hanno ricevuto un cuore artificiale dall'azienda francese Carmat

Il Consolato GeneraleIl Camera di Commercio ItalianasonoIstituto Italiano di Cultura D Hong Kong, La Società Dante Alighieri o ilAssociazione Donne Italiane Organizza più eventi. Questo dicembre, il festival ITALIA MIA vi invita a (ri)scoprire tante arti italiane, dal cinema alla letteratura, passando per la cucina e la musica. Per immergersi nell’italiano durante tutto l’anno, l’Istituto Dante Alighieri, che promuove gli studi e la cultura e la lingua italiana nel mondo, offre corsi, attività culturali italiane come “Bellissima Italia”, concerti, degustazioni di vini, italiano all’aperto. Corsi e corsi di cucina… un modo per vivere la dolce vita a Hong Kong.