Settembre 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Italia, verso la riforma del sistema fiscale

In base al disegno di legge del governo di riforma tributaria presentato nell’ottobre 2021, in Italia è prevista una riforma del sistema tributario su tutte le aree di tassazione ed è attualmente all’esame del Senato a partire da giugno 2022 (di seguito, il “Diritto di legge”). Focus sulla tassazione delle persone fisiche e sulla riforma catastale.

Sia l’ex presidente del Consiglio Mario Draghi che le forze politiche e sociali italiane hanno più volte sottolineato la riforma del modello Irpef e l’aggiornamento del catasto ai valori di mercato come sfide ambiziose volte a semplificare la riscossione delle imposte. Raccomandazioni delle istituzioni europee e regolamenti del Programma Nazionale Italiano di Recupero e Resilienza (PNRR).
Di seguito alcune considerazioni in merito alle linee guida del programma e ai suoi possibili limiti in merito alla riforma della tassazione sul reddito delle persone fisiche e del catasto.

Riforma dell’imposta sul reddito delle persone fisiche

Uno degli elementi più importanti nell’ambito del disegno di legge è l’introduzione di un nuovo modello di tassazione dei redditi delle persone fisiche (riforma dell’IRPEF, imposta progressiva dal 23% al 43% in base al reddito). Equità e natura redistributiva. Tali obiettivi, infatti, vengono sempre più messi in discussione, soprattutto con l’introduzione di forme di tassazione in luogo dell’IRPEF (ad esempio, le plusvalenze sono soggette a imposte alternative sotto forma di detrazioni, con aliquota del 26%) o di forme di pagamento e detrazioni da vari redditi imponibili. È generalmente riconosciuto che le distorsioni del modello dell’imposta sul reddito delle persone fisiche lo rendono incapace di raggiungere gli obiettivi costituzionali (basati sull’uguaglianza sostanziale e sulla redistribuzione del patrimonio) che hanno ispirato l’introduzione del modello.

READ  Oui, a home s'est immolé par feu après a contrôle

Con l’obiettivo di riformare, semplificare e smantellare la tassazione, considerata iniqua ed eccessiva, è stato proposto un nuovo modello di imposta sul reddito delle persone fisiche in sostituzione delle aliquote progressive esistenti. “linea piatta” (o A “Tassa di famiglia” Con un’aliquota unica del 15% o del 23%, rispetto a tutti i redditi percepiti dalla famiglia. Inoltre, potrebbe richiedere la modifica delle indennità correnti e detrazioni dal reddito (ad esempio, spese mediche, spese universitarie o detrazioni per figli a carico o ristrutturazioni edili).
Quindi il probabile cambiamento futuro sarà radicale e sostanziale, portando a una tassazione progressiva. “linea piatta” I suoi fautori lo considerano un provvedimento semplice ed efficace: Il “linea piatta” Tenere sullo stesso piano “ricchi” e “poveri” semplificherebbe un sistema fiscale che diventerebbe strutturalmente egualitario.
Tuttavia, l’A “linea piatta” Ridurrebbe le entrate fiscali per le casse del governo tra i 30 ei 60 miliardi di euro all’anno.

Valutazione di frana e miglioramento del valore degli immobili

Altro elemento essenziale del disegno di legge è la riforma del catasto, la cui finalità è la revisione del valore del patrimonio immobiliare utilizzato come base per il calcolo delle relative imposte. Questa riforma, raccomandata dalla Commissione Europea, è pianificata nel quadro del PNRR, tra l’altro, le “case fantasma”, i cui proprietari pagano meno tasse del dovuto.
Nella proposta di legge attualmente disponibile esiste solo il principio della graduale attribuzione (la riforma catastale dovrebbe essere pienamente attuata nel 2026) a ciascuna unità immobiliare della rendita attualizzata sulla base dei valori di mercato. Valore catastale.

Opportunità per la riforma fiscale

Come accennato in precedenza, cosa dobbiamo aspettarci tra qualche anno in merito alla tassazione delle persone fisiche e dei proprietari immobiliari in Italia?
Allo stato attuale, è difficile commentare le concrete probabilità di successo della proposta di riforma fiscale nel quadro del disegno di legge, ancora oggetto di significative critiche e dibattiti politici. Poiché il sistema tributario italiano ha bisogno di essere riformato in modo unitario, strutturale e organico, i principali motivi che lo promuovono sono, in sostanza, ragionevoli e comprensibili. In breve, dovrebbe essere semplificato e semplificato, come richiesto dall’Unione Europea.

READ  Chiama PSG - PSG: Roola, Italia accusata di aver intrappolato Donarumma!

In collaborazione con Ignazio La Candia Dottore Commercialista Studio Pirola Pennuto Zei