Ottobre 1, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Istruisce. Cerchi un’auto elettrica usata? Ecco 10 domande da porsi prima di acquistare

primario
Se stai pensando di acquistare un’auto elettrica usata, quali sono le domande giuste da farti? Quali modelli sono disponibili? Ad ogni costo ? Trappole da evitare? Il nostro consiglio per acquistare senza pensieri.

Acquistare un’auto elettrica usata? Forse l’idea è nella tua testa da qualche mese. Prezzi elevati della benzina, rispetto per l’ambiente, limitazioni alla circolazione nelle grandi città: i motivi per utilizzare l’elettricità sono tanti.

L’acquisto di un’auto elettrica a volte significa fare un salto nell’ignoto. Quali sono i criteri da osservare? Errori da non fare? Invio Medi Ti dà alcuni consigli su come arrivarci.

Quale sarà l’uso dell’auto?

Prima reazione: determinare l’uso dell’auto. Sarebbe un secondo modo per andare al lavoro, portare i bambini a scuola o fare shopping? Sarà l’auto principale per la famiglia? Nel primo caso basta una city car. Nel secondo caso, devi acquistare una berlina o un SUV.

Quali modelli sono disponibili?

L’auto elettrica più popolare è la Renault Zoe, lanciata nel 2012. In dieci anni il modello si è evoluto molto: autonomia, dimensione della batteria e sistema di ricarica. “La Renault Zoe del 2012 non ha nulla a che fare con la Zoe del 2022”, spiega Pierre Desjardins, caporedattore del sito. automobile-propre.com. Zoé dello stesso anno potrebbe essere diversa.

Un altro modello più popolare è la Nissan Leaf. Su siti specializzati sono presenti anche annunci pubblicitari, ad esempio, di Dacia Spring, Hyundai Ioniq, Volkswagen e-Golf, Kia e-Niro o Tesla Model 3 e Model S.

Ci sono schemi da evitare?

Nicholas Bernard, caporedattore della rivista non è raccomandatoauto più : Citroën C0 e Peugeot iOn. “Queste sono copie di Mitsubishi molto piccole, dovrebbero essere evitate a causa della loro piccolissima autonomia o comportamento. Non sono davvero eccezionali”.

L’uso di un veicolo elettrico viene utilizzato per selezionare il modello.
Foto DDM, Roman Gravaz

Quali sono i modelli più indipendenti?

La durata della batteria è migliorata molto in pochi anni. Gli specialisti che abbiamo intervistato consigliano di prediligere i modelli che sono sul mercato dal 2017-2018 con un’autonomia di almeno 250 chilometri. Nicola Bernardoauto più Si sconsiglia di acquistare un vecchio modello Renault Zoé ZE-40 che è stato messo in servizio a fine 2016. L’auto elettrica usata come seconda vettura, con un’autonomia di 250 km, viene ricaricata in media solo una volta alla settimana

Quali sono i prezzi?

È possibile trovare un’auto elettrica usata per circa 10.000 euro. Per una berlina bisogna mettere il doppio: più di 20.000 euro.

Ci sono assistenti?

Per l’acquisto di un’auto elettrica usata è previsto un bonus statale di 1.000 euro. Devi tenere il veicolo per almeno due anni. Inoltre, per i residenti dell’Occitania, Il distretto offre uno screening ambientale per la mobilità Fino a 2000 euro. Allo stesso tempo, è possibile ottenere un bonus di trasferimento compreso tra € 2.500 e € 5.000 a seconda del proprio reddito, se si invia in rottamazione un modello diesel precedente al 2011 o un modello a benzina precedente al 2006. Corrisponde ai poster aerei di Crit 3, 4, 5 e oltre”, spiega Pierre Desjardins del sito automobile-propre.com.

Gli automobilisti ricaricano la loro auto elettrica durante il percorso delle vacanze.

Gli automobilisti ricaricano la loro auto elettrica durante il percorso delle vacanze.
Immagini MaxPPPP

Quali sono i tempi di ricarica del veicolo?

Alcuni modelli possono essere ricaricati solo tramite una presa di corrente convenzionale e quelli più recenti possono essere ricaricati anche presso le stazioni di ricarica rapida. In casa può essere interessante installare una wallbox, una stazione di ricarica. Un’auto collegata la sera viene caricata al 100% al mattino (rispetto alle 20 ore di una presa convenzionale). Il prezzo di questa stazione di ricarica, compreso tra 1.000 euro e 1.500 euro, dipende dalla potenza elettrica richiesta e dalle opzioni. L’installazione consente di ottenere un credito d’imposta. Potrebbe essere necessario aumentare la capacità del contatore elettrico e ottenere così un abbonamento più costoso.

Possiamo possedere un’auto elettrica in un condominio?

La legge afferma “Diritto di mantenere”. Se vorresti avere un’unica presa per ricaricare la tua auto elettrica, il sindacato non può essere contrario. Il lavoro sarà tua responsabilità. L’installazione di un contatore sarà necessaria per la fatturazione.

A cosa dovresti prestare attenzione prima di acquistare un’auto elettrica?

Si consiglia vivamente di conoscere lo stato di salute della batteria. Con il passare degli anni, come con un cellulare, la batteria perde autonomia a causa di ricariche frequenti, ricariche rapide o temperature. La batteria deve essere superiore all’80%. “Se avessi qualche consiglio da dare, comprerei un’auto elettrica usata da un garage e non da un privato”, consiglia Nicholas Bernardauto più. È quindi necessario fare una diagnosi chiamata SOH (“stato di salute”). la società MOBA Questo servizio è offerto per 49 euro. Ti invia una scatola che dovrai collegare alla presa OBD del veicolo per la diagnostica prima di rispedire la scatola all’azienda per l’analisi.

Quali sono i costi di manutenzione su un modello elettrico?

Un veicolo elettrico, per definizione, non ha il cambio dell’olio. Come in un’auto termica, invece, vanno cambiati i dischi e le pastiglie dei freni o gli ammortizzatori. I pneumatici devono essere monitorati. Quando un veicolo elettrico è più pesante, consuma gli pneumatici più rapidamente.

READ  Fornitore fuori commercio