Luglio 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ispirato al kirigami, questo computer non ha componenti elettronici e sarà una soluzione infallibile alle minacce informatiche

Ispirato al kirigami, questo computer non ha componenti elettronici e sarà una soluzione infallibile alle minacce informatiche

In generale, e nell’inconscio collettivo, un computer è descritto come una macchina piena di elettronica in grado di visualizzare informazioni, permetterci di giocare o scrivere e che, soprattutto, funziona con l’elettricità.

Ma in uno studio pubblicato il 26 giugno 2024 sulla rivista Progresso scientificoi ricercatori della North Carolina State University hanno annunciato un’invenzione specifica: un computer meccanico ispirato all’arte del kirigami, programmabile e configurabile e capace di immagazzinare informazioni nella sua memoria.

Il computer meccanico non è una novità

Dobbiamo cominciare ricordando che l’invenzione di una macchina del genere di per sé non è la prima del suo genere al mondo. In effetti, i computer meccanici, o calcolatrici, sono molto antichi.

Se ci basiamo sulla nota informativa di Larousse sull’informatica, la prima calcolatrice automatica risale al 1643 e fu inventata dal filosofo e matematico Blaise Pascal. Più di 200 anni dopo, nel 1883, Charles Babbage sviluppò anche una calcolatrice programmabile in grado di visualizzare i risultati su un nastro perforato. Più recentemente, il Meccanismo di Anticitera, risalente al II secolo a.C., è considerato il computer più antico della storia e veniva utilizzato per tenere traccia del calendario lunare greco.

Pertanto, il computer meccanico non è una novità. Senza di loro forse non avremmo avuto i primi computer come li intendiamo oggi, cioè le macchine elettroniche, apparsi negli anni ’50, e potrebbero volerci diversi anni prima che vengano utilizzati dal grande pubblico e diventino essenziali in ogni casa, allo stesso modo della televisione.

I primi computer elettronici tenevano conto di un principio che i calcolatori non potevano realizzare: immagazzinare informazioni (dati o programmi) nella memoria elettronica in modo che siano disponibili in qualsiasi momento. Da allora, ha continuato ad evolversi nelle tecniche mirate che conosciamo oggi.

READ  Sei workshop su vino e cambiamenti climatici

64 cubi per l’archiviazione della memoria

Utilizzando la tecnica artistica del kirigami, ovvero l’arte giapponese di piegare e tagliare la carta, il computer è composto da 64 cubi polimerici, ciascuno del volume di 1 cm3, e tutti sono interconnessi.

Possono essere utilizzati, se configurati o elaborati in un certo modo, per archiviare informazioni nonché per cancellarle o ritrovarle. Il tutto, senza l’utilizzo di un hard disk o di un SSD e, come ricordiamo, non vi sono componenti elettroniche da segnalare in questo dispositivo come testimonia il video dei ricercatori pubblicato su YouTube.

Proprio come un normale computer elettronico, questo computer meccanico funziona utilizzando il codice binario per eseguire i suoi calcoli. Ogni cubo rappresenta un 1 o uno 0 a seconda della sua posizione (alto o basso). In breve, secondo il sito specializzato ionico“,”Il codice binario rappresenta le informazioni utilizzando solo due stati diversi (vero/falso, chiaro/scuro, acceso/spento…).”

Quindi, a seconda della posizione di alcuni cubi, se vengono spinti verso l’alto o verso il basso, il computer viene completamente riconfigurato e svolge un compito molto specifico.

Ma i ricercatori stanno vedendo molto più in là con questo dispositivo. Infatti, per loro stessa ammissione, il loro computer meccanico potrebbe eseguire calcoli molto più complessi consentendo di passare da un codice binario (con 2 stati: 0 e 1) a un codice capace di combinare 5 stati (0, 1, 2 , 3 e 4).

Una macchina immune agli attacchi

Il kirigami meccanico del computer è in realtà molto complesso. Come spiega Yanbin Li, l’autore principale dello studio, nei commenti che ho fornito Tom HardwareUtilizzando una struttura binaria, dove i cubi sono in alto o in basso, la semplice sovrastruttura di 9 unità funzionali ha oltre 362.000 possibili configurazioni“.

READ  Il cancro al colon colpisce anche i giovani, e qui ci sono i quattro segni che dovresti conoscere

Ma se per la gente comune questa complessità può rappresentare uno svantaggio, i media informatici americani ci dicono che in realtà questo è un punto di forza. Infatti non utilizza componenti elettronici né energia elettrica, è immune alle classiche minacce informatiche ma anche alle minacce elettromagnetiche.

Naturalmente, per gli utenti dei computer come strumento ricreativo, questo non ha quasi alcun vantaggio se non quello di eseguire alcuni complessi esperimenti computazionali scientifici. D’altra parte, è destinato a organizzazioni e istituzioni che desiderano archiviare informazioni importanti in modo sicuro da possibili attacchi come banche o istituzioni nazionali.

Ciò significa infine che questa macchina meccanica è integrata nei computer, cosa che al momento non è così, come vorrebbero soprattutto i ricercatori, secondo i commenti da me riportati Scienza in diretta, Esplora il potenziale di codifica di queste sovrastrutture attraverso la collaborazione con altri ricercatori.

Quindi forse il computer kirigami non ha ancora mostrato tutto quello che può fare.

fonte : Scienza in tempo reale/Tom Hardware