Novembre 30, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Iraq: il primo ministro sopravvive a un “tentativo di omicidio” da parte di un drone

L’ufficio del primo ministro iracheno Mustafa Al-Kadhimi ha affermato che il primo ministro iracheno “illeso” da un “tentato di omicidio fallito” da sabato sera a domenica notte utilizzando un drone “assediato” che ha preso di mira la sua casa nella zona verde di Baghdad. Questo attacco non è stato immediatamente annunciato e non si sa se abbia causato lesioni, così come l’entità del danno fisico.

Al-Kazemi ha scritto su Twitter: “Sto bene, grazie a Dio, e invito tutti alla calma e alla moderazione per il bene dell’interesse dell’Iraq”. Secondo il suo ufficio, il “tentato di omicidio fallito” è stato effettuato da un “drone intrappolato”. [qui] Tentativo di prendere di mira la sua residenza.

Due fonti della sicurezza hanno affermato che un “missile” è atterrato sulla casa di Mustafa Al-Kazemi nella Green Zone, un perimetro fortemente sorvegliato situato nel cuore della capitale. Iraq Che ospita anche l’ambasciata degli Stati Uniti e gli edifici governativi.

Una foto della distruzione portata dal servizio stampa del Primo Ministro iracheno il 7 novembre. L’Ufficio Stampa del Primo Ministro iracheno / Agence France-Presse

Dopo l’attacco, le forze di sicurezza si sono schierate in gran numero dentro e intorno alla Zona Verde, secondo una fonte della sicurezza. Gli attacchi missilistici alla Zona Verde sono frequenti. Il 31 ottobre, tre razzi sono atterrati nel vicino distretto di Al-Mansour, senza vittime.

Gli Stati Uniti hanno immediatamente condannato questo “chiaro atto terroristico”. “Siamo sollevati di apprendere che il Primo Ministro è rimasto illeso”, ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price in una nota. “Siamo in stretto contatto con le forze di sicurezza irachene responsabili di preservare la sovranità e l’indipendenza dell’Iraq e ci siamo offerti di aiutarci a indagare su questo attacco”, ha aggiunto.

READ  A Glasgow, la più grande "delegazione" sarà la... lobby dei combustibili fossili

Forti tensioni politiche dopo le elezioni parlamentari anticipate

L’attacco di domenica ad Al-Kazemi, al potere dal maggio 2020, arriva in un momento in cui l’Iraq sta vivendo forti tensioni politiche legate alle elezioni parlamentari anticipate del 10 ottobre. Le Forze di mobilitazione popolare, un’influente coalizione di fazioni paramilitari filo-iraniane, si oppongono con veemenza ai risultati elettorali. I risultati preliminari hanno mostrato che la sua candidatura politica, l’Alleanza Al-Fateh, ha visto ridursi il numero di seggi in Parlamento.

E scontri venerdì tra diverse centinaia di sostenitori di Hashd e forze di sicurezza vicino alla Green Zone. Secondo una fonte della sicurezza, uno dei manifestanti è morto, mentre una fonte all’interno della Mobilitazione popolare ha parlato di “due persone sono state uccise”.

I sostenitori della folla popolare hanno organizzato due sit-in a due diversi ingressi della Zona Verde per protestare contro le elezioni, che la dirigenza della folla ha descritto come “frode” e “truffa”.

Nonostante la sconfitta elettorale, la folla rimarrà un’importante forza politica in Parlamento, grazie al suo gioco di alleanze e al corteggiamento degli eletti indipendenti. Secondo i primi risultati, il movimento sadrista, guidato dal leader sciita Muqtada al-Sadr, ha vinto il primo posto alle elezioni legislative, con oltre 70 seggi su 329 seggi in Parlamento. I risultati finali del sondaggio dovrebbero essere pubblicati entro poche settimane.