Luglio 24, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Indice di rotondità corporea: cos’è questo nuovo indice di peso che potrebbe sostituire il BMI?

I ricercatori raccomandano di sostituire il BMI con il BMI.
Frutto di un calcolo complesso che tiene conto della forma corporea e non solo del rapporto altezza/peso, questo indice mira a comprendere meglio i rischi associati al sovrappeso.
Dipende principalmente dalla quantità di grasso viscerale presente attorno ai fianchi.

E se il BMI sostituisse gradualmente il BMI? In ogni caso, è quanto suggeriscono ricercatori americani e cinesi in un recente studio, che mira a valutare meglio gli effetti del sovrappeso e dell’obesità sulla salute.

“I nostri risultati forniscono prove convincenti per l’applicazione dell’indice di rotondità corporea (BRI) come strumento di screening non invasivo e facile da ottenere per stimare il rischio di mortalità e identificare gli individui ad alto rischio”. Spiegazione degli autori di questo lavoro pubblicato sulla rivista La rete JAMA è aperta Lo scorso 5 giugno. E per aggiungere: “Questo nuovo concetto può essere integrato nella pratica sanitaria pubblica in attesa della continua convalida in altri studi indipendenti”.

Per giungere a questa conclusione, questi scienziati hanno esaminato le cartelle cliniche di quasi 33.000 pazienti americani per un periodo di vent’anni. Verdetto: i loro risultati rivelano una curva a forma di U che riflette il fatto che le persone il cui BMI era inferiore o superiore al normale avevano maggiori probabilità di morire.

Di cosa stiamo parlando?

Più in dettaglio, il BMI combina la circonferenza dell’anca e della vita per stimare la quantità di grasso totale e viscerale nel corpo. Tuttavia, secondo gli scienziati, questo grasso viscerale, in particolare quello intorno alla vita, ha dimostrato di essere un indicatore affidabile di un aumento del rischio di problemi cardiovascolari, disordini metabolici e di cancro, ed è quindi in grado di individuare meglio le malattie legate al peso.

READ  Montpellier: la scienza in realtà virtùlle à vivre en famille au Jardin des plantes

Tuttavia, sviluppato nel 2013 dalla professoressa di matematica Diana Thomas sulla rivista medica Obesity, il calcolo dell’IRC è più complesso del calcolo del BMI. Nello specifico è il seguente: 364,2 – 365,5 × √(1 – [circonférence de la taille en centimètres / 2π] / [0,5 × la taille en mètres]).

Qual è il vantaggio rispetto al BMI?

Se il BMI si è affermato come indice di riferimento, non è privo di inconvenienti. Uno dei suoi principali limiti è proprio che non incorpora altri componenti che determinano il peso di una persona oltre al grasso, ovvero muscoli, ossa, acqua e organi. Inoltre non tiene conto della distribuzione del grasso nel corpo e della zona in cui è localizzato principalmente.

  • Leggi anche

    Quasi un francese su due è in sovrappeso o obeso: come calcolare il proprio indice di massa corporea?

Lo scorso aprile, i ricercatori del Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica (CNRS) hanno sottolineato in un articolo che l’IMC “Il mio lavoro è quanto di meglio si possa.” Tuttavia viene presentato “Limitazioni come l’incapacità di distinguere tra massa muscolare e massa grassa”riferendosi in particolare a casi specifici di bambini, anziani, donne incinte e anche atleti di alto livello.

L’esempio più comune in Francia per indicare i limiti di BMI è quello del judoka Teddy Renner. Da un’altezza di 2,04 metri ad un peso competitivo di circa 130 kg, quest’ultimo secondo un BMI di 31,2, è classificato come obeso… In attesa del miglioramento dei metodi di calcolo e delle ricerche legate all’IRC, i ricercatori consigliano di combinare il due metodi di calcolo per valutare meglio la condizione fisica dei pazienti in base al loro peso.

READ  Covid-19 - Ammissione in terapia intensiva: sempre più persone sono completamente vaccinate ma i non vaccinati sono ancora la maggioranza

Audrey Lou Gillick