Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il Saint-Etienne strappa la vittoria a Niort e non è più una lanterna rossa in seconda divisione

Solo il verdetto della 38esima e ultima giornata può confermarlo, ma le reclute invernali del Saint-Etienne potrebbero aver fatto clic lunedì sera allo Stade René Gaillard. Entrato poco dopo l’ora, Kadir Bamba ha colpito il palo dopo venti minuti. Gaetan Charbonnier, sulla ribattuta, punisce i camosci (1-0, 86). I Verdi non sono più ultimi, bensì diciottesimi, appena davanti a Niort.

Incredibile abnegazione, gli uomini di Laurent Batliss non si arrendono mai. Tuttavia, c’era qualcosa. Dal settimo minuto Benjamin Bouchouari colpisce il palo, al termine di un bel movimento guidato da Matteo Cafaro. Davanti a una serie di occasioni nitide: Denis Appiah (21), Jean-Philippe Crasso (28), Cafaro (53), Victor Lobri (60), Bouchouari (71) e Saidou Sow (85) hanno sfiorato il vantaggio . E l’ultima partita, un gran pasticcio a due metri dalla linea di porta, ha confermato l’impressione generale: il Saint-Etienne si sarebbe pentito profondamente se non avesse vinto.

Anche il camoscio è pensato per la manutenzione e non è davvero visibile. Solo Bilal Boutoba, per due volte (62°, 83°) costringe Gauthier-Larsoneur a fuoriuscire. Per il resto i Verdi hanno pagato e meritano il loro successo. L’ingresso di Kadir Bamba (65), due giorni dopo aver annunciato il suo prestito, ha portato la scintilla che mancava per lanciare questo gioco di paura. E questo pericolo ha privato così gravemente Gaëtan Charbonnier dei dirigibili. È bastata una sola occasione per l’attaccante, arrivato dall’AJ Auxerre il 22 dicembre.

Un secondo successo consecutivo cambia tutto

Decisivo già ai supplementari contro il Caen, per il pareggio (1-1, 30 dicembre), così il debuttante ha “mostrato” quattro punti alla sua squadra in quattro partite per il suo nuovo club. Abbastanza per avviare una nuova dinamica: l’ASSE ha ottenuto il secondo successo consecutivo dopo Laval (1-0, 10 gennaio), a soli tre punti dal Dijon, sedicesimo e primo in non retrocessione.

READ  Thierry Henry difende Mbappé: "Al Paris Saint-Germain c'è sempre un problema"