Ottobre 19, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il duo statunitense si è dichiarato colpevole di aver aiutato l’ex leader Nissan Goshen a lasciare il Giappone

Il soldato delle forze speciali statunitensi e suo figlio si sono dichiarati colpevoli a Tokyo lunedì con l’accusa di favoreggiamento dell’ex Nissan Motor Co. Ltd. (7201.T) Il presidente Carlos Gonzalez ha nascosto il Giappone in una scatola su un jet privato nel dicembre 2019.

Il giudice supremo Hideo Nire, che è apparso davanti al primo giudice, ha chiesto a Michael Taylor ea suo figlio Peter se ci fosse qualcosa di sbagliato nelle accuse presentate dall’ufficio degli avvocati di Tokyo.

“No, il tuo rispetto”, rispose Old Taylor. “No”, disse suo figlio.

Sono stati deportati dagli Stati Uniti al Giappone a marzo e sono detenuti nella stessa prigione di Tokyo dove è stato detenuto Goshen. Rischiano fino a tre anni di carcere.

Vestiti con giacche e pantaloni neri, camicie bianche e sandali di plastica, erano ammanettati e legati in vita con delle corde.

Avvocati Sostengono che abbia aiutato Gosen a evitare la punizione e a fuggire Dall’aeroporto di Kansai nel Giappone occidentale al Libano, hanno ricevuto 3 1,3 milioni per i loro servizi, alcuni dei quali sono stati pagati a un’agenzia pubblicitaria di proprietà del giovane Taylor.

Un rapporto dell’accusa lunedì ha descritto il giovane Taylor come un frequente visitatore in Libano, dove la pianificazione della sua fuga è iniziata sei mesi prima della fuga di Goshen.

Il rapporto afferma che la moglie di Gosen, Carol Goshen, ha chiesto aiuto a Michael Taylor, e che Gosen ha poi contattato Tokyo con un telefono che era stato nascosto alle autorità giapponesi.

Una terza persona, George-Antoine Sayek, è stata assunta da Taylor per andare in Giappone alla fine del 2019 per trovare un modo attraverso la sicurezza aeroportuale e stabilirsi in un terminal di jet privati ​​all’aeroporto di Kansai, hanno detto i pubblici ministeri. Jayek è su larga scala.

READ  Il Premio Earthshot del Principe Guglielmo d'Italia è stato assegnato due volte

Il bagaglio non conforme viene ispezionato a mano dalla macchina di scansione di sicurezza lì. Tuttavia, il pilota può rinunciare a tale controllo.

Gli avvocati di Taylors negli Stati Uniti hanno condotto una guerra di un mese per impedire loro di essere estradati in Giappone, sostenendo che non potevano essere perseguiti per aver “salvato la cauzione” e che potevano affrontare indagini e torture incessanti.

In Giappone, i sospetti vengono interrogati senza i loro avvocati e viene loro negata la libertà su cauzione prima del processo.

Il tasso di penalità in Giappone è del 99%.

Al momento della fuga di Goshen, era in attesa di processo per presunta appropriazione indebita di 9,3 miliardi di yen (85 milioni di dollari) in un decennio nel bilancio di Nissan e per essersi arricchito a spese del suo datore di lavoro pagando concessionarie di automobili.

Goshen, che nega qualsiasi illecito, è un fuggitivo dalla sua casa d’infanzia, che non ha un trattato di estradizione con il Giappone.

Anche l’ex dirigente della Nissan Greg Kelly è indagato a Tokyo con l’accusa di aver aiutato Goshen a nascondere i suoi guadagni. Lui nega le accuse.

(Questa storia corregge la parola estranea “il” nel paragrafo 8)

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.