Dicembre 2, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il digiuno intermittente può fornire benefici per la salute

A volte chiamato “digiuno”, il ragazzo A intermittenza è una pratica sempre più comune che spesso prevede di saltare la colazione o la cena per perdere peso. Cosa succede nel nostro corpo durante questa privazione? Questo tipo di digiuno è desiderabile? Le risposte sono con il professor David Jacoby, educatore, ricercatore e medico specializzato in nutrizione presso il Chest Institute. Dà giovedì sera a Nantes conferenza generale Intitolato “digiuno intermittente durante l’assunzione di ormoni” a margine del 38° Congresso della Società Francese di Endocrinologia. che dura fino a sabato.

David Jacoby – Thorax Institute, W.-A. mucche

Qual è il legame tra appetito e ormoni?

Ricordiamo innanzitutto che un ormone è un prodotto prodotto dall’organismo che lo aiuta a funzionare e ad adattarsi a qualsiasi situazione a cui è esposto. Dietro la sensazione di fame o di sazietà si nasconde un intero corteo ormoni. In particolare, comunicano al cervello messaggi provenienti da più organi, come l’apparato digerente (stomaco e intestino) o il tessuto adiposo, affinché possa regolare in modo adeguato la fame e la sazietà. Ad esempio, la grelina stimola l’appetito e la leptina lo sopprime.

È quest’ultimo che ci dice quando fermarci …

Gli ormoni ci aiutano a mangiare la quantità di cui abbiamo bisogno e niente di più. Ma si mangia anche per divertimento, perché è buono! Possiamo anche esercitare un controllo volontario e decidere di limitarci, in una strategia Perdere peso. Ma questo non è sempre molto efficace, perché è difficile andare lontano …

Il digiuno intermittente meno restrittivo è una pratica sempre più diffusa e popolare. perché ?

Il digiuno intermittente sta guadagnando una certa popolarità perché controlliamo il momento piuttosto che le quantità, ed è un approccio per perdere peso riducendo le privazioni. È interessante notare che la conoscenza scientifica conferma il suo interesse. Fare colazione alle 6 e cenare alle 22, con digiuni notturni molto brevi, chiaramente non è molto buono per il controllo del peso e più in generale per la salute metabolica (pressione sanguigna, livelli di zucchero, colesterolo, ecc.). modo di lavorare digiuno intermittente Quindi è ridurre la finestra di alimentazione nel momento migliore in cui il corpo può assorbire, digerire e integrare i nutrienti. Inoltre, studi molto recenti hanno dimostrato che l’assunzione di calorie al mattino contribuisce a una migliore sensazione di sazietà rispetto alle stesse calorie assunte la sera. Quindi sarebbe meglio mantenere la colazione piuttosto che la cena, anche se sarebbe più facile fare il contrario per quanto riguarda l’organizzazione personale, sociale o familiare.

READ  Carcassonne: Flag Festival, divertimento gratuito e avventura

Quali sono i meccanismi che giocano un ruolo?

Quello che stiamo cercando di fare è che gli orari dei pasti siano allineati con il nostro orologio interno (chiamato orologio circadiano), che gestisce tutte le funzioni armoniose del corpo in un periodo di 24 ore. Il ritmo circadiano è diviso in due fasi principali del sonno e della veglia e il digiuno intermittente è un modo per attenersi bene al digiuno notturno. Uno dei maggiori problemi dell’età moderna è che la vita, sociale o professionale, può sconvolgere i nostri ritmi naturali: abbiamo luci artificiali, frigoriferi, cibo a disposizione in ogni momento…

Quali sono i vantaggi se ci arriviamo?

Il rispetto di questi ritmi migliorerà il tuo stato metabolico. Ad esempio, avrai una migliore insulina e sarai più sensibile alla sua azione. Una buona cosa perché può ridurre il rischio di sviluppare il diabete. Uno dei vantaggi sarà una migliore regolazione dell’appetito. Sappiamo anche che l’interruzione dei ritmi avrà un effetto sull’umore, sulla stanchezza e persino depressione. Anche in questo caso, mangiare bene fa probabilmente parte di una buona igiene quotidiana e può aiutare a migliorare la qualità del sonno, che è gestito da altri due ormoni: la melatonina (che favorisce il sonno) che aumenta la sera e diminuisce al mattino e il cortisolo (veglia), che fa il contrario.

Consigliate ai vostri pazienti il ​​digiuno intermittente?

Siamo in un contesto in cui le malattie metaboliche sono in aumento nella popolazione: obesità, diabete Digita 2…quindi devi farti una domanda sui nuovi consigli che potresti essere chiesto di dare. Il digiuno intermittente, svolto in maniera ragionevole (es. osservando un digiuno notturno di almeno 12 ore con un programma il più regolare possibile) abbinato ad una dieta equilibrata, può consentire di ristrutturare l’assunzione di cibo a beneficio della salute. D’altra parte, sono più cauto nel raccomandare forme di digiuno più lunghe e il livello di evidenza scientifica è molto più basso.

READ  Le cellule immunitarie "killer" riconoscono ancora la variante Omicron