Ottobre 20, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il delta variabile aumenterebbe il rischio di reinfezione

Inserito il giovedì 07 ottobre 2021 alle 13:15

Se il nuovo rapporto del British Institute of Statistics indica un rischio maggiore di reinfezione dovuto alla variabile delta, conferma comunque che è ancora piccolo.

La variante delta è stata scoperta per la prima volta in India nell’ottobre 2020 e si è sviluppata in molti paesi del mondo come la Francia o il Regno Unito, dove è diventata piuttosto diffusa. In Francia, rappresentava oltre il 99% delle sequenze interpretabili. Più contagioso, aumenterà anche il rischio di infezione di nuovoSecondo il nuovo rapporto dell’Office for National Statistics, il British Statistics Institute ufficiale, pubblicato mercoledì 6 ottobre e trasmesso da BFMTV.

“Il rischio di reinfezione era più alto dopo il 17 maggio 2021 (la data in cui la variante delta è apparsa nel Regno Unito, ndr) rispetto al periodo precedente”, hanno scritto gli autori dello studio, riflettendo un aumento del rischio di reinfezione durante il periodo in cui il prevaleva la variante delta”.

Tuttavia, Kara Steele, una statistica presso l’Office for National Statistics, è rassicurante. “Lo studio mostra che il numero di re-infezioni da Covid-19 rimane basso nel Regno Unito”, come dice lei nelle colonne dello Standard Daily Evening. Delle 20.262 persone seguite tra il 2 luglio 2020 e il 25 settembre 2021, 296 casi sono stati nuovamente identificati. Sottolinea inoltre che i risultati sono “incoraggianti” perché le infezioni osservate hanno meno probabilità di causare forme gravi della malattia rispetto alle prime infezioni.

Sembra che i pazienti che avevano una bassa carica virale quando sono stati infettati per la prima volta abbiano maggiori probabilità di essere infettati di nuovo, probabilmente perché hanno sviluppato una risposta immunitaria più debole. Inoltre, dei 296 casi di reinfezione identificati, 137 presentavano una carica virale più elevata rispetto alla prima infezione. “Questa ricerca indica che le cariche virali al momento della reinfezione tendono ad essere più elevate quando queste infezioni sono della variante delta rispetto alle altre varianti”, hanno scritto i ricercatori.

READ  I bambini rapiti in Nigeria sono stati riuniti ai loro genitori e altri studenti sono stati rilasciati

Gli autori dello studio spiegano anche che le donne hanno maggiori probabilità di contrarre l’infezione rispetto agli uomini e che le persone che sviluppano sintomi durante l’infezione hanno meno probabilità di contrarre nuovamente l’infezione. Infine, le persone con una o più malattie hanno maggiori probabilità di ammalarsi di nuovo.