Agosto 8, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il capitano della barca e il suo compagno furono condannati a venti mesi di reclusione

Sono stati giudicati colpevoli di crimini La peggiore fuoriuscita di petrolio sulla costa di Mauritius. Il capitano e compagno della nave Wakashio L’Agence France-Presse ha appreso dalla corte che le persone bloccate nell’estate del 2020 sono l’origine del disastro: sono state condannate, lunedì 27 dicembre, a venti mesi di carcere.

“La corte ha tenuto conto che entrambi gli imputati si sono dichiarati colpevoli e si sono scusati. La sentenza emessa è di venti mesi di reclusione”.Lo ha detto il giudice Ida Duki Rambaron. Il 25 luglio 2020, la nave portarinfuse giapponese si è arenata su una barriera corallina nel sud-est di Mauritius, rilasciando più di 1.000 tonnellate di olio combustibile nelle sue acque limpide.

il Capitano indiano Sunil Kumar Nandeshwar, che ha ammesso durante l’udienza di aver bevuto durante una festa organizzata a bordo della nave, è stato conseguentemente condannato per “mettere in pericolo la sicurezza della navigazione”, così come il suo secondo colpevole nell’Hethanilag Soboda Janendra Tilakartna dello Sri Lanka, dalla Port-Louis Tribunale.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri iscritti “Sono triste di vedere questo disastro”: i mauritani si mobilitano per contenere la fuoriuscita di petrolio nel Wakashio

A bordo circa 3800 tonnellate di olio combustibile

La marea nera causata dallo sbarco di una nave giapponese, battente bandiera panamense, nelle acque dell'isola di Mauritius, qui il 6 agosto 2020.

il Wakashio, Una nave portarinfuse giapponese battente bandiera panamense era in viaggio da Singapore al Brasile, con a bordo circa 3.800 tonnellate di olio combustibile e 200 tonnellate di gasolio. Ho organizzato una festa di compleanno a bordo e ho bevuto alcolici con moderazione.Il capitano ha detto durante il suo processo, aggiungendo di aver dato istruzioni di avvicinarsi alle acque di Mauritius per poter accedere alla rete telefonica, per consentire ai membri dell’equipaggio di contattare le proprie famiglie.

READ  Kiev estime que "près de 460.000" de ses citoyens ont été déportés vers la Russie

Il mare era pessimo ma la visibilità era chiara e si poteva navigare in sicurezza (…) Un tempo la nave non poteva più muoversi e toccava il fondo del mare”., Ha aggiunto. “Dato che ho bevuto qualche drink, è stato inutile intervenire e non mi è venuto in mente che stavamo navigando così vicino.” Entrambi gli uomini si sono scusati per l’incidente.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri iscritti “Potrebbero volerci 15 anni prima che il mare torni alla normalità” dopo la fuoriuscita di petrolio al largo di Mauritius

Questa fuoriuscita di petrolio è stata il peggior inquinamento marino nella storia del paese, che dipende dalle sue acque per la sicurezza alimentare e l’ecoturismo, in un’area considerata una delle barriere coralline più belle del mondo. La costa sud-est di Mauritius contiene due siti segreti: Blue Bay, nota per le sue barriere coralline, e Pointe Deisgny, ricca di mangrovie, importanti ecosistemi di fronte al riscaldamento globale.

2.200 euro per i pescatori disabili per inquinamento

I lavoratori raccolgono l'olio combustibile che è stato lavato su una spiaggia a Rivière de Creole, Mauritius, il 15 agosto 2020.

Fin dai primi giorni, i residenti si sono mobilitati e hanno lavorato instancabilmente con risorse temporanee per contenere l’inquinamento. Nei mesi che seguirono, Migliaia di persone hanno manifestato sull’isolaIn particolare, critica la gestione della marea nera da parte del governo.

Il ministro della pesca di Mauritius, Sudhir Modhu, ha annunciato domenica che le compagnie assicurative che coprono la nave hanno accettato di pagare 112.000 rupie (o circa 2.260 euro) a testa a diverse centinaia di pescatori per compensare le perdite causate dall’inquinamento.

Leggi anche: L’armatore ha promesso 8 milioni di euro di risarcimento
READ  après une série d'explosions a Kiev, un couvre-feu de trente-six heures instauré à partir de mardi soir

Tre settimane dopo l’incidente, la nave era finalmente Rotto in due a causa del gonfiore. La prua e lo scafo principale della nave furono rimorchiati a una quindicina di chilometri dalla riva e affondarono. Il taglio della poppa della nave cisterna, ancora appesa al reef, è iniziato all’inizio del 2021 ma ha dovuto essere rimandato più volte a causa delle condizioni meteorologiche e del forte gonfiaggio.

Il mondo con AFP