Gennaio 22, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il 40% dei casi è asintomatico

Qual è il tasso di asintomatici tra i casi confermati di Covid-19? Una meta-analisi pubblicata il 14 dicembre 2021 risponde a questa domanda.

Sarai interessato anche a te


[EN VIDÉO] Siamo protetti dal contagio da Covid?
L’infezione da coronavirus innesca una risposta immunitaria acquisita. Ma per quanto tempo è efficace contro le varianti?

il COVID-19 Può assumere anche una forma asintomaticasguardo serio Possibilmente fatale a seconda delle persone colpite. Se i casi accertati sono asintomatici, cioè quelli senza alcun sintomo, che non costituiscono un onere per gli ospedali, Possono trasmettere il virus corona senza rendersene conto. La stima della proporzione di casi asintomatici tra gli infetti è un prezioso dato epidemiologico.

Diverse stime della proporzione di casi asintomatici sono state fatte da meta-analisi, che sono studi basati su letteratura scientifica precedentemente pubblicata per analisi statistiche. L’ultima versione è pubblicata in rete gamma il 14 dicembre 2021. Gli scienziati della Beijing School of Public Health hanno incluso 94 diversi studi, scritti in cinese e inglese, per un totale di oltre 29 milioni di individui considerati. Stimano che il 40,5% dei casi confermati di Covid-19 sia asintomatico.

Il 40,5% è asintomatico tra i casi confermati di Covid-19

In questo analisi dimensionaleGli scienziati hanno incluso pazienti veri asintomatici e pazienti in fase pre-sintomatica, cioè quelli che non hanno sintomi al momento dell’esame ma che li sviluppano in seguito. La percentuale di casi asintomatici è stata calcolata per due grandi gruppi: persone da sottoporre a screening e persone con infezione confermata.

Per la prima coorte sono stati esaminati 94 studi su 29.776.306 milioni di individui, di cui 11.516 asintomatici. Nel complesso, la percentuale di persone asintomatiche nella popolazione sottoposta a screening è dello 0,25%.

READ  Virus del futuro: il futuro è la trasmissione di aerosol

L’analisi dei casi confermati di Covid-19 è stata eseguita su un campione più piccolo: 77 studi su 19.884 casi di Covid-19 di cui 11.069 casi asintomatici. In totale, la percentuale di forma cumulativa asintomatica tra i casi Conferma Covid-19 È il 40,5%.

Dati statistici limitati

A seconda dei sottogruppi considerati, la percentuale cambia. Ad esempio, c’è il 3,69% degli asintomatici tra gli ultrasessantenni che sono stati sottoposti a screening; Il 60,21% dei casi asintomatici riguarda bambini di età inferiore ai 20 anni con Covid-19 confermato.

Come tutte le meta-analisi, queste analisi sono puramente statistiche e non possono essere necessariamente generalizzate all’intera popolazione. In questo caso, i ricercatori osservano che ogni studio ha esaminato una particolare popolazione, come ad esempio i caregiver o gli anziani, e ha calcolato la percentuale di asintomatici secondo criteri diversi.

COVID-19: il 17-25% delle persone è asintomatico

Articolo pubblicato il 5 ottobre 2020 da Julien Hernandez

Una recente meta-analisi risponde in modo leggermente più accurato alla domanda sul numero di persone asintomatiche e sul loro ruolo nella trasmissione del virus.

dall’inizio EpidemiaQuesta è una domanda che infastidisce gli studiosi. Quante persone sono asintomatiche e qual è il loro ruolo nella trasmissione del virus. Una recente meta-analisi pubblicato in Medicina PLoS Condotti da ricercatori dell’Istituto svizzero di medicina sociale e preventiva, rispondono a questa domanda in modo più preciso.

Dal 17 al 25% delle persone sono asintomatiche

Gli investigatori hanno cercato in diversi Banca dati Scienziati con informazioni per rispondere alla loro domanda, pubblicata tra il 25 marzo e il 10 giugno. Studi su persone con diagnosi di SARS-CoV-2 che sono state infettate RT-PCR che documenta il follow-up e lo stato dei sintomi all’inizio e alla fine degli studi di follow-up o Design sono stati inclusi. Alla fine sono stati selezionati un totale di 94 studi perché soddisfacevano i criteri di inclusione.

READ  Quante persone sono effettivamente contagiate da COVID tra i casi positivi? - lanciare

La stima complessiva della percentuale di persone infette da SARS-CoV-2 che non sviluppano sintomi per la durata dell’infezione va dal 17 al 25%. La capacità di prevedere, sulla base di questi risultati, il decorso della malattia nello stato futuro è compresa tra il 3 e il 67%. Per compensare alcuni dei pregiudizi nei diversi studi, gli scienziati hanno eseguito ulteriori analisi considerando solo i sette studi sulla popolazione che avevano. Qui vediamo una percentuale di persone asintomatiche tra il 26 e il 37% e un potere predittivo tra il 24 e il 38%.

Capacità di trasmissione limitata

Tuttavia, secondo questi dati, sembra che contaminazione radioattiva Da persone con sintomi deboli. Gli autori osservano che il rischio relativo di infezione è stato ridotto del 75% (con un intervallo di confidenza relativamente ampio, compreso tra -90 e +27%) dopo il contatto con una persona asintomatica, rispetto a una persona asintomatica. Negli studi di modellazione, gli individui sintomatici sono i più Contagioso. Tuttavia, esistono diverse limitazioni in questo studio, come il fatto che il disegno degli studi inclusi non è stato progettato per stimare la proporzione di infezione asintomatica con SARS-CoV-2 ed era a rischio di bias di selezione. Allo stesso modo, i ricercatori non hanno tenuto conto della possibilità di falsi negativi che sottostimerebbero la proporzione di individui asintomatici.

Ti interessa quello che hai appena letto?