Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ha saltato la riunione in panchina promossa da Didier Deschamps

Questa è la storia di una partita che la Francia, già qualificata agli ottavi di finale, non aveva bisogno di vincere e non aveva particolare voglia di vincere. Didier Deschamps odia perdere, ma non fa nulla per evitarlo contro la Tunisia (0-1)Mercoledì 30 novembre. In questo genere, la squadra iniziale era audace, originale e persino barocca. L’allenatore se ne rende conto e porta la sua parte di responsabilità nella sconfitta “Abbiamo avuto difficoltà soprattutto per le mie scelte. Ma rispetto a queste scelte, lei dovrebbe servirci in quattro giorni”. Ha detto, riferendosi agli ottavi di finale, che vedranno la Francia affrontare la Polonia domenica 4 dicembre.

Leggi anche: Mondiali 2022: trionfo e rammarico per la Tunisia, vincitrice degli azzurri

I baschi sono usciti dalla panchina al termine del match con tre dei nove protagonisti della partita contro la Danimarca: Adrien Rabiot, Kylian Mbappe e Antoine Griezmann. Quest’ultimo ha pareggiato anche dopo i minuti di recupero, prima Per vedere il suo obiettivo annullato dall’arbitro neozelandese Matthew Conger con l’aiuto del video per una precisa posizione di fuorigioco.

Le nove alternative, questi “parrucchieri” (Per usare l’espressione nata durante i Mondiali del 1986), hanno perso la partita di Coppa del Mondo, anche per colpa di una vecchia conoscenza del campionato francese, Wahbi Khazri. L’unico marcatore della partita (58e) non si sentivano come se avessero sconfitto una piccola squadra. “Sarebbe irrispettoso allineare Tchoameni e Camavinga? No. Io vengo da un piccolo angolo della Corsica, lì, gioco contro giocatori che guardo in TV in Champions League”, ha detto. spiega l’attaccante del Montpellier.

READ  Finali ATP | Novak Djokovic vince il suo sesto titolo Masters battendo Casper Rudd e pareggiando il record di Roger Federer

Ma per il gruppo di nove, il resto del torneo promette di tornare allo stato di partenza: la clausola alternata. Solo Ibrahima Konate, che è molto forte, può essere un rifugio affidabile in difesa. Infatti, se c’è un girone francese, è composto da due squadre. Uno sta giocando e l’altro la sta guardando. William Saliba appartiene a questa seconda classe. Entrando sotto l’ora al posto di Raphaël Varane (uno dei titolari del bridge con Aurélien Tchouaméni), il difensore riassume bene la situazione: “Era davvero una squadra che si era adattata, con alcuni che non avevano mai giocato insieme prima e altri che conoscevano la loro prima scelta, quindi è stato un po’ difficile per gli automatici”.

Al Cité de l’Education (Al Rayyan), Eduardo Camavinga, ad esempio, ha fatto il suo primo ingresso da terzino sinistro, solitamente da centrocampista. Inevitabilmente, c’era molto rosso sulla sua copia. A destra, Alex Disasi festeggia la sua prima selezione in squadra. Non un regalo, ma il solito difensore pivot ha visto il bicchiere solo mezzo pieno. Forse perché è già contento di essere in Qatar, è stato convocato nell’ultima ora. “Il gruppo è ancora positivo nonostante tuttoMonaco conferma. È un sogno per tutti giocare la Coppa del Mondo, quindi penso che da quel momento in poi dovrai solo bagnare la maglia. »

Hai il 49,73% di questo articolo da leggere. Quanto segue è riservato agli abbonati.