Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Guerra in Ucraina: la conferenza di pace in Ucraina si apre in Svizzera ma senza la Russia

Guerra in Ucraina: la conferenza di pace in Ucraina si apre in Svizzera ma senza la Russia

L’assenza della Russia e dei suoi alleati limiterà l’impatto di questo incontro.

La conferenza di pace in Ucraina, alla quale parteciperanno 90 paesi e organizzazioni, si aprirà sabato in Svizzera, ma si prevede che l’assenza di potenti alleati della Russia, come la Cina, ne limiterà la portata.

Dopo aver detto che avrebbe preso in considerazione la partecipazione, La Cina alla fine ha rifiutato l’invito Lo scorso gennaio, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha inviato una lettera al suo omologo cinese Xi Jinping, sottolineando l’assenza della Russia dalla conferenza. Le speranze di successo nell’isolare Mosca sono state diminuite dall’annuncio di Pechino. “Il vertice rischia di mostrare i limiti della diplomazia ucraina” Lo ha annunciato Richard Gowan, direttore dell’International Crisis Group delle Nazioni Unite. “Tuttavia, questa è un’opportunità per l’Ucraina per ricordare al mondo che sostiene i valori della Carta delle Nazioni Unite”.

Leggi anche:
Guerra in Ucraina: Putin è pronto per un cessate il fuoco immediato, ma pone le sue condizioni!

Leggi anche:
Guerra in Ucraina: Zelenskyj condanna l’ultimatum “in stile hitleriano” di Putin che chiedeva la resa di Kiev

Presidente russo Vladimir Putin Venerdì fissa le sue condizioni cessate il fuoco Con l’Ucraina, in particolare con l’annessione formale di quattro regioni dell’est e del sud, le richieste sono state immediatamente respinte in quanto “sciocco“Dalle autorità di Kiev.

La Svizzera spera che il vertice possa aprire la strada a una soluzione Futuro processo di pace A cui parteciperà la Russia. Alla conferenza dovrebbero essere affrontate in particolare le questioni relative alla sicurezza alimentare, alla libertà di navigazione e alla sicurezza nucleare. Tuttavia, i funzionari europei hanno ammesso in privato che senza il sostegno dei principali alleati di Mosca, l’impatto della conferenza sarebbe limitato. “Cosa potrebbe aspettarsi (Volodymyr Zelenskyj) da questo?”ha affermato Daniel Walker, ex ambasciatore svizzero. “Un nuovo piccolo passo avanti nella solidarietà internazionale con l’Ucraina, vittima dell’aggressione russa”.