Gennaio 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Gli Stati Uniti sono “estremamente preoccupati” per la presenza delle forze russe al confine con l’Ucraina

Joe Biden offrirà a Vladimir Putin un “percorso diplomatico” fuori dalla crisi ucraina durante un appello giovedì.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden presenterà al suo omologo russo Vladimir Putin.Canale diplomaticoPer uscire dalla crisi ucraina in un appello giovedì 30 dicembre prima dei colloqui sulla sicurezza in Europa che inizieranno il 10 gennaio.

Giovedì parleranno al telefono Joe Biden e Vladimir PutinPer discutere vari argomenti, compresi i prossimi contatti diplomatici con la RussiaLo ha annunciato mercoledì 29 dicembre il portavoce della Casa Bianca incaricato degli affari di sicurezza. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha poi confermato che lo scambio avrà luogo, aggiungendo che “avrà luogo”.la sera tardiOra di Mosca.

Joe Biden, che incontrerà Vladimir Putin dalla sua casa in Delaware, sarebbe disposto a prendere in prestito”.Canale diplomatico“Ma gli Stati Uniti, che sono ancora”molto preoccupato“Ci sarà anche la presenza delle forze russe al confine con l’Ucraina”, ha aggiunto.pronto a risponderein caso di invasione, secondo un funzionario della Casa Bianca. Washington”Vorrei che le truppe tornassero nelle loro aree di addestramento abitualiSeleziona questa fonte.

Guarda anche – Ucraina: Vladimir Putin soddisfatto della reazione “positiva” degli Stati Uniti alle proposte russe

“Pieno sostegno degli Stati Uniti” per l’Ucraina

L’appello arriva due settimane prima dei negoziati tra i due Paesi previsti per il 10 gennaio a Ginevra sui trattati sul controllo degli armamenti nucleari e sulla situazione al confine russo-ucraino, con l’Occidente che accusa Mosca di mobilitare le forze per un “potenziale attacco”. Joe Biden continua a fare consulenzaI suoi alleati e partnerIn merito, ha affermato la portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Emily Horne.

READ  Condannato a tredici anni di reclusione l'ex sindaco Domenico Lucano, figura nell'accoglienza degli immigrati

Prima dell’appello di giovedì, il ministro degli Esteri Anthony Blinken ha incontrato mercoledì il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Capo della diplomazia americanaHanno riaffermato il sostegno incrollabile degli Stati Uniti all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina di fronte all’aumento delle forze armate russe.‘”, ha osservato il suo portavoce, Ned Price. Anthony Blinkin e Volodymyr Zelensky hanno discusso degli sforzi compiuti”Soluzione pacifica del conflitto nell’est dell’Ucraina e prossimi contatti diplomatici con la Russia‘, ha aggiunto. Riferimento anche a ‘Sforzi diplomatici per raggiungere la pace“, Volodymyr Zelensky ha notato in un tweet su Twitter di aver ricevuto conferma”Supporto completo per gli Stati Uniti“per”Di fronte a un attacco russo».

Mosca esclude ogni “franchising”

Questa è la seconda intervista telefonica tra Joe Biden e Vladimir Putin in meno di un mese. All’inizio di dicembre, il presidente degli Stati Uniti ha minacciato di sanzioni la sua controparte.Come mai primaIn caso di attacco all’Ucraina. Mosca, che afferma di agire solo in risposta a quella che descrive come ostilità occidentale, ha recentemente presentato due progetti di trattati volti a prevenire qualsiasi espansione della NATO, anche in Ucraina, e a porre fine alle attività militari occidentali vicino ai confini della Russia. Segno che le discussioni del 10 gennaio saranno aspre, il capo della diplomazia russa Sergei Lavrov ha già escluso qualsiasi”rinunciaGli Stati Uniti avevano precedentemente avvertito che alcune delle richieste russe eranoInaccettabile».

Questi colloqui bilaterali dovrebbero essere seguiti il ​​12 gennaio da un incontro tra Russia e NATO, seguito il 13 gennaio da un incontro tra la Russia e l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), di cui è membro. Lo ha detto lunedì il portavoce degli Stati Uniti. Come reazione a una rivoluzione filo-occidentale, la Russia già nel 2014 ha annesso parte del territorio dell’Ucraina, la Crimea, manovra che ha già portato all’imposizione di sanzioni nei suoi confronti.

READ  COVID-19: "Ci stiamo avvicinando" all'immunità di gregge, rassicura il professor Eric Cooms