Gennaio 31, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Georgia Meloni incontra per la prima volta a Bruxelles i leader dell’Ue

Pubblicato da: Cambiato:

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni incontrerà i leader europei a Bruxelles giovedì per la prima volta dalla sua nomina.

Primo Ministro italiano Georgia Meloney Si è unito per la prima volta ai leader dell’UE a Bruxelles giovedì 3 novembre Ha prestato giuramentoUna folla dominata dalla crisi energetica.

“La voce dell’Italia sarà forte in Europa: siamo pronti ad affrontare grandi problemi, a cominciare dalla crisi energetica, lavorando per una soluzione rapida ed efficace per sostenere famiglie e imprese e porre fine alla speculazione”, ha scritto giovedì mattina. Twitter.


Il viaggio del leader di estrema destra, che ha giurato di difendere prima di tutto gli interessi italiani, sarà seguito da vicino tra le preoccupazioni per possibili tensioni tra il suo governo ei funzionari europei.

>> LEGGI: ​​Italia: Ue pronta a “collaborare” con il governo di estrema destra della Georgia Meloni

“Bruxelles non deve preoccuparsi di cosa può fare meglio la Roma”, ha detto il sovrano 45enne in un libro di interviste che uscirà venerdì, “segnando un’Europa invadente sulle piccole questioni e assente sulle grandi questioni”.

Incontro con Ursula van der Leyen

Per il suo primo viaggio all’estero dalla nomina – ha parlato brevemente con il presidente francese Emmanuel Macron a Roma il 23 ottobre – Giorgia Meloni incontra il capo della commissione. Ursula van der LeyenCharles Michel, Presidente del Consiglio Europeo e Roberta Metzola, Presidente del Parlamento Europeo.

Il suo faccia a faccia con Ursula van der Leyen sarà il primo dopo lo scandalo in Italia per le parole del presidente di commissione, che ha avvertito delle conseguenze in Italia, in vista delle elezioni nella penisola. L’allontanamento di un Paese dagli ideali democratici.

Ma la prima donna capo di governo italiana a guidare un governo di estrema destra dal dopoguerra è arrivata a Bruxelles senza intenzioni bellicose, secondo il politologo Lorenzo Cotogno: “Meloni è pragmatica e vuole essere considerata una leader moderata”, ha detto AFP.

Ridurre i prezzi dell’energia

Giorgia Meloni, che presiede la terza economia dell’eurozona, dovrebbe sottolineare l’urgenza di un’azione europea per abbassare i prezzi dell’energia, già lanciata dal suo predecessore Mario Draghi.

“Con l’avvicinarsi dell’inverno i dibattiti verteranno sull’energia (…) il problema più urgente”, sottolinea Lorenzo Codogno, aggiungendo che Giorgia Meloni cercherà di dimostrare continuità con il governo Draghi chiedendo soluzioni “a livello Ue”.

L’ex capo della Banca centrale europea (BCE) si è unito ad altri paesi nel chiedere soluzioni europee alla crisi energetica, piuttosto che adottare un approccio più individualista come la Germania.

Il viaggio “non dovrebbe avere conseguenze pratiche immediate”, si è pronunciato giovedì il quotidiano rumeno Il Messaggero, aggiungendo che Giorgia Meloni dovrebbe poter valutare le “possibilità” di aiuti europei per il suo Paese.

L’analisi per l’Afp Sébastien Maillard, direttore dell’Istituto Jacques Delors, ha affermato che i leader europei, dal canto loro, sperano di cogliere l’occasione “per comprendere meglio le intenzioni di Meloni”.

prudenza

Al di là dei “messaggi rassicuranti” sull’ancoraggio di Roma nel mondo occidentale e nella NATO e sull’allontanamento dal fascismo, “è rimasto nel vago su ciò che alla fine voleva fare”.

I leader europei dovrebbero stare attenti a non spingere Georgia Meloni nel campo dei loro due petiti nazionalisti, Polonia e Ungheria.

Improbabile una resa dei conti sul fondo europeo per la ripresa post-pandemia, di cui l’Italia è il principale beneficiario con circa 200 miliardi di euro, anche se Giorgia Meloni ha detto di volere un “aggiustamento” visto l’aumento dei prezzi dell’energia. Secondo Lorenzo Codogno, questo adeguamento va negoziato a livello “tecnico”.

Anche per Sébastien Maillard “non interessa aprire un fronte con Bruxelles, in materia economica”. “Se uscirà dalle grinfie europee, sarà contro gli interessi italiani”.

Ma sarà difficile per Bruxelles evitare il conflitto sull’immigrazione, uno dei temi preferiti dell’estrema destra in Italia, una delle principali porte d’ingresso per i migranti in Europa.

Con AFP

READ  Italie: La saison régulière in classe, Virtus Bologne n° 1