Agosto 17, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Francia, un obiettivo importante per i pirati in Europa

Questo è un fenomeno che sta prendendo piede negli ultimi anni. fuga di dati bancari sul dark web, [un ensemble de réseaux où les sites ne sont pas indexés par les grands moteurs de recherche] Sono sempre più numerosi. Dei quattro milioni di carte bancarie scoperte dagli specialisti, più di 150mila erano di proprietà dei francesi. La Francia è il Paese europeo più colpito, davanti a Inghilterra o Germania.

“È una specie di affare internazionale dei ladriSpiega Nicholas Arbajian, un esperto di sicurezza informatica. Possono trarre rapidamente vantaggio dallo sfruttamento di questi dati. perché ? Perché i soldi, possono provare a recuperarli in un tempo molto breve e trasferirli per proteggerli, in modo che possano essere monetizzati in un tempo molto breve.

Il prezzo medio di una carta francese sul dark web è di circa 15 euro. Più costoso di Hong Kong o delle Filippine. Lo studio ha dimostrato che i criminali informatici possono guadagnare rapidamente più di 40 milioni di euro rivendendo questi dati. “Gli hacker sanno come sfruttare questi dati. Inoltre, possiamo ad esempio geolocalizzarli, rendere più preziose le mappe pop-up di un tale paese o area geografica ed è per questo che è così utile. Gli hacker lo vogliono”.

Difficile proteggerlo da questi furti, secondo i ricercatori che si dichiarano vigili. Consigliano di controllare regolarmente i tuoi account. E quando acquisti online, “Dovresti impiegare almeno cinque minuti.” Per verificare alcuni degli articoli sul sito, consiglia Damien Bankal, giornalista specializzato in sicurezza informatica.

“Proprio come quando siamo di fronte a un negozio fisico, guardiamo i prezzi, sentiamo i materiali, online possiamo guardare da quando il sito è in circolazione, probabilmente è dietro, se è noto, se ha l’indirizzo fisico , se c’è un numero Telefono e servizio post-vendita, buon feedback.”

Damien Bankal, giornalista specializzato in sicurezza informatica

a franceinfo

Damien Bancal incoraggia anche le persone a diffidare di promozioni rumorose, a prezzi che possono sembrare improbabili a seconda del tipo di prodotto. Infine, la presenza del lucchetto a sinistra dell’indirizzo web, e quell’indirizzo che inizia con https, che è un chiaro segnale di sicurezza, viene dirottato dagli hacker che usano questa apparenza per ingannare i consumatori. Secondo lo specialista di sicurezza informatica, le banche non sono la causa principale di questi hack. Hanno il contrario “Lavora molto” Per proteggere le transazioni online. Invece è responsabilità di tutti evitarlo “Distribuisci un po’ ovunque i dati della sua carta di credito.”