Dicembre 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Francia e Italia si incontrano a Bruxelles per allentare le tensioni

I numeri non raggiungono la portata della crisi dei rifugiati del 2015-2016. Ma c’è la possibilità che arrivi una nuova ondata quest’inverno Milioni di ucraini sono senza elettricità e riscaldamento a causa degli scioperi russiAlimentando anche le preoccupazioni europee.

L’incontro pomeridiano è stato convocato su richiesta di Parigi a seguito della recente crisi con Roma intorno alla nave umanitaria Ocean Viking e ai suoi 234 migranti. La barca è finalmente approdata in Francia l’11 novembre “per motivi eccezionali” dopo che il governo italiano di estrema destra di Giorgia Meloni si è rifiutato di accoglierla.

Queste tensioni hanno riacceso un dibattito molto importante sulla solidarietà tra i paesi dell’UE in materia di migrazione.Una riforma varata dalla Commissione europea due anni fa è in stallo.

In risposta a quello che Roma ha ritenuto un approccio “inaccettabile”, il ministro dell’Interno francese Gérald Dormanin ha annunciato la sospensione dell’accoglienza prevista dall’Italia di 3.500 richiedenti asilo in Francia. Una reazione condannata come “ingiusta” da Georgia Meloni, che ha ricordato che il suo Paese ha accolto quest’anno quasi 90mila migranti.

I “trasferimenti” erano previsti nell’ambito di un meccanismo temporaneo di coesione europea approvato a giugno, varato durante il semestre di presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea. Una dozzina di paesi si sono impegnati ad accogliere circa 8.000 richiedenti asilo all’anno, con Francia e Germania che ne accolgono 3.500 ciascuno. Tuttavia, finora sono stati effettuati solo un centinaio di trasferimenti.

Ma a Parigi il Viminale non vuole più “una situazione in cui lo stesso Stato (la Francia) è chiamato ad accogliere navi nel suo territorio ed effettuare trasferimenti da altri Stati membri”.

READ  Polemica nucleare in Germania, intervento russo in Italia e un professore irlandese in carcere

Azione ONG “Dare forma”.

Nel tentativo di riavviare il meccanismo, lunedì la commissione ha presentato un piano d’azione nel Mediterraneo centrale. Mira a rafforzare la cooperazione, in particolare con la Tunisia, la Libia e l’Egitto, per prevenire le partenze e aumentare il ritorno dei migranti irregolari.

Il progetto mira a migliorare la cooperazione tra gli Stati membri con le ONG che gestiscono navi di soccorso e umanitarie in mare ea promuovere discussioni “all’interno dell’Organizzazione marittima internazionale” (IMO) su “linee guida per queste navi che effettuano operazioni di salvataggio in mare”. ”.

Per Parigi si tratta di “formare meglio l’azione delle Ong”. “L’idea non è vietare tutto o permettere tutto”, ma attualmente c’è “ambiguità in questi diritti e doveri” delle ONG, afferma un funzionario del ministero dell’Interno. L’Italia, come la Grecia, Malta e Cipro, punta il dito contro le organizzazioni umanitarie.

rotta balcanica

La Germania si rifiuta di imporre limiti alle operazioni di queste navi di soccorso in mare L’Alto Commissario per i Rifugiati Filippo Grandi ha ricordato che “quasi 2.000 persone sono morte o disperse” nel Mediterraneo dall’inizio dell’anno. Il funzionario italiano ha sottolineato “l’importanza del soccorso in mare da parte di tutti gli attori”.

Ma alcuni Stati membri, tra cui la Repubblica Ceca, che detiene la presidenza di turno dell’UE, sono più preoccupati per un’altra rotta migratoria: i Balcani occidentali, fonte di quasi 130.000 ingressi irregolari nell’Unione. Secondo l’agenzia Frontex, l’aumento anno su anno è del 160%.