Dicembre 9, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Enrico Letta: “Putin è il primo a esultare per la vittoria della destra in Italia”

Pubblicato da:

L’Europa potrebbe vincere troppo presto: dopo l’avanzata dell’estrema destra in Svezia, è la volta dell’iniziazione italiana ad essere alimentata dall’avventura estremista. L’Italia va alle urne il 25 settembre, duramente colpita dall’impennata dei prezzi dell’energia e sotto i 2.700 miliardi di euro di debito pubblico. Una coalizione di Fratelli d’Italia postfascista di Giorgia Meloni, Lega di Matteo Salvini e Forza Italia di Silvio Berlusconi è pronta a conquistare il potere. Di fronte, il nostro ospite, Enrico Letta, ex presidente del Consiglio e attuale segretario nazionale del Pd, crede ancora nelle possibilità che una coalizione di centrosinistra sbarri la strada all’estrema destra.

Il 21 luglio, Presidente del Consiglio Mario Draghi si dimette Per il presidente italiano Sergio Mattarella, l’unità nazionale che ha guidato per un anno e mezzo è stata bocciata da parte del governo. Per Enrico Letta, “Mario Draghi e il suo governo in un parlamento molto frammentato è una grande opportunità”: “L’Italia è diventata con Mario Draghi uno dei motori dell’integrazione europea, che ha aiutato l’Europa a trovare soluzioni. “.

Anche Enrico Letta considera “incomprensibile” la decisione del Movimento 5 Stelle di “abbattere Mario Draghi”. Ma, dopo essersi perso in questi cinque anni, vede in esso il desiderio di “riconquistare la verginità iniziale” del movimento, perché, in questa assemblea, i 5 stelle regnano con tutti: all’inizio con il sovrano, Salvini, poi con noi, e Tragi”.

Il Partito Democratico di Enrico Letta, filoeuropeo, ha sostenuto questo governo Dopo aver perso le elezioni del 2018. Ha ricordato la “tendenza alla paura” che ha attanagliato l’Italia, con elezioni che hanno confermato “l’ascesa dell’estremismo”, “voto per i partiti populisti e senso di euroscetticismo”.

READ  Assegnazione di sanatori del deserto in Italia, Thailandia e Argentina

“Europa significa soluzioni comuni”

Quindi non fu sorpreso dallo sconvolgimento La famosa Georgia Meloney, leader della coalizione di destra, fondatore del partito Fratelli d’Italia e leader del partito Conservatori e Riformisti Europei (CRE). Ma lo spiega soprattutto con la situazione sociale del suo Paese, che sta vivendo una perdita di potere d’acquisto dopo due anni di pandemia e guerra in Ucraina – “I prezzi dell’energia stanno salendo in modo, ahimè, insostenibile” -. Autorità e dove questo “senso di paura” ha preso piede tra i cittadini.

Enrico Letta, però, si dice fiducioso nella coalizione che sta formando «con il partito di Emma Bonino, con i Verdi, con il partito di Luigi Di Maio che ha lasciato i 5 stelle per creare una festa». “Per combattere coloro che cercano di alimentare queste paure” e “per ribaltare le cose, gli italiani sono pronti a capire il grande pericolo di percorrere la strada dell’antieuropeismo e della destra sovrana”, ha alleato in Francia con Marine. alleanza”. “L’Europa è una lega di nazioni in cui ogni Paese gioca per se stesso, in cui le decisioni vengono prese all’unanimità con il diritto di veto, un’idea che è un’Europa pericolosa”, afferma.

Secondo il segretario nazionale del Pd, “l’Europa è la soluzione, perché Europa significa soluzioni comuni”. Prima delle elezioni del 25 settembre spera di “convincere l’indeciso 42%” e “dire la nostra su lavoro, libertà civili, ambiente, perché su questi temi abbiamo diritto. Un approccio del tutto negativo, vuole prendere il Paese indietro.”

Paura per le conseguenze del progresso della destra

In mezzo alla guerra In Ucraina, sembra incongrua la coalizione guidata da Giorgia Meloni: l’atlantista, che sostiene le sanzioni economiche contro la Russia, si schiera con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, che esprimono posizioni più timorose sugli aiuti all’Ucraina e sono molto vicini a Putin. La Russia secondo Enrico Letta”. Per questo è “tanto preoccupato per l’andamento della destra in Italia: sia nella guerra in Ucraina che nella situazione russa. La prima persona ad essere felice la sera del 25 settembre è stato Vladimir Putin, l’eventuale vincitore di destra in Italia.

READ  Joyce Engeru vince in Italia come Pedro Mamu

Per Enrico Letta, “Il 24 febbraio l’Europa ha scelto bene da che parte stare. E noi c’eravamo. Siamo il principale partito italiano che è molto europeista, antirusso e filoucraino”. Tuttavia, è preoccupato per gli effetti sui costi Energia. L’Europa, secondo lui, “deve prendere decisioni il prima possibile”, perché “è tempo di aggiungere a quanto fatto bene contro la Russia ea favore dell’Ucraina, per fare qualcosa di molto importante per aiutare le imprese e i cittadini. le famiglie sosterranno questo aumento dei prezzi dell’energia”.

Progetto prodotto da Isabelle Romero, Sophie Chamail e Perrin Desplats.