Luglio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Dopo la morte di centinaia di pellegrini alla Mecca, l’Arabia Saudita si difende

Dopo la morte di centinaia di pellegrini alla Mecca, l’Arabia Saudita si difende

Fadel Sina/AFP I pellegrini musulmani usano gli ombrelli per proteggersi dal sole quando arrivano ai piedi del Monte Arafat durante l’Hajj annuale, il 15 giugno 2024.

Fadel Sina/AFP

I pellegrini musulmani usano gli ombrelli per proteggersi dal sole quando arrivano ai piedi del Monte Arafat durante l’Hajj annuale, il 15 giugno 2024.

Internazionale – Un pellegrinaggio sotto un sole che uccide. Mentre più di 1.100 persone sono morte a causa del caldo estremo durante la stagione dell’Hajj, venerdì 21 giugno l’Arabia Saudita ha parlato per la prima volta della propria responsabilità nella gestione dell’evento religioso. “Lo Stato non ha fallito, ma c’è stato un errore di giudizio da parte di chi non ha valutato i rischi che comportava”.Lo ha detto all’AFP un alto funzionario saudita.

Secondo il bilancio preparato venerdì dall’Agence France-Presse, basato su dichiarazioni ufficiali e informazioni fornite dai diplomatici, sono morte 1.119 persone, più della metà delle quali provenivano dall’Egitto.

Da parte sua, il funzionario saudita ha affermato che le autorità hanno confermato la morte di 577 persone in due dei giorni più affollati dell’Hajj: sabato, quando i pellegrini si sono riuniti per ore di preghiera sotto il sole cocente sul monte Arafat, e domenica, quando hanno partecipato all’Hajj. Rituali Hajj. “lapidazione del diavolo” A Mina. Ma ha riconosciuto che il numero 577 è parziale e non comprende l’intera stagione dell’Hajj, che si è conclusa ufficialmente mercoledì.

“Ciò è accaduto in un contesto di condizioni meteorologiche difficili e temperature estremamente rigide”.“, ha dichiarato l’alto funzionario. Gli eventi religiosi risentono sempre più delle conseguenze del cambiamento climatico. Secondo uno studio saudita pubblicato lo scorso maggio, la temperatura nei luoghi in cui si svolgono i rituali aumenta di 0,4 gradi Celsius ogni decennio.

READ  le mari d'une enseignante tuée est mort "de chagrin" jeudi

L’Hajj è uno dei cinque pilastri dell’Islam e ogni musulmano che è in grado di eseguire l’Hajj deve eseguirlo almeno una volta nella vita. Funzionari sauditi hanno affermato in precedenza che quest’anno hanno partecipato 1,8 milioni di pellegrini, un totale simile a quello dell’anno scorso, e che 1,6 milioni provenivano dall’estero.

Ogni anno decine di migliaia di pellegrini tentano di partecipare all’Hajj senza ottenere il permesso ufficiale, impedendo loro di accedere alle strutture climatizzate. “Possiamo stimare il numero di pellegrini non registrati a circa 400.000”.Lo ha detto venerdì il funzionario saudita. “La maggior parte di loro hanno la stessa nazionalità”Ha aggiunto il funzionario, probabilmente riferendosi all’Egitto.

Vedi anche su HuffPost: