Agosto 8, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Definizione, rituali e tutto quello che c’è da sapere sul solstizio d’inverno

inverno. Questo martedì, 21 dicembre, è stato il giorno più corto dell’anno. Motivo ? Il fenomeno astronomico del solstizio d’inverno. Ti spiegheremo tutto.

[Mis à jour le 21 décembre 2021 à 19h42] Questo martedì 21 dicembre avresti dovuto cercare la luminosità. Ha indicato solo la punta del naso per 8 ore. Infatti, oggi è il solstizio d’inverno. Questo fenomeno astronomico è caratterizzato dalla breve durata della luce durante il giorno. Questo martedì è stato osservato alle 16:00 59 minuti 19,49 secondi (ora di Parigi). Dall'”inizio” di Madre Natura, le giornate si allungano in ogni esagono… fino al Solstizio d’estate21 giugno, quando si verificherà il giorno più lungo.

Madame Météo ha scelto di fissare questa data suggerendo temperature gelide, indicando che l’inverno del 2021 sta arrivando con le prime (grandi) gelate: fino a -5 gradi nel Grand Est o nella pianura del Rodano-Alpi e non più di 5 gradi massimo su gran parte del nord-est. In Bretagna, le temperature non hanno superato gli 8 gradi, abbastanza da rendere il 21 dicembre 2021 il giorno più freddo del solstizio d’inverno in 15 anni, secondo un Twitter pubblicato dal meteorologo Mitto France, Francois Jobard.

Il solstizio d’inverno, che corrisponde quindi al giorno più corto e alla notte più lunga dell’anno, ha molti significati. in un “compleanno : Che lunga storia“, gli storici Alain Cabantos (Parigi I) e François Walter (Università di Ginevra) si sono soffermati al solstizio d’inverno considerato il compleanno del “sole imbattuto”, mentre la luce del giorno ricomincia a crescere. Gli autori, il solstizio è infatti il ​​portatore del “simbolismo cosmico” tra i cristiani: diventa così per loro “il giorno in cui nasce il “vero” Sole di Giustizia, identificato con Cristo. Definizione, durata del giorno e della notte, rituali intorno al solstizio d’inverno, valutiamo il fenomeno astronomico nel nostro archivio.

Mentre il solstizio d’inverno è meno popolare di saldi invernaliNon è un motivo per non preoccuparsi di come funziona. Quest’inverno il nostro emisfero riceverà raggi radenti con un limitato effetto di riscaldamento e il Polo Nord si ritroverà avvolto nell’oscurità! Nel frattempo, l’estate inizierà nell’emisfero australe, con il Sole allo zenit sul Tropico del Cancro (ciascuno a turno).

READ  la mediazione di Emmanuel Macron per enrayer l'escalade réduite à néant par la montée des tensions

Durante il solstizio d’inverno, la posizione della Terra rispetto al Sole raggiunge la sua massima inclinazione. conseguenze : Il sole visto dal nostro pianeta si trova nel suo punto più meridionale (il punto più meridionale rispetto all’orizzonte) e i raggi del sole sono i più corti possibile. durante Solstizio d’estateAnzi. Il sole è più a nord e quindi viviamo il giorno più lungo dell’anno, inaugurando l’estate. Da non confondere con la moderazioneCade o autunnoDurante i quali giorno e notte hanno la stessa durata…

Scientificamente, il solstizio d’inverno corrisponde al periodo dell’anno in cui il percorso del Sole, visibile dalla Terra, raggiunge l’estremo sud (nell’emisfero settentrionale) o settentrionale (nell’emisfero meridionale). In altre parole, alle nostre latitudini, Al momento del solstizio d’inverno, il sole sorge a soli 18 gradi sopra l’orizzonte (quando è visibile durante il solstizio d’estate a un’altitudine di 65 gradi, sempre rispetto all’orizzonte). È anche il giorno in cui la disparità tra giorno e notte è maggiore, con il massimo della notte nell’emisfero settentrionale e il massimo del giorno nell’emisfero australe (che in realtà vive nel solstizio d’estate). Il grafico sottostante ti aiuterà a visualizzare meglio il fenomeno del solstizio d’inverno (rappresentato qui a destra):

Il solstizio d’inverno è mostrato a destra. © Peter Hermes Furian / 123RF

Istituto di meccanica celeste e calcolo delle effemeridiIMCC) fornisce la data e l’ora esatte del solstizio d’inverno ogni anno. Per il 2021 secondo note e calcoli, Quindi il solstizio d’inverno inizia martedì 21 Dicembre è “15:59 19,49 secondi” UTC o 16:59 19,49 secondi, ora di Parigi.

Ma come calcola l’Osservatorio di Parigi il verificarsi dei solstizi, che attualmente stima fino all’anno 2999? Scientificamente, le date delle stagioni sono determinate dal “meridiano apparente geocentrico”: “il solstizio d’inverno corrisponde al momento in cui la longitudine geocentrica apparente del sole è pari a 270 °”, determina IMCCE nella sua posizione. La “longitudine centrata sulla Terra” è la distanza apparente dal Sole vista dalla Terra.

Più realisticamente, nel nostro attuale calendario gregoriano (che è un calendario solare), il solstizio d’inverno si verificherà probabilmente il 20, 21, 22 o 23 dicembre. Succede spesso il 21 o il 22 dicembre. Nel nostro calendario, la lunghezza delle stagioni varia a seconda di un periodo di tempo significativo: le date delle stagioni non sono fisse, ma la creazione di un calendario solare ha permesso di ridurne la deriva.

READ  Moldavie, nucléaire, bombardamenti... Le point ce mardi

La durata del giorno e della notte dipende dalla latitudine e dal luogo di residenza. In generale, il giorno del solstizio d’inverno, Poco più di 8 ore di luce nell’emisfero nord. In una notte circola quasi i due terzi di un ciclo di 24 ore, cioè 16 ore!

L’evento del solstizio contrasta con l’evento dell’equinozio, che è il momento in cui giorno e notte sono uguali. L’equinozio è un periodo dell’anno che segna il passaggio del sole da un emisfero celeste all’altro. In quel giorno, la stella passa all’altezza dell’equatore terrestre (in altre parole, il punto nel cielo in corrispondenza della colonna verticale dell’equatore). Il solstizio è l’opposto dell’equinozio. Non si tratta di un’uguale durata tra giorno e notte, ma di una luce diurna minima (inverno) o massima (estate). E a volte all’estremo: è tutto il giorno tutta la notte al Polo Nord e tutto il giorno tutto il giorno in Antartide! Nell’emisfero settentrionale, l’equinozio di primavera si verifica a marzo e l’equinozio d’autunno a settembre, quando i solstizi si verificano a giugno (per il solstizio d’estate) e dicembre (per il lato del solstizio d’inverno). Nell’emisfero australe è vero il contrario! Ma c’è ancora un denominatore comune tra gli equinozi e il solstizio d’inverno: per convenzione, le date degli equinozi e del solstizio si riferiscono al passaggio da una stagione all’altra.

La data del solstizio d’inverno segna l’inizio dell’inverno astronomico ed è uno standard nelle società per determinare i parametri del calendario e delle stagioni. Pertanto il solstizio d’inverno è stato celebrato da molte civiltà, dall’antico Egitto alle comunità cristiane. Notiamo, ad esempio, che la celebrazione in Europa compleanno Corrisponde, entro poche ore, al periodo dell’anno in cui l’emisfero settentrionale entra in inverno. in un “compleanno : Una storia così lunga, gli storici Alain Cabantos (Parigi I) e François Walter (Università di Ginevra) si fermarono al solstizio d’inverno considerato il compleanno del “sole imbattuto”, dove la luce del giorno è per gli autori, il solstizio è già portatore di “simbolismo cosmico” tra i cristiani: diventa così per loro il giorno in cui il vero “Sole di giustizia” nasce “con Cristo”.
A dire il vero, il mondo cristiano faceva affidamento su una festa pagana, che esisteva molto prima che celebrassimo la nostra venuta al mondo Cristo. La parola Natale deriva dal latino giorno di Natale (compleanno), che in Occidente determina il momento in cui le giornate sono di nuovo lunghe.

READ  situazione « disumana » à Marioupol, où la Russie demande aux soldats ukrainiens de se rendre

Corrisponde alla festa pagana a cui si ispiravano i cristiani Saturnalia, queste cerimonie sono in onore del dio romano della semina e della fertilità : Saturno. Le celebrazioni si svolgevano nell’antica Roma, e poi si estendevano per sette giorni, dal 17 al 24 dicembre. I romani si riunivano in famiglia o tra amici, tra piante e ghirlande, e si regalavano reciprocamente statuine fatte di pane o di argilla. L’abito dei poveri e degli schiavi ha sostituito il solito abito. quando Giulio Cesare riforma del calendario lunare, e Valutazione Sostituito dal solare “Julian”. Il solstizio d’inverno si trova erroneamente il 25 dicembre (mentre accade il 21 o il 22!). Lo spirito di festa è davvero rimasto e ha attraversato i secoli. Quando ti dicono che c’è un motivo per essere felice…

Oggi, difficilmente celebriamo il solstizio d’inverno. Come spiega Slate, l’introduzione cristiana del Natale il 25 dicembre ha effettivamente contribuito alla scomparsa di alcuni riti pagani che tradizionalmente si svolgevano nello stesso mese, tra cui festa di compleanno, che segnò i popoli germanici con il solstizio d’inverno e quindi l’arrivo di questa stagione nevosa. Questa celebrazione era quindi una festa della luce poiché le giornate cominciavano ad allungarsi dal solstizio d’inverno. Concretamente, le persone che ancora oggi celebrano Yule accendono candele, accendono falò, vanno a raccogliere cose nella natura, fanno ghirlande e si fanno regali, spesso fatti a mano.

Ecco le date e gli orari esatti per i cambiamenti della prossima stagione, che ci porteranno all’inverno, per i prossimi anni, fino al 2026, ora di Parigi:

  • 21 dicembre 2022 alle 22:48
  • 22 dicembre 2023 alle 4:27 am
  • 21 dicembre 2024 alle 10:20
  • 21 dicembre 2025 alle 16:03
  • 21 dicembre 2026 alle 21:50