Novembre 30, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Damien Lillard e Anthony Davis sono ospiti dell’ultimo minuto, e inevitabilmente… sono state delle delusioni

Quindi questa è stata l’ultima delle tre rivelazioni NBA riguardanti i 75 più grandi rivelati per il 75° anniversario della Major League, e ora possiamo respirare con una lista, una lista incredibile che potremo sezionare nel corso della giornata e per qualche altro . Ci sono certi valori, ci sono mezze sorprese e ovviamente ci sono molte delusioni perché è ancora l’obiettivo del gioco e l’essenza della vita. Andiamo, facciamo un rapporto?

Prima nota di testa: tutti i 50 più grandi del 1997 sono stati – abbastanza logicamente – premiati di nuovo, e quindi è stato necessario aggiungere 25 nuovi nomi a queste leggende. Il secondo fatto? Dennis Rodman, Dominic Wilkins e Bob McAdoo, per molti che erano considerati i tre grandi perdenti del roster di apertura, sono stati aggiunti all’élite, che ci ha lasciato, abbiamo tirato fuori i calcolatori, 22 nuovi siti da visualizzare. Per questi 22 bellissimi regali e per il terzo finale, ci sono stati fatti confermati (LeBron James, Stephen Curry, Kevin Durant, James Harden, Kohye Leonard, Dwyane Wade…), e altri oltre ai più grandi (Jason Kidd, Reggie Miller, Paul Pierce e Ray…) Allen) e nessuno dei grandi nomi che sono stati avvicinati ha vissuto un oblio vergognoso, cosa che non è necessariamente così questa mattina per alcuni dimenticati, la cui serietà sarà lasciata a voi giudicare. Tira fuori il sale, stiamo parlando di Pau Gasol, Tony Parker, Vince Carter, Manu Ginobili, Dikembe Mutombo o Dwight Howard, la cui presenza in lista non era garantita ma della cui assenza si è già parlato in una serie di luoghi pubblici.

Gli assenti che dovevano far posto agli altri furfanti (Russell Westbrook, Carmelo Anthony, Damian Lillard, Anthony Davis) erano molto più contenti all’epoca di queste righe, con alcune domande riguardanti le ultime due città, le cui palme incarnavano un po’ così vuote come fa la mente di un reality TV, con una missione in perpetuo ordine. Alcune persone stanno parlando questa mattina della “lista americana degli americani”, e qui ci qualificheremo dicendo che le statistiche e la fama a volte hanno superato i titoli e la lista complessiva dei premi.

READ  Formula 1 | Hamilton firma la pole 102 in Turchia ma partirà 11

finalmente ? 75 nomi, 76 addirittura, con inevitabili risse e fan che si odiano un po’ di più questa mattina. I 75 nomi più grandi sono là fuori e sono nella pietra, quindi vai al 2047 per espandere l’elenco a 100 nomi per accontentare più persone e impressionare di più. fino a quel momento? Ti diamo questo link, nel caso tu voglia scoprire le prime 100 persone reali, discutiamo E, decorazione della torta, classificata da 100 a 1. Cosa vuoi, facciamo il lavoro o no.

La lista completa e definitiva di NBA 75 Greatest:

Hal Greer, Dirk Nowitzki, Bob Pettit, Oscar Robertson, Bill Russell. Giannis Anticonmo, Kevin Durant, Elvin Hayes, Jerry Lucas, Willis Reed. Nate Archibald, Dave Queens, Bob Cousy, James Harden, Hakim Aliwan. Kevin McHale, Kareem Abdul-Jabbar, George Mikan, John Stockton, Steve Nash. Charles Barclay, Julius Irving, George Gervin, David Robinson, Moses Malone. Paul Arizin, Rick Barry, Larry Bird, Wilt Chamberlain e Clyde Drexler. Tim Duncan, Patrick Ewing, Wilt Frazier, Kevin Garnett e John Havlicek. Allen Iverson, Magic Johnson, Sam Jones, Michael Jordan, Sam Jones. Robert Parish, Chris Paul, Scottie Pippen, Bill Sharman e Isaiah Thomas. Nate Thurmond, Wes Unseld, Bill Walton, Jerry West e James Worthy. Ray Allen, Carmelo Anthony e Elgin Baylor. Dave Bing, Kobe Bryant, Billy Cunningham, Stephen Curry e Anthony Davis. Dave Debusshere, LeBron James, Jason Kidd, Kawhi Leonard e Damien Lillard. Pete Maravich, Bob McAdoo, Reggie Miller, Shaquille O’Neal e Earl Monroe. Gary Payton, Paul Pierce, Dennis Rodman, Dolph Chase e Dwyane Wade. Russell Westbrook, Lenny Wilkins e Dominic Wilkins.