Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Conto alla rovescia per il primo volo di Ariane 6 – 07/09/2024 alle 17:15

Un razzo Ariane 6 sulla rampa di lancio al Centro spaziale di Kourou, il 9 luglio 2024 in Guyana (AFP/jody amiet)

Il conto alla rovescia finale è iniziato: quattro anni dopo, martedì un razzo Ariane 6 volerà per la prima volta sulla giungla della Guyana, portando con sé le speranze dell’Europa di riconquistare un accesso indipendente allo spazio.

Il lancio era previsto non prima delle 16:00 (19:00 GMT) anziché delle 15:00, a causa di un piccolo problema con le installazioni a terra, che è stato risolto, ha osservato in X l’Agenzia spaziale europea (ESA). .

Alle prime luci del Centro Spaziale della Guiana a Kourou, il portale, un’enorme cattedrale alta 90 metri che ospita il razzo, è stato lentamente rimosso sotto una forte pioggia, rivelando il razzo alto 56 metri, ha osservato un giornalista dell’AFP. .

Documento che mostra il lanciatore europeo Ariane 6 (AFP/Gal ROMA)

L’Agenzia spaziale europea ha annunciato che un nuovo aggiornamento meteorologico alle 10:00 ha dato il via al riempimento.

Il processo, che dura un’ora e mezza, consiste nel riempire i serbatoi del razzo con carburante criogenico: ossigeno liquido e idrogeno che alimenta il motore Vulcan.

Secondo Jean-Michel Rizzi, capo della base di lancio Ariane 6 dell’ESA, qualsiasi anomalia che richieda un intervento fisico richiederà ora lo svuotamento dei serbatoi, rinviando automaticamente il lancio di 48 ore.

Ingegneri e manager monitorano i parametri della piattaforma di lancio di Ariane 6 nella Camera di Giove del Centro spaziale di Kourou, 9 luglio 2024 in Guyana (AFP/jody amiet)

Ha aggiunto che più di 200 esperti, rinchiusi nel bunker del centro di lancio, che ricorda la cabina di pilotaggio di un missile, esaminano la rampa di lancio finché non si stacca dal suolo e sono pronti a interrompere il conto alla rovescia e risolvere eventuali problemi.

READ  Quali sono le conseguenze se si lascia acceso lo schermo OLED di Nintendo Switch per 18.000 ore?

Il centro di lancio è in costante contatto con la sala Jupiter e la torre di controllo dove sono centralizzati tutti i dati di telemetria (dati inviati dal missile in ogni momento), il tracciamento radar o le informazioni di comunicazione, nonché la comunicazione con le forze armate schierate in gran numero per garantire la sicurezza del lancio.

Tre aerei da combattimento Rafale sono stati schierati appositamente per scoraggiare qualsiasi aereo troppo esotico.

– “Quota di rischio” –

Nel 2014 è stato deciso che Ariane 6 sarebbe stata in grado di posizionare i satelliti in orbita geostazionaria, a un’altitudine di 36.000 km, come il suo predecessore Ariane 5, oltre a mettere in orbita costellazioni a poche centinaia di chilometri dalla Terra.

Il missile era “qualificato” per atterrare dopo molteplici esercitazioni. “Abbiamo fissato così tante scadenze[per il lancio]che ci diciamo che è routine, ma questa volta è reale, decollerà”, afferma entusiasta Frank Saengo, vicedirettore del volo inaugurale.

Storicamente, circa la metà dei primi lanci di razzi sono falliti, come nel 1996 per il primo razzo Ariane 5, che però su 117 lanci ha avuto solo due fallimenti.

“È un primo volo, c’è un elemento di rischio, che abbiamo cercato di minimizzare il più possibile, e siamo fiduciosi”, ha detto Philippe Baptiste, amministratore delegato dell’agenzia spaziale francese CNES.

Parte del nucleo centrale della piattaforma di lancio europea Ariane 6 a Kourou, Guyana, 26 marzo 2024 (AFP/Ludovic MARIN)

“Potremo tirare un sospiro di sollievo quando lanceremo i primi satelliti”, ha affermato Tony dos Santos, capo missione dell’Agenzia spaziale europea, un’ora e sei minuti dopo il decollo.

Il successo sarà completato dal riuscito lancio dello stadio superiore nell’Oceano Pacifico al termine della missione, dopo un terzo riavvio del motore Vinci, la principale innovazione del razzo.

Il successo del volo segnerà il “ritorno” dell’Europa sulla scena spaziale, secondo il capo del trasporto spaziale dell’ESA, Toni Tolker-Nielsen.

Assemblaggio del razzo Ariane 6 (AFP/Valentin Rakovsky)

Dall’ultimo volo della navicella spaziale Ariane 5, un anno fa, gli europei non sono più stati in grado di mettere in orbita un satellite da soli: dall’invasione dell’Ucraina non hanno più accesso alla piattaforma di lancio media russa Soyuz, e il razzo Vega-C è rimasto a terra dalla fine del 2022 dopo… Ha avuto un incidente.

Ma poi, secondo lui, bisognerà intensificare con successo i voli, con un altro volo alla fine dell’anno, sei previsti nel 2025 e otto l’anno successivo.

Nel suo volo inaugurale, Ariane 6 porterà a bordo 17 “passeggeri”: 11 piccoli satelliti universitari, vari esperimenti, oltre a due capsule per il rientro nell’atmosfera, che dovrebbero preparare il cargo spaziale che gli europei vogliono rifornire stazioni spaziali.