Dicembre 6, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Confermata la ripresa dell’epidemia in Francia

Di Sudouest.fr con AFP

Basse temperature, massima vaccinazione, allentamento dei movimenti di barriera: si creano le condizioni per favorire la ripresa dell’epidemia che è stata confermata in Francia, avendo già raggiunto gran parte dell’Europa

“Tutte le regioni sono colpite”, riassume Patrick Roland, della direzione regionale della sanità pubblica francese. Giovedì, l’Agenzia nazionale per la sanità pubblica ha segnalato 9.502 nuovi casi e un tasso di positività del 2,2% negli ultimi sette giorni. Una settimana fa quel tasso, che misura la proporzione di casi tra quelli testati, era solo dell’1,8%.

Questa ripresa è iniziata il mese scorso, come evidenziato da altri indicatori. Nella settimana del 25 ottobre il tasso di contagio, che riporta il numero di nuovi casi per l’intera popolazione, era già aumentato del 12% rispetto alla settimana precedente.

“Questo tasso di infezione è in aumento per la terza settimana consecutiva”, definisce Nicolas Methe, epidemiologo di Public Health France.

Tasso di riproduzione in aumento

Un altro indicatore chiave: anche il tasso di riproduzione, che misura il numero medio di casi secondari causati da una singola persona infetta, è stato “superiore a 1” per tre settimane, soglia che indica una ripresa dell’epidemia.

Anche questa settimana è stata resa obbligatoria una mascherina nelle scuole di 39 dipartimenti dove gli studenti sono stati in grado di rimuoverla.

Come si spiega questo rinascimento?

Era “previsto” per una serie di motivi, venerdì in Francia 2 Gilles Bialot, capo del dipartimento di malattie infettive del Tenon Hospital, si è fatto avanti. “Vaccinazione: è al massimo, non abbiamo fatto rifornimento. Condizioni invernali: meno ventilazione, più piscine, meno gesti di barriera”.

READ  Più della metà delle persone con ipertensione in tutto il mondo non viene curata

In termini di vaccinazione, la Francia è in vantaggio rispetto a molti dei suoi vicini con il 75% della sua popolazione che ha accesso a un regime di trattamento completo.

Ma il ritmo dell’estate si placò, con l’impressione di aver ormai raggiunto un soffitto di cristallo.

“Ora si gioca”

Pertanto, la ripresa di questa epidemia non è sorprendente. “Questo era previsto all’inizio dell’anno scolastico, data l’infezione della variante delta, l’efficacia del vaccino, che da sola non è sufficiente a contenere l’epidemia, e la copertura vaccinale incompleta”, afferma l’epidemiologo Mircea Sofonia.

La questione era piuttosto quella di prevedere quando si verificherà questo rimbalzo. Arriva in Francia più tardi rispetto ad altri paesi europei, soprattutto quelli dell’Est Europa, che vengono vaccinati molto meno spesso. O anche nei vicini del nord, come il Regno Unito, i Paesi Bassi, dove il raffreddore è iniziato prima, e in una certa misura la Germania, meno vaccinata.

Giovedì, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha espresso allarme per il tasso di trasmissione “estremamente allarmante” del virus Covid-19 in Europa, che potrebbe portare a un ulteriore mezzo milione di morti nel continente entro febbraio.

La situazione francese è molto preoccupante? “Al momento no”, ha rassicurato Mircea Sofonia, perché “ora sappiamo quali leve muovere”. Tra le possibili risposte c’è la vaccinazione che deve ancora essere spinta, e il mantenimento dei gesti di barriera: “Ora si gioca”, insiste l’epidemiologo.

Presto consiglio di difesa?

“Se rimaniamo all’attuale livello di flusso del virus, possiamo sperare che l’attività ospedaliera aumenti senza pensare alla saturazione”, conferma Mircea Sovonia. “Se il tasso di riproduzione continua ad aumentare, potrebbero esserci casi di stress a livello locale”, aggiunge.

READ  I vaccini ricontaminati sviluppano altri anticorpi?

Già, nella contea rurale di Cruz, giovedì la contea ha chiesto di non alleggerire gli sforzi oltre i 3 .NS La dose di vaccino e i gesti di barriera, dopo lo scoppio dei casi di Covid-19, potrebbero essere collegati allo svolgimento di molti eventi festivi per i pensionati.

A Bordeaux è stata rilevata una concentrazione epidemica all’interno Ospedale Sant’Andrea a CHU, un gruppo di 16 operatori sanitari e 9 pazienti.

In questo contesto sempre più teso, il Consiglio di Difesa potrebbe riunirsi la prossima settimana.

Nel frattempo, il primo ministro Jean Castilles ha detto venerdì all’ospedale universitario di Montpellier che “questo non è il momento di abbassare la guardia”.